Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

IL DECLINO DEL GIGANTE U$A


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 74 risposte

#61 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 08 April 2009 - 07:58:34


Lo zio Sam, aiuterà i terremotati dell'Abruzzo:
LA CIFRA STANZIATA E' DI BEN 50.000 $ (non  € )-- pensavo avessero dimenticato uno 0, ma no' invece sono proprio 50.000 biglietti di "carta igienica verde"  --Sul pollaio che ricotuiranno metteranno una targa: "Donato dagli Stati Uniti d'America"
Va bene ad essere  in crisi, ma essere così pezzenti è il colmo.
L'Albania, stato povero, ha donato 50.000 € (30% in più dei $ usa)    :nono:



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#62 giemme74

giemme74

    Tpx4MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 4,683

    Medaglie



Inviato 08 April 2009 - 08:57:35


Visualizza messaggiosergio3, su 8-Apr-2009 08:58, dice:

Lo zio Sam, aiuterà i terremotati dell'Abruzzo:
LA CIFRA STANZIATA E' DI BEN 50.000 $ (non € )-- pensavo avessero dimenticato uno 0, ma no' invece sono proprio 50.000 biglietti di "carta igienica verde" --Sul pollaio che ricotuiranno metteranno una targa: "Donato dagli Stati Uniti d'America"
Va bene ad essere in crisi, ma essere così pezzenti è il colmo.
L'Albania, stato povero, ha donato 50.000 € (30% in più dei $ usa) :nono:




i casi sono 2:

- ci prendono per dei pezzenti (e non potrei proprio dargli torto al 100%)

- anche loro sono con le pezze al c*u*l*o (già più probabile)



:24:



Immagine inviata


#63 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 08 April 2009 - 09:37:53


Mi pare che il Berlusca abbia detto che non ci servono aiuti in denaro

"semmai venite ad aiutare a  ricostruire "

avrebbe detto



Immagine inviata


#64 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 08 April 2009 - 12:19:35


Visualizza messaggioRick, su 8-Apr-2009 11:37, dice:

Mi pare che il Berlusca abbia detto che non ci servono aiuti in denaro

"semmai venite ad aiutare a  ricostruire "

avrebbe detto

Può darsi, ma era notizia di ieri--oggi come ultima notizia era quella della donazione di 50.000 $ --poi corretta con un comunicato che avrebbero aiutato a far riparare le costruzioni religiose cattoliche



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#65 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,259

Inviato 08 April 2009 - 12:59:58


Visualizza messaggiosergio3, su 8-Apr-2009 08:58, dice:

Lo zio Sam, aiuterà i terremotati dell'Abruzzo:
LA CIFRA STANZIATA E' DI BEN 50.000 $ (non  € )-- pensavo avessero dimenticato uno 0, ma no' invece sono proprio 50.000 biglietti di "carta igienica verde"  --Sul pollaio che ricotuiranno metteranno una targa: "Donato dagli Stati Uniti d'America"
Va bene ad essere  in crisi, ma essere così pezzenti è il colmo.
L'Albania, stato povero, ha donato 50.000 € (30% in più dei $ usa)    :nono:

non ho verificato la notizia... e saranno per i primi soccorsi...

gli USA non danno soldi a pioggia e soprattutto non li daranno mai ai politici corrotti abruzzesi che sono gli UNICI responsabili di questa tragedia....

Nella mia regione gli USA hanno dato soldi per progetti concreti e sapete chi li ha gestiti? Gli ALPINI !!! Non l'esercito eh! l' ANA l'associazione degli Alpini...

gli USA manco dei politici friulani si fidavano!

W GLI USA

W GLI ALPINI

W I VOLONTARI

W I VIGILI DEL FUOCO

TUTTI GLI ALTRI VADANO A FARSI F....RE !!!


#66 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 08 April 2009 - 13:06:02


Visualizza messaggioXCXC, su 8-Apr-2009 14:59, dice:

non ho verificato la notizia... e saranno per i primi soccorsi...

gli USA non danno soldi a pioggia e soprattutto non li daranno mai ai politici corrotti abruzzesi che sono gli UNICI responsabili di questa tragedia....

Nella mia regione gli USA hanno dato soldi per progetti concreti e sapete chi li ha gestiti? Gli ALPINI !!! Non l'esercito eh! l' ANA l'associazione degli Alpini...

gli USA manco dei politici friulani si fidavano!

W GLI USA

W GLI ALPINI

W I VOLONTARI

W I VIGILI DEL FUOCO

TUTTI GLI ALTRI VADANO A FARSI F....RE !!!

La notizia viene da Radio Padania Libera

Per gli Alpini
Per i Volontari
Per i Vigili del Fuoco

Sono d'accordo con te



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#67 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 08 April 2009 - 14:43:04


Visualizza messaggioXCXC, su 8-Apr-2009 14:59, dice:

non ho verificato la notizia... e saranno per i primi soccorsi...

gli USA non danno soldi a pioggia e soprattutto non li daranno mai ai politici corrotti abruzzesi che sono gli UNICI responsabili di questa tragedia....

Nella mia regione gli USA hanno dato soldi per progetti concreti e sapete chi li ha gestiti? Gli ALPINI !!! Non l'esercito eh! l' ANA l'associazione degli Alpini...

gli USA manco dei politici friulani si fidavano!

W GLI USA

W GLI ALPINI

W I VOLONTARI

W I VIGILI DEL FUOCO

TUTTI GLI ALTRI VADANO A FARSI F....RE !!!

Sono andato a verificare la fonte della notizia: è Libero di Feltri e dice così:

obama si tenga l’elemosina

        
| Prima Pagina | Vittorio Feltri
Pubblicato il giorno: 08/04/09


La bolletta rende tanto meschini che perfino gli Stati Uniti, normalmente brillanti, ieri hanno avuto un cedimento alla tirchieria da lasciarci allibiti. Sentite che roba. Dall’America - recitava un dispaccio d’agenzia - sono in arrivo 50 mila dollari per la prima emergenza in Abruzzo. L’abbiamo letto tre o quattro volte perché non credevamo ai nostri occhi: 50 mila dollari? Praticamente un’elemosina, che umilia sia chi la riceve sia chi la dà, l’equivalente del prezzo di un’auto di media cilindrata. Offesi da quella che consideriamo una provocazione, ci occupiamo d’altro, covando il proposito di dire a Obama quanto si merita. Ma ecco un’altra agenzia. L’Albania, piccola e in condizioni economiche disastrate, offre 50 mila euro, cioè più degli Usa. Evidentemente si è ribaltato il globo. E apprezziamo la dichiarazione del premier: «Grazie ma non abbiamo bisogno della carità per affrontare la catastrofe, ci arrangiamo con le nostre forze e con i fondi europei». Una fiammata d’orgoglio che rinfranca l’anima e raddrizza la schiena. Poi per fortuna, nel corso del pomeriggio, giungono chiarimenti che ristabiliscono le misure della decenza. Il presidente abbronzato aggiusta il tiro e mette una toppa alla gaffe dei 50 mila dollari che davano a Obama il diritto al ritiro di un buono tricolore per essere mandato immantinente al diavolo, per non dir di p (continua)...



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#68 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 20 June 2009 - 14:52:05


Cina e Russia muovono guerra agli Usa: il dollaro è solo carta straccia
Sabato 20.06.2009 13:00
Alberto Fattori - da Shanghai

Da tempo si ha una “terribile” crescente sensazione: l’Occidente sta naufragando, inviluppandosi su se stesso.
Per uno dei crudeli scherzi della storia, sembra proprio che stiamo vivendo una di quelle fasi di cambiamento epocale che periodicamente spostano gli equilibri del mondo, la centralità dei popoli e determinano la fine di alcuni cicli, così come la nascita di nuovi. Ma un conto è leggerli sui libri di scuola, un conto è viverli quotidianamente.

Leggendo di come imperi o civiltà, nelle intenzioni destinate all’eternità, in un botto finiscono per poi non lasciare alcun segno dietro di sé, la domanda in questi casi che sorge spontanea è: “Come è stato possibile?”.
Bene ora ci si rende conto che l’impossibile diventa possibile, perché semplicemente il mondo avanza e la storia non aspetta nessuno, nemmeno i grandi “Imperi”.
Quindi sono del tutto inutili gli appelli, le giustificazione all’attuale crisi finanziaria da parte di chi ne è stato l’artefice e il creatore del perverso meccanismo che ha portato prima l’illusione di un benessere duraturo e diffuso ma che ora sta risucchiando tutti nel baratro di una crisi senza fondo.

Dopo “scoppole” di questo tenore, è quasi scontato che il “mondo” decida di andare da un’altra parte. Ed è quello che sta succedendo in queste giornate, ma l’Occidente si ostina a non pensare sia minimamente possibile.

I giornali occidentali infatti sembrano non vedere i crescenti segnali della fine del ciclo Occidentale e l’inizio di quello che possiamo definire ciclo Orientale. La “notizia bomba” esploderà a casa nostra al prossimo G8, guarda caso ed incredibilmente organizzato in una zona terremotata quale L’Aquila, quasi fosse una rappresentazione metaforica della situazione finanziaria mondiale.

Il prossimo G8 sarà epocale perché per la prima volta, ed in sede ufficiale, l’Oriente rappresentata da Cina e Russia, chiederà all’Occidente di usare una diversa moneta quale strumento d’equilibrio finanziario del mondo, dando al Dollaro e all’Euro un semplice ruolo di comprimari per il prossimo futuro.

Iran/ La polizia carica i manifestanti
Dopo le sortite ufficiose dei mesi scorsi, soprattutto da parte Cinese in vista del G20 di Londra, adesso la decisione in tal senso è stata presa nell’ultimo incontro dello SCO o più noto “Gruppo di Shanghai”, sigla e gruppo di lavoro che nessun italiano ed europeo conosce ma che rappresenta l’asse che intende ora guidare il cambiamento futuro del mondo.Russia e Cina, assieme ai propri partner, nel loro ultimo vertice di Ekaterinburg, hanno infatti deciso che sia giunto il momento di creare una nuova moneta comune, stile Euro, con un suo successivo allargamento nel Sud-est asiatico ai paesi dell’Asean. Calcoli alla mano, stiamo parlando di qualcosa come oltre 2 miliardi di persone, ben 4 volte la popolazione della cara vecchia Europa Unita.

Ma c’è di più. A questo aspetto economico se ne è aggiunto un altro di carattere strategico militare. Essendo venuta meno una credibile sinergia tra Ue e Russia, anche a causa della direzione data da Germania, Francia e le influenza degli USA, ora Mosca, ha deciso di stravolgere il tavolo da gioco, sottoscrivendo un “asse di ferro” con la Cina, a scapito di quello ormai ritenuto “sgradito” con l’Europa.

Sotto la spinta di questo disegno strategico e il motore di Cina e Russia, ora lo SCO intende giocare la carta di diventare anche apertamente un competitore della NATO in Euroasia. Le conseguenze di tutto ciò saranno incredibili: nonostante la Ue continuerà infatti ad avere rapporti commerciali con la Russia, dopo il vertice di ieri, subirà una perdita della propria forza contrattuale nei confronti delle macroforniture di gas (Russia) e del macrofornitore di prodotti finiti (Cina).

Tradotto, Cina e Russia hanno creato un asse preferenziale, economico e strategico / militare tra loro che porterà l’Occidente ad una posizione sempre più marginale. Un esempio? Tutto ciò favorirà l’esportazione di gas russo alla Cina piuttosto che in Europa, con possibili effetti devastanti per noi.

Ma anche i recenti annunci di Obama sul suo piano economico, hanno tutto un altro “sapore” se visti da una diversa prospettiva, finendo per apparire solo il gesto disperato, l’estremo tentativo di opporsi all’intercedere dei cambiamenti della storia: la fine dell’Impero e della centralità Occidentale.

Comunque sia, questa riscrittura della pagina della storia del mondo, incredibilmente ha trovato spazi marginali sui giornali occidentali, per non parlare di quelli italiani, tutti così presi con le fondamentali questioni private e di “catreda” locale, totalmente avulsi dai cambiamenti che presto o tardi finiranno per arrivare come uno tsunami, portando così a termine il lavoro iniziato dalla crisi finanziaria da noi stessi creata. E un giorno qualcuno, leggendo i libri di storia, si porrà la domanda: “come è stato possibile?” Cose dell’altro mondo!!!



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#69 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 07 May 2010 - 17:09:50


IL GIORNALE
  
06 May 10

Screditare l’euro per salvare il dollaro

Sul giornale di oggi pubblico questo articolo, in cui propongo una tesi controcorrente sulla crisi di Grecia, Portogallo e Spagna.

L’Europa ha i suoi problemi, ma il vero grande malato sono gli Stati Uniti il cui deficit cresce quanto quello greco. Il debito pubblico Usa è insostenibile e a Washington lo sanno
benissimo. Da qualche mese inoltre i cinesi riducono gli acquisti di Treasury Bonds, esiste un problema oggettivo di finanziamento.
La crisi della Grecia è chiara, ma la sua drammatizzazione no, soprattutto se si considera che a segnare le tappe più significative (leggi assalti della speculazione) sono state le
agenzie di rating, americane, con annunci sovente ingiustificati ma di straordinario tempismo. E’ come se stesso aprendo la strada agli hedge funds e a chi scommette contro l’Europa.

Il sospetto è che questa crisi venga sfruttata per sostenere il debito pubblico Usa, provocando negli investitori un ragionamento di questo tipo: di fronte a un’Europa che
potrebbe esplodere, meglio tutto sommato il dollaro e i Treasury bonds Usa. Ed è guarda caso quel che sta accadendo.

Insomma, non ci vedo chiaro…. A torto o a ragione?

Questo articolo e' stato scritto Thursday, May 6th, 2010 alle 4:23 pm-- IL GIORNALE



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#70 jerry drake

jerry drake

    TpMI

  • Ambasadiani MI1
  • StellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,173

    Medaglie




Inviato 07 May 2010 - 17:32:21


Visualizza messaggiosergio3, su 7-May-2010 18:09, dice:

Il debito pubblico Usa è insostenibile e a Washington lo sanno


Una balla storica!!

innanzitto piu' del 50% del debito stesso è verso la Federal reserve stessa! (  :24: )

( di cui già accennai in altro topic...)

e poi, il rapporto, rispetto al P.I.L. è intorno al 40%....contro il 110-115 della nostra italiettà! :D

In pratica l' Italia incassa, tra imposte dirette ed indiritte, 1.600 miliardi di euro e ne ha di debito 1.800.....(wow!)

gli stati Uniti ne incassano 25.000 miliardi e ne hanno di debito 10.000... (di cui, la metà appunto verso la propria stessa banca federale)

Ora giustamente, ci si chiede...ma come mai la Grecia con un rapporto debito-pil molto inferiore all' Italia sta fallendo e noi no?!

Perchè, oltre, al rapporto con il P.I.L. quello che conta in un debito pubblico è il rapporto con la ricchezza (leggi, anche risparmi)  delle famiglie e da chi è controllato questo debito pubblico


In Grecia l' 80-85 % di questi soldi è in mano a banche tedesche e francesi!  (che si sono arricchite con i tassi d' interessi altissimi che questi rendevano...) In pratica la Merkel e la Francia hanno salvato le loro stesse banche!  :24:  :24:  

in Italia questa quota non supera il 15-20%, tutto il resto è in mano alle famiglie italiane stesse. Ricchezza appunto che non è superiore al 60-65% del debito (stessi numero di francia e Germania)...contro i greci che era dieci volte superiore!


Ma tornando al discorso di quel giornalista, in pratica, le famiglie Usa hanno un debito pubblico INSIGNIFICANTE!

Tanto insignificante che la Federal reserve da lo 0.5%, cioè nulla, di interesse su i propri Buoni senza che nessuna "asta", vada mai deserta!  ;)



"Ad ogni uomo il destino ha riservato una donna, se la eviti sei salvo!!"





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.     



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum