Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - - 1 voti

BUONI PROPOSITI - IL BLOG


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 20 risposte

#1 Carlo

Carlo

    Tpx3MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 3,832

    Medaglie



Inviato 12 June 2009 - 22:53:40


L'idea è quella di raccontare in questa sezione il percorso che, speriamo, ci porterà alla realizzazione del nostro primo progetto.

Una storia come tante altre, di tante associazioni che lavorano sul nostro territorio ed in altri paesi.

Per noi è la prima esperienza.
E come tale sarà piena di dubbi, perplessità, di cose da raccontare, ma anche di tristezza che inevitabilmente ci assalirà quando sbaglieremo qualcosa o vedremo sfumare qualche obiettivo. Ma anche di gioia. Di fare quel poco per essere felici.

Ostacoli. Tanti ne prevediamo e tanti ne dovremo superare.

Ma saremo tenaci. La partenza ci spaventa come ogni esperienza nuova.

Ma siamo pronti.

Questo blog raccoglierà i nostri pensieri, le nostre idee e tutto quello che accadrà durante questo viaggio.





#2 Carlo

Carlo

    Tpx3MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 3,832

    Medaglie



Inviato 13 June 2009 - 16:13:59


Di fronte a determinate realtà ci sentiamo spesso increduli ed impotenti.

Ed è quello che ci è successo, da subito, visitando la Moldova.

La povertà ha un volto: spesso sorridente e meravigliato.
Quello dei bambini che abbiamo incontrato visitando i villaggi sparsi per le belle e sterminate pianure di questo piccolo stato.

Ma ha anche una dignità: spesso meno sorridente e meravigliata.
Quella dei giovani o degli anziani che lavorano per la sopravvivenza, per un tempo interminabile e senza risultati.

Poi ci sono le famiglie a metà, di quelli che sono andati via.

Tutti, per una volta nella vita, abbiamo pensato che basterebbe poco per cambiare il mondo. Ma non è così facile.

Noi vogliamo cominciare dalle piccole cose.

Vogliamo cominciare a realizzare quel poco.

Le persone, la terra, il cielo a volte sembrano uguali in tutte le latitudini della terra, a volte sono distanti anni luce.

Le situazioni di marginalità, di abbandono, di grave disagio sociale diventano nel nostro caso progetti di sviluppo e di “impresa sociale”.

Aiutiamo a crescere, a migliorare le condizioni di vita del singolo e delle comunità attraverso lo studio, la formazione professionale e l’avviamento al lavoro.

E’ solo così che saremo felici.
Perché per essere felici non ci vuole poi molto.
A volte basta poco.

(Pensieri notturni)




#3 Carlo

Carlo

    Tpx3MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 3,832

    Medaglie



Inviato 13 June 2009 - 17:30:14


Finalmente il nostro primo progetto.
Sono contento. Abbiamo avuto tante idee, cose vagliate fino in fondo, cambiato rotta tante volte, qualche esperimento qui e là per vedere le possibilità concrete.
Poi finalmente la decisione finale.

Ecco il progetto nelle linee generali. E' la prima stesura, tante cose potrebbero cambiare strada facendo.

Da specificare che il progetto è solo uno step di quella che noi chiamiamo "fattoria sociale", di cui è prematuro parlarne poichè è un discorso lungo e  ben più articolato.


Progetto Caseificio Aziendale in Moldova
    

L’idea è quella di dotare un villaggio della Repubblica di Moldova (stiamo vagliando diverse ipotesi) di una struttura adibita a piccolo caseificio, commisurata alle esigenze del territorio, ma in grado di portare uno sviluppo positivo all’economia rurale e di dare impiego specialistico a giovani moldavi residenti in zona, in condizioni di disagio sociale e/o provenienti da orfanotrofi.

     La copertura dei costi per l’intero progetto sarà garantita, in termini economici e di valorizzazione, oltre che da donazioni e da altri patners, da “UNA VITA ELEMENTARE – Associazione No Profit” che farà da supporto logistico anche nella fase di formazione ed avviamento al lavoro dei tecnici che costituiranno il fulcro dell’iniziativa.

     Tempo previsto per la realizzazione del progetto circa 36 mesi a partire da luglio 2009, stimando dunque l’inizio dell’attività entro metà del 2012. Tutto, comunque, dipenderà dalla velocità della raccolta fondi.  

     Tre le fasi distinte attraverso le quali prenderà corpo la realizzazione progettuale: la scelta della ditta fornitrice delle attrezzature, la formazione in Italia dei tecnici casari, l’individuazione dell’area da adibire a caseificio mediante la costruzione di manufatto.

     Dalla selezione delle Ditte di attrezzature per caseifici, eseguita dall’associazione nel corso degli ultimi mesi, è emersa la ditta T.A.S. s.r.l.  -Impianti Caseari di Ceresole d’Alba (CN), già nota per aver lavorato all’estero con altre associazioni no profit e che vanta un’esperienza ventennale nel settore lattiero caseario.

     Di fatto, questa ditta può essere considerata anch’essa partner del progetto, visto l’impegno che il titolare apporterà per superare i numerosi problemi che dovremmo affrontare prima della messa in opera delle attrezzature.

     Una prima progettazione sarà eseguita con un sopralluogo in Moldova nel novembre 2009 ed una seconda, in previsione a novembre 2010, per la stesura definitiva del progetto con l’acquisto dei terreni da destinare al laboratorio di caseificazione.

     L’appoggio formativo è stato dato attraverso l’Istituto Lattiero Caseario e delle Tecnologie Alimentari, sede di Moretta (Cuneo) che ha garantito la formazione del tecnico casaro.    

     In particolare la formazione sarà ultimata già alla fine di giugno 2011 con il superamento delle prove di esame per Tecnico Lattiero Caseario da sostenere presso l’istituto menzionato.

     Il corso di formazione di 1200 ore, presso l’ Istituto di Moretta per la parte teorica e presso alcuni stabilimenti di caseificazione per la fase di stage-pratica, permetterà ai futuri tecnici alimentari di apprendere le nozioni di base e di venire impiegati nel settore alimentare specifico.

     La fase destinata alla costruzione dei locali da adibire a laboratorio di produzione di prodotti a base di latte (caseificio aziendale di piccole dimensioni) sarà affrontata con la collaborazione dell’Amministrazione comunale del villaggio candidato, con lo scopo di dare continuità al progetto e di permettere in tal modo la realizzazione di uno sviluppo socio economico in una realtà ancora emarginata ma desiderosa di crescere in modo moderno e aperto alle innovazioni.

     Entro la fine di dicembre 2011 saranno ultimati i lavori di costruzione dei locali che dovranno poi ricevere dall’Italia le attrezzature necessarie all’allestimento del caseificio aziendale.

     La fase relativa all’ acquisto delle attrezzature per il caseificio, che sarà avviata entro la fine della costruzione dei laboratori con la firma dell’accordo con la ditta T.A.S. s.r.l., sarà stata ultimata entro il mese di dicembre 2011 con la formalizzazione del contratto definitivo.

     L'invio ed il collaudo in loco delle attrezzature acquistate è programmato per la fine di marzo 2012, periodo entro il quale il caseificio entrerà in funzione e vedrà impiegati i tecnici moldavi formati in Italia, come previsto dalla prima fase del progetto.

     Il caseificio sarà attrezzato con una caldaia polivalente da 1.000 litri di latte per ciclo di lavorazione, montata su piattaforma in acciaio. Questo consentirà di fare anche 2 o addirittura 3 cicli di lavorazione al giorno, in base alle richieste dei prodotto finito.Due saranno i tavoli spersori e di formatura mentre la cella frigoriferà avrà una notevole capacità (circa 40 mq.) per garantire una corretta stagionatura del prodotto finito. Il caseificio sarà dotato di macchina formatrice per mozzarelle e questa scelta è dettata anch’essa dalla volontà di diversificare le produzioni inserendo da subito anche un formaggio tipicamente italiano.

     Il progetto caseificio non terminerà certamente con l’inaugurazione: avremo solo ultimato una prima tappa, impegnativa, ma il percorso sarà ancora lungo.

     L’impegno di “UNA VITA ELEMENTARE – Associazione No Profit”, anche attraverso i collaboratori tecnici italiani, è quello di affiancare gli operatori del caseificio per aiutarli a superare eventuali difficoltà legate alle iniziali produzioni, a promuovere la formazione degli operatori e di essere sempre un punto di riferimento sicuro ed affidabile sul quale poter contare.




#4 cemento

cemento

    TpxMI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,856

    Medaglie




Inviato 13 June 2009 - 20:36:19


Oggi posso solo dirti che avrai tutto il mio appoggio siceramente......non so in futuro

quantificarlo, in Moldavia c'è una persona mio carissimo amico, che si occupa già di

quello che vorreste fare, per il lavoro che fa lo conoscono tutti vive in Moldavia

se vuoi puoi esporgli il progetto.....ti posso assicurare che

troverete un accordo, se tu vuoi possiamo chiedere un appoggio alla..............

se sei d'accordo te lo dico prima in privato, e poi lo rendiamo ufficiale.


#5 Seborga

Seborga

    Tpx2MI

  • Ambasadiani MI1-e
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 2,520

    Medaglie





Inviato 13 June 2009 - 22:49:45


Carlo, tu sei un grande, non solo per la tua capacità di sognare, ma anche per la concretezza di un progetto, e un principio importantissimo necessario perché si concretizzi il risultato.... LA COLLABORAZIONE, requisito fondamentale per avere   solide basi.
Se me lo permetti, appena avremo terminato l'ospitalità degli abruzzesi, cercherò di poter dare una mia opinione, piccola, ma spero possa essere di aiuto.

Complimenti ancora Carlo, hai conoscenza tecnica abbinata a valori morali, e soprattutto idee e volontà.






#6 giemme74

giemme74

    Tpx4MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 4,666

    Medaglie



Inviato 14 June 2009 - 07:35:58


Visualizza messaggioCarlo, su 13-Jun-2009 18:30, dice:

Un piccolo sondaggio unicamente per conoscere le vostre opinioni.




la mia è molto positiva, mi piace soprattutto il concetto base: "insegnare a pescare" invece che "regalare 1 kg. di pesce" che, per quanto a volte possa essere utile, tende a far "sedere" le persone"...



mi piacciono anche le finalità implicite, insieme all'autonomia economica, ridare una dignità alle persone mettendole in condizioni di guadagnarsi il pane da sole...



molto positivo anche il calcolo dei tempi, è evidente che hai ben ponderato tutti gli aspetti dell'operazione e non sei partito in quarta...



un applauso di incoraggiamento :clapping:  :clapping:  :clapping:



Immagine inviata


#7 Carlo

Carlo

    Tpx3MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 3,832

    Medaglie



Inviato 15 June 2009 - 10:27:21


Volevo ringraziare Gaetano, Flavio e Giemme per le cordiali parole e l'incoraggiamento per l'iniziativa.

Sarà dura ma sono convinto che ce la faremo,magari con mille tentennamenti..ma sento che ce la faremo. Un pò di positività non guasta.

Per ora dovremo contare sulle nostre forze. Diventando onlus avremo vita leggermente più facile non fosse altro per quel poco di 5 x 1000 e per poter partecipare ai bandi della regione.

Navighiamo a vista. Grazie infinite, ragazzi.




#8 Carlo

Carlo

    Tpx3MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 3,832

    Medaglie



Inviato 15 June 2009 - 15:38:25


Un post off topic

Un saluto a Gianluca..
Mi dispiace per la tua associazione. Per solo due punti è una beffa.

Scusatemi ma non ho parlato in codice cifrato. Il mio amico Gianluca ha partecipato con la sua associazione di promozione sociale Italia Moldova al bando per l'assegnazione di contributi per i progetti presentati.
Ne aveva fatto uno per la Moldova, visto che già operano la con l'Orfanotrofio di Chisinau ed hanno in carico 100 bambini. Una casa famiglia.."La casa di Artù".

Purtroppo la notizia che per soli due punti non è stato ammesso al contributo. Ce ne dispiace tantissimo.

A presto Gian.




#9 Seborga

Seborga

    Tpx2MI

  • Ambasadiani MI1-e
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 2,520

    Medaglie





Inviato 15 June 2009 - 21:10:35


Visualizza messaggioCarlo, su 15-Jun-2009 12:27, dice:

per poter partecipare ai bandi della regione.

Carlo, sei iscritto all'albo regionale?






#10 Carlo

Carlo

    Tpx3MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 3,832

    Medaglie



Inviato 15 June 2009 - 21:17:17


Visualizza messaggioSeborga, su 15-Jun-2009 21:10, dice:

Carlo, sei iscritto all'albo regionale?

Ci siamo affidati al CESAVO di Savona per l'ultimazione delle pratiche...ma sono un pò lenti...
Per ora siamo solo un'associazione no profit.
Ci vorranno secondo quello che ci dicono almeno 6/7 mesi...anche se abbiamo fretta...dobbiamo aspettare.







Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum