Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

MOLDOVA CHE STRANEZZA


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 157 risposte

#1 ani

ani

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 279

Inviato 24 August 2009 - 14:15:30


E' vero che raccontare le proprie esperienze di viaggio si è soggetti a critiche da questo o da quello; a parte le critiche e le divergenze di opinioni racconterò la mia seconda esperienza di viaggio in Moldova.
Strano paese; sotto il profilo geomorfologico ci si imbatte con una serie di zone collinose   che fanno ricordare un pò la zona Senese; un paese ,dove molte persone vivono al limite della povertà e dignitosamente ogni giorno danno il loro contributo alla vita.
Molto di questa gente ha un parente emigrato  all'estero che manda valuta pregiata a casa arricchendo il commercio e i politici locali.
In moltissime zone visitate  si vedono i resti della vecchia politica sovietica ;organizzazione  cooperativistica, lingua parlata, architettura etc, ma, a parte questo  il gran degrado regna sovrano ovunque, sia nelle città che nei paesi di compagna.
Un paese, completamente privo di infrastrutture, strade dissestate, corruzione dilagante, politici corrotti, con il 60% di emigrazione  dove  tutti vogliono  andare a vivere a Chisinau . Che strano , Chisinau ,aspetto metropolitano moderno, nei bar e nei locali mi è sembrato che la gente non si renda conto della situazione economica e sociale della Moldova, tutto sembra bello , nessun problema economico, nessun problema sociale, tutta una favola insomma; per la strada si vedono grandi SUV,  auto di gran lusso, qualche LADA e qualche DACIA.
Spesso mi sono chiesto da dove viene tanta ricchezza , molti mi potranno dire dalle rimesse degli emigrati , dai vari lavori che fanno i moldavi ma, secondo me non tutte le cose quadrano nel giusto senso.
Gironzolando nei piccoli paesi si  vede la vera reatà della Moldova , lì la gente è vera, le persone fanno quelle che possono per campare , per le strade spesso si incontrano mucche, capre, oche e  carrozze trainate da cavalli che è il vero motore di queste zone.
In capitale la vità è frivola, nei bar  si incontrano spesso  connazionali in cerca di avventura; la piaga del turismo sessuale è molto diffusa.

Mi chiedo come può un paese continuare ad andare avanti in questo stato, ho avuto la sensazione che il popolo moldavo rimasto, vive in una stato di rassegnazione generale; la gente vive come può e si adagia sulla  situazione; fare  e procurare soldi a tutti costi ,tutti  vogliono fare i soldi ma non si capisce come.

Molte volte si legge di questo o di quello straniero spennato da qualche donna moldava; anche questa a mio giudizio rientra in questa spirale di fare e procurare i soldi.

Che strano paese , si arriva perfino a pubblicizzare l'emigrazione in Quebec; ma i moldavi prima o poi si dovranno  rendere conto che questa storia non potrà continuare all'infinito e che i veri polli da spennare non sono solo gli stranieri ma ,loro stessi.

ANI


#2 liliana

liliana

    TpxMI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,561

    Medaglie



Inviato 24 August 2009 - 15:15:41


I moldavi si devono rendere conto di che cosa?

Io non lo porrei come problema generale questo argomento,ma il vero problema e decisamente un altro.
E cioè :quello delle cattive abitudini,la voglia di non lavorare e di aspettare che caschi tutto dagli alberi,oppure peggio ancora come ho già detto lo sport preferito e fregare il prossimo il più possibile, tutti i mezzi sono ammessi.(sia nei villaggi che in città)
Invece di rimboccarsi le maniche e di fare dei sacrifici per tirarsi su,
la maggior parte dei moldavi amano i soldi facili uomini e donne comprese,
ma mi domando questa gente sa cosa vuol dire sacrificio? be’ io sono convinta di no…
se non riescono a ottenere ciò che vogliono in fretta e senza fatica la maggior parte si rifugia nel alcool,pke non parliamo dei giovani che hanno tanta fretta di sposarsi poi si ritrovano con 4-5 figli da mantenere vivendo nella miseria più assoluta con i figli piccoli e loro due ubriachi(e magari 18enne) uno a destra e uno a sinistra
io tutto questo lo chiamo ignoranza …
la voglia di non studiare di farsi una carierà, un conto in banca e poi dico poi dei figli…una famiglia e tutto il resto…

io lo definisco un popolo che ama vivere oggi …ma non pensa mai al indomani ….


Saluti.



MEMENTO AUDERE SEMPER


#3 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,204

Inviato 24 August 2009 - 15:20:34


ani... Pensi forse che in Italia era diverso?

Mi chiedo spesso dove abbiano vissuto i miei connazionali !! E non parlo di 20/30 enni

anche i 40/50 enni mi sembano poco svegli o con poca memoria...

Caro ani

quando nei paesini italiani la gente era piu' o meno nelle STESSE condizioni dei moldavi...

quando nei paeselli non c'era che la mucca, il baratto, il prete ecc...

per andare a scuola (chi poteva) doveva fare anche chilometri a piedi o portati da una bicicletta (chi la possedeva)...

quando l'80% degli italiani era ignorante (nel senso buono della parola), contadino... e non conosceva nulla...

il prete aveva una radio sentiva le previsioni del tempo e diceva "domani piove, dopodomani torna il sole" e la gente lo considerava un messia di Dio...

si quando l'Italia era ignorante, povera, disorganizzata, mal nutrita....

a Milano, Roma o Firenze pensi si curassero di tutto cio'?

Non viaggiavano forse nuovissime auto, non c'era forse la frivolezza del gossip della bella e dolce vita?

Anzi... il divario era molto piu' profondo...

ora un cellulare si puo' avere anche in campagna... cosi' pure laTV, la radio, internet ecc...

e' stupefacente come tutti gli italiani pensano di arrivare da un paese immacolato che possa vantare chissa' quali qualita' nei loro abitanti.

Per quello sorrido quando leggo stupidaggini come "amo la Moldova"

cos''e la Moldova oggi?

l'Italia di qualche decennio fa...

allora si dica "amo il tempo che fu"

perche' il futuro mi fa paura.


#4 Diana M.

Diana M.

    Nb

  • Ambasadiani MI1e
  • Stella
  • Messaggi: 8

Inviato 24 August 2009 - 15:31:59


Sono parzialmente daccoro con Liliana sulle abitudini del popolo moldavo.
Si e' vero che ce' gente che vuole avere tante belle cose ingannando le persone ma e' vero anche che ce' tanta gente che sa sacrificarsi, ex. la gente che va al estero, che e' lontana dalla casa che rinunciano alla sua vita perche' devono   mantenere i suoi figli, dargli un futuro migliore, la gente che si alza al mattino presto, presto per andar a lavorare perche'devono mangiare.
Ce' anche della brava gente!!!

Tutto il mondo e' paese!! Ci sono buoni e cattivi in ogni nazione.


#5 Diana M.

Diana M.

    Nb

  • Ambasadiani MI1e
  • Stella
  • Messaggi: 8

Inviato 24 August 2009 - 15:36:25


E e' sbagiato pensare che Moldavia e' fatta solo di gente povera, di mucche ed oche. ce' anche una bella vita li!!!!!


#6 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 24 August 2009 - 16:53:11


Visualizza messaggioliliana, su 24-Aug-2009 16:15, dice:

I moldavi si devono rendere conto di che cosa?

Io non lo porrei come problema generale questo argomento,ma il vero problema e decisamente un altro.
E cioè :quello delle cattive abitudini,la voglia di non lavorare e di aspettare che caschi tutto dagli alberi,oppure peggio ancora come ho già detto lo sport preferito e fregare il prossimo il più possibile, tutti i mezzi sono ammessi.(sia nei villaggi che in città)
Invece di rimboccarsi le maniche e di fare dei sacrifici per tirarsi su,
la maggior parte dei moldavi amano i soldi facili uomini e donne comprese,
ma mi domando questa gente sa cosa vuol dire sacrificio? be’ io sono convinta di no…
se non riescono a ottenere ciò che vogliono in fretta e senza fatica la maggior parte si rifugia nel alcool,pke non parliamo dei giovani che hanno tanta fretta di sposarsi poi si ritrovano con 4-5 figli da mantenere vivendo nella miseria più assoluta con i figli piccoli e loro due ubriachi(e magari 18enne) uno a destra e uno a sinistra
io tutto questo lo chiamo ignoranza …
la voglia di non studiare di farsi una carierà, un conto in banca e poi dico poi dei figli…una famiglia e tutto il resto…

io lo definisco un popolo che ama vivere oggi …ma non pensa mai al indomani ….
Saluti.


Hai dato una immagine perfetta di quella che è la Moldova ,oggi.--
Avendo la possibilità di sedermi in un bar o ristorante o a una mensa per operai e impiegati (e frequentata anche da italiani in visita alle loro Donne) come osservatore, la vita è proprio così come la descrivi--
Chisinau la frequento solo ed esclusivamente quando arrivo e quando parto, è bellissima , ma "drogata" nel senso che non rispecchia assolutamente la Moldova-
Chi ha una attività (esono diversi gli italiani provenienti dal sud italia) vendono di tutto, ma non si conosce la provenienza (???) visto che sono senza imballi o garanzia: a partire dai motorini alle macchine per il pane ai microonde ecc. ed hanno anche la spudoratezza di fare annunci sui giornali tipo "secondamano"-
E fanno  soldi a palate imbrogliando gli inconsapevoli Moldavi.
Si è parlato in un'altro post di boutique di alta moda quasi deserta: attenzione: buona parte di quegli abiti sono fatti in Cina o Turchia copiati e con marchio italiano falso , lo si capische dalla fattura , per esempio fine cucitura non annodata ma lasciata finita a macchina, i bordi di taglio non passati con punto a catenella ecc.
Dico questo, perchè la mia Mamma faceva la sarta e mi faceva notare tutti questi particolari.

Io sono tornato in italia quando avevo 6 anni , quindi nel 1952, ma non era poi così disastrata come racconta XCXC, almeno nella mia zona--c'era già una bella ripresa ed si funzionava al 60-70% rispetto ad oggi--forse la mia è una zona fortunata--



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#7 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,204

Inviato 24 August 2009 - 17:06:47


Visualizza messaggiosergio3, su 24-Aug-2009 17:53, dice:


Dico questo, perchè la mia Mamma faceva la sarta e mi faceva notare tutti questi particolari.

Io sono tornato in italia quando avevo 6 anni , quindi nel 1952, ma non era poi così disastrata come racconta XCXC, almeno nella mia zona--c'era già una bella ripresa ed si funzionava al 60-70% rispetto ad oggi--forse la mia è una zona fortunata--

ecco bravo... ti ricordo che in Veneto pur essendo una regione con un passato fastoso e ricco... si moriva quasi di fame...

non a caso la maggioranza degli emigrati nel mondo insieme a quelli del sud e' veneto-friulana ed in parte trentina

Ora, sempre non a caso, il nord-est e' la zona piu' ricca d'Italia e dove gli immigrati sono meglio integrati

e c'aggiungo pure che nel mondo puoi andare orgoglioso se sei nato nel nord-est perche' i nostri corregionali si sono sempre comportati bene !!!

Altro non aggiungo per non perdere tempo... e per non litigare con i soliti noti...

provare per credere!

ps: anche mia nonna era sarta... Non e' detto che l'abito firmato originale sia ben cucito e realizzato con tessuti pregiati....

quasi sempre il prezzo e' molto piu' alto del valore...

e' solo fuffa...

bisogna saper comprare... questo sta alla base di tutto.


#8 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 24 August 2009 - 17:15:58


Visualizza messaggioXCXC, su 24-Aug-2009 18:06, dice:

ecco bravo...
...........................................
quasi sempre il prezzo e' molto piu' alto del valore...

e' solo fuffa...

bisogna saper comprare... questo sta alla base di tutto.

Quì ti do' ragione !!!

Tu sai benissimo che anche mio Padre era emigrante, forse un po'di lusso avendo sposato una Svizzera-- e la vita è stata dura anche per noi--ma è una storia passata, che però non va mai dimenticata--Mia Figlia la conosce e spero che la tramandi alla Nipotina.



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#9 fabrizio

fabrizio

    Nb

  • Ambasadiani MI1-e
  • Stella
  • Messaggi: 66
    Località:Borno, Italia
    Interessi: Amore, lealtà, passeggiare e andare in bicicletta in montagna.

    Medaglie

Inviato 24 August 2009 - 17:33:59


Ciao a tutti, anch'io sono stato in Moldova x la seconda volta, però non da turista ma sono stato in un paese di campagna ad aiutare nelle mie piccole possibilità una famiglia ( io sono falegname ), e devo dire che ho trovato persone corrette e aperte anche alle novità e che se c'è da lavorare lo fanno senza tirarsi indietro, ma parlando con dei ragazzi di 15/16 anni sono rimasto addolorato dal fatto che già pensano che finiti gli studi andranno all'estero, questo senso di sfiducia nelle possibilità di costruire un futuro li, mi ha sconcertato.
Certo non pretendo con questa mia minima conoscenza della realtà moldava di dire che conosco la Moldova e i moldavi, ci mancherebbe altro.
Per questo penso che se vogliamo bene a questa gente li dobbiamo aiutare a costriure loro li qualcosa anche nelle cose piccole si può dare loro fiducia nelle possibilità che ha il loro paese.
Direte che servono i soldi x fare questo ed è vero, ma per ora non ne servono tantissimi, e penso che non bisogna per forza pensare a cose grandi.
Forse mi sbaglio in tutto, ma credo nelle possibilità di questa terra e di questo popolo, non dobbiamo lasciarli soli e in mano a chi vuol solo sfruttare la propria voglia.



Un fiore nasce e muore, anche se nessuno lo ha notato, ha comunque vissuto intensamente.

#10 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,204

Inviato 24 August 2009 - 18:43:33


visto che sei falegname :)

mi sono sempre meravigliato dei sequestri delle falegnamerie in Moldova...

certo.... laboratori "casalinghi" non in regola... come tanti in Italia (almeno una volta perche' ormai le falegnamerie sono un miraggio....)

ma non ho mai capito l'accanimento contro queste persone che si arrangiano con questo lavoro... mah!

Non voglio pensare che ci sia un clima delatore/invidioso fra la gente





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum