Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

Approvata legge sulla sicurezza


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 61 risposte

#41 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 06 July 2009 - 10:00:16


Visualizza messaggioZimbru1947, su 6-Jul-2009 10:48, dice:

senti belo io informato
cuesto e ddl avevo ragione io
ma quale decreto legge tu sei inurante
vai a scuola di piu
prosima volta leggi bene priama di parlare
ciau oggi suno in cantiere A.

O testa di torello, guarda che siamo già più avanti: il ddl è stato approvato, quindi è diventato un decreto legge e non più un disegno--
Vai di là dove ti chiami Tony la zanzara, e vedrai che Domenico l'ha pubblicato per intero in modo originale-
Mi sa che quando tu corri, io faccio in tempo anche a girarti in giro-- disedess--



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#42 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 06 July 2009 - 12:36:13


Zimbru, ti devo delle scuse, hai ragione tu, ho sbagliato io:

il disegno di legge dopo l'approvazione delle camere e la promulgazione del presidente diventa legge e non decreto legge.

il decreto legge ha gli stessi effetti di una legge ma dura al max 60 gg poi decade se non convertito in legge dalle camere

ha subito effetto e si dovrebbe utilizzare per urgenze...

il disegno di legge passa invece tutto l'iter ad iniziare dalle commissioni parlamentari e non ha alcun effetto sino alla pubblicazione sulla gu


Scusami ancora



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#43 Guest_Azzurro_*

Guest_Azzurro_*
  • Ospite

Inviato 06 July 2009 - 23:01:11


Interrogazione Parlamentare.

LI GOTTI, BELISARIO - Ai Ministri dell'interno e della giustizia - Premesso che:

l'articolo 1, comma 16, dell'Atto Senato 733-B (disposizioni in materia di sicurezza pubblica), introduce nell'ordinamento il reato di immigrazione clandestina e permanenza illegale punendo, a titolo di reato contravvenzionale, non solo l'ingresso ma anche il soggiorno illegale nel territorio dello Stato;

al di là della configurazione del reato, a giudizio degli interroganti, abnorme ed irragionevole, con gli effetti negativi sull'efficacia dell'azione di prevenzione e controllo nonché sull'efficienza del sistema giudiziario in sede di accertamento delle responsabilità individuali - la disposizione comporta palesemente oneri connessi al notevole incremento delle ipotesi di arresto in flagranza di reato e all'obbligatorietà del giudizio direttissimo. Dal punto di vista giudiziario, rilevano inoltre gli oneri connessi al patrocinio a spese dello Stato e alle spese di interpretariato nel corso dei procedimenti con rito direttissimo;

ferma restando la constatazione che, a fronte dell'introduzione di un siffatto reato e di numerose altre disposizioni ad esso connesse, l'amministrazione della giustizia verrà gravata da pesanti ripercussioni, riguardanti non solo l'attività del giudice di pace ma anche degli uffici giudiziari ordinari, la quantificazione degli oneri recati dall'introduzione del reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato appare agli interroganti in linea generale inadeguata ed incongrua;

considerato inoltre che:

la 5a Commissione permanente (Bilancio) del Senato della Repubblica, sulla base dei dati forniti dal Ministero dell'interno in occasione della prima lettura dell'Atto Senato 733-B, ha ritenuto plausibile che la platea dei destinatari del processo per il reato di soggiorno illegale nel territorio dello Stato possa ragionevolmente ammontare a 3.660 persone e tale valutazione è stata assunta anche dalla Camera dei deputati;

il Servizio del bilancio del Senato, già in prima lettura, e quindi allorché la disposizione faceva riferimento al solo reato di ingresso illegale e non già al ben più ampio reato di soggiorno illegale, aveva sollevato dubbi circa la verosimiglianza della platea annua stimata di "irregolari" che si ipotizzava fare ingresso annualmente in Italia, elemento di grande rilievo alla luce del fatto che tale dato è alla base della quantificazione di tutti gli oneri conseguenti al dispositivo in esame. In proposito, tenuto conto che i dati ufficiali del Ministero dell'interno, aggiornati al luglio 2007, indicavano una presenza complessiva (in termini di stock) di irregolari in Italia pari a 760.000 unità non appare chiaro sulla base di quali elementi si ipotizzi che il flusso annuo negli anni a venire debba stabilizzarsi intorno a 54.500 unità annue, e che, per effetto del dispositivo in esame, possa effettivamente essere attesa una riduzione di tale dato pari al 10 per cento;

a giudizio degli interroganti, ancor più incongruo e privo di credibile riferimento nella relazione tecnica del provvedimento è il dato di 3.660 soggiornati irregolari annui imputati, a fronte di una platea di soggetti interessati dalla commissione del reato oscillante tra 540.000 e 760.000 unità sulla base dei dati opportunamente richiamati dal Servizio del Bilancio del Senato e provenienti dal Ministero dell'interno - Dipartimento per gli affari civili e territoriali, Direzione centrale per l'immigrazione - con particolare riferimento alle cifre riportate nel I Rapporto sugli immigrati in Italia, dicembre 2007, pagina 325, e alle stime, richiamate dal predetto rapporto ministeriale, contenute nel XIII Rapporto sulle migrazioni dell'ISMU (Istituto di studio sulla immigrazione) comunicate nel 2008;

ad opinione degli interroganti, non è comunque ragionevole ritenere che i costi derivanti dall'applicazione del reato di ingresso illegale siano analoghi o persino pari ai costi derivanti dall'aggiunta a questo reato di quello di soggiorno illegale, che può interessare anche coloro che, entrati regolarmente nel nostro Paese, da una specifica data in poi si trovino in situazione di irregolarità per i più diversi motivi. Non è neppure ragionevole ipotizzare che a fronte di circa 50.000 ingressi annui stimati dal Governo stesso, solamente 3.660 persone siano imputate anche per il soggiorno illegale, dal momento che tutti coloro che entrano illegalmente si trovano anche a soggiornare illegalmente per il periodo più o meno lungo della loro permanenza sul territorio, a meno di non voler rinunciare a perseguire i rei, ciò che sarebbe in contrasto col principio costituzionale dell'obbligatorietà dell'azione penale,

si chiede di sapere quale sia la quantità stimata di immigrati irregolari presenti sul territorio nazionale in considerazione della valutazione dei nuovi procedimenti penali che dovranno celebrarsi, dei costi di detenzione, della sostenibilità delle carcerazioni e degli oneri che è lecito attendersi per l'effettuazione delle udienze, dei rimpatri e delle pratiche burocratiche ad essi connesse.


#44 Zimbru1947

Zimbru1947

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 299

Inviato 08 July 2009 - 08:41:26


Qualcuno sa i tempi di quando dovrebbe avvenire la promulgazione della nuova legge da parte di Napolitano?


#45 cemento

cemento

    TpxMI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,856

    Medaglie




Inviato 08 July 2009 - 10:11:49


Visualizza messaggioZimbru1947, su 8-Jul-2009 09:41, dice:

Qualcuno sa i tempi di quando dovrebbe avvenire la promulgazione della nuova legge da parte di Napolitano?

Credo che non ci siano tempi da rispettare, o per rimandarla indietro,

decide lui......è il capo.


#46 Zimbru1947

Zimbru1947

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 299

Inviato 08 July 2009 - 11:27:36


Visualizza messaggiocemento, su 8-Jul-2009 12:11, dice:

Credo che non ci siano tempi da rispettare, o per rimandarla indietro,

decide lui......è il capo.

Ma un limite massimo di tempo tecnico ci deve essere :conf (13):


#47 cemento

cemento

    TpxMI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,856

    Medaglie




Inviato 08 July 2009 - 11:36:31


Visualizza messaggioZimbru1947, su 8-Jul-2009 12:27, dice:

Ma un limite massimo di tempo tecnico ci deve essere :conf (13):

Il lodo Alfano la firmato 3-4 giorni dopo...quindi, un limite.....no


#48 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 08 July 2009 - 12:35:25


Badanti, lo stop di Maroni: "Nessuna sanatoria"Roma - Porte chiuse. Non ci sarà nessuna sanatoria per le badanti, quella di questi giorni è "una polemica basata sul nulla", visto che già da ora, prima dell’entrata in vigore del ddl sicurezza, i lavoratori in nero sono puniti.
Lo ha detto il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, nel corso di una conferenza stampa al Viminale.
"Già oggi - ha aggiunto - se un clandestino svolge un lavoro in nero può essere espulso".
"Si sta facendo - ha spiegato Maroni - un gran discutere su una norma non ancora in vigore, dimenticando che ci sono già leggi che puniscono il lavoro nero, specie se viene svolto da un clandestino".
Lega contraria Sull’ipotesi di sanatorie, il ministro è netto: "Il parlamento - ha osservato - è sovrano, ma io personalmente sono contrario a una sanatoria che non si potrebbe fare per una particolare categoria di lavoratori.
Ciò è fortemente sconsigliato dal patto europeo sull’immigrazione che è un impegno sottoscritto da tutti i capi di governo dell’Europa, per cui mi sento di escludere l’ipotesi di sanatoria".
Maroni ha poi definito "eccessivi" i numeri circolati in questi giorni sulle badanti irregolari, ricordando che molte sono di paesi recentemente entrati nell’Unione europea e quindi non hanno bisogno di regolarizzazione.
Quanto a chi ha parlato del rischio carcere per la badante, il ministro ha sottolineato che "il reato di clandestinità introdotto con il ddl sicurezza prevede una sanzione penale che non è il carcere, ma una pena accessoria e cioè la possibilità di immediata espulsione con provvedimento del giudice di pace". Dunque, ha aggiunto, "sono state fatte polemiche sul nulla visto che già oggi, col ddl sicurezza non in vigore, un clandestino può essere identificato ed espulso e ulteriormente sanzionato se fa un lavoro in nero".
Giovanardi insiste "Fare qualcosa per colf e badanti è indispensabile, si tratta di vedere tecnicamente come.
Ma il governo ci sta lavorando". Il sottosegretario alla Famiglia, Carlo Giovanardi, torna a ribadire la necessità di regolarizzare la situazione anagrafica di colf e badanti, proposta che nei giorni scorsi ha fatto scattare forti polemiche interne alla coalizioni. Da qui la proposta del ministro della difesa, Ignazio La Russa: "Regolarizziamo solo le badanti, alle colf ci pensiamo dopo".

Il governo pensa a una mediazione Salvare la badante: la missione è complessa giuridicamente, il percorso tecnico non è ancora stato individuato, le incognite sono molte, ma la missione del Governo sembra essere chiara, dopo l’uscita del sottosegretario Carlo Giovanardi, sostenuto da diversi esponenti della maggioranza. La palla è ora nel campo del ministro dell’Interno, Roberto Maroni, che, insieme al collega del Welfare, Maurizio Sacconi, dovrebbe mettere a punto una soluzione che risparmi colf e badanti dalla "mannaia" del reato di clandestinità introdotto dal ddl sicurezza. Gli uffici tecnici del Viminale, ad oggi, non sarebbero - secondo quanto si apprende - stati investiti dell’incarico. L’intento del ministro leghista - non poco irritato dall’uscita di Giovanardi - sarebbe quello di far decantare le polemiche e prendere il tempo necessario di riflessione. Dopo di che l’obiettivo sarebbe quello di mettere a punto un provvedimento rigoroso ed inattaccabile che eviti il rischio di sanatorie generalizzate (vietate peraltro anche dall’Europa), ma nello stesso tempo porti a regolarizzare quelle collaboratrici domestiche extracomunitarie che sono diventate ormai indispensabili per le famiglie di tantissimi italiani, di qualsiasi colore politico.

da "il Giornale 08.07.09



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere


#49 rikky1(one)

rikky1(one)

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 139

Inviato 08 July 2009 - 12:43:55


...ciao Lumbard.....penso sarebbe un passo opportuno......e visto che ci sei, vedi se il buon Bobo da Lozza riesce a dare una regolata anche al Matteo Salvini......ahahahahahahah
Ciao caro,
maurizio


#50 cemento

cemento

    TpxMI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,856

    Medaglie




Inviato 08 July 2009 - 12:51:16


Visualizza messaggiorikky1(one), su 8-Jul-2009 13:43, dice:

...ciao Lumbard.....penso sarebbe un passo opportuno......e visto che ci sei, vedi se il buon Bobo da Lozza riesce a dare una regolata anche al Matteo Salvini......ahahahahahahah
Ciao caro,
maurizio

Sai cosa ha detto boss, se si deve dimettere......è perchè non la sa cantare :24:  :24:  :24:  :24:  :24:  :24:  :24:  :24: canta stonato :24:  :24:





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum