Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

Approvata legge sulla sicurezza


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 61 risposte

#61 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,209

Inviato 27 July 2009 - 18:11:01


Visualizza messaggioXCXC, su 27-Jul-2009 15:42, dice:

27 luglio 2009



3. Obbligo di esibizione dei documenti di identificazione e del permesso di soggiorno

Lo straniero che, a richiesta degli ufficiali e agenti di pubblica sicurezza, non ottempera, senza giustificato motivo, all'ordine di esibizione del passaporto o di altro documento di identificazione e del permesso di soggiorno o di altro documento attestante la regolare presenza nel territorio dello Stato è punito con l'arresto fino ad un anno e con l'ammenda fino ad euro 2.000.


questa e' una sciocchezza in quanto il pds e' un documento d'identita' che non necessita di essere esibito con il passaporto



Cita

9. Divieto di espulsione

Non possono essere espulsi gli stranieri conviventi con parenti entro il secondo grado o con il coniuge, di nazionalità italiana. Sono parenti entro il secondo grado i genitori, i nonni, i nipoti (figli dei figli) ed i fratelli dei cittadini italiani.


altra sciocchezza perche' si doveva scrivere nazionalita' EU come da recente sentenza della Corte di Giustizia Europea





#62 sergio3

sergio3

    TpXMI

  • Ambasadiani MI1ax
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 10,426
    Località:INSUBRIA -PADANIA
    Interessi: TUTTO

    Medaglie




Inviato 13 October 2009 - 15:54:35


Consulta: stop a ricorsi aggravante clandestinita'
Inammissibilita' e restituzione atti su tre questioni legittimita'
13 ottobre, 16:37


Una seduta della Corte Costituzionale
ROMA - Le questioni di legittimità sollevate da diversi Tribunali sull'aggravante di clandestinità, introdotta dal decreto legge sicurezza nel maggio 2008, hanno ricevuto un primo stop dalla Corte Costituzionale. La Consulta - secondo quanto appreso dall'ANSA - ha infatti deciso per l'inammissibilità del ricorso sollevato dal Tribunale di Livorno e per la restituzione atti di altri due ricorsi dei giudici di Ferrara e Latina. La decisione è stata presa dalla Consulta in una camera di consiglio della scorsa settimana (quando è stato bocciato il 'Lodo Alfano') e sarà contenuta in un'ordinanza che verrà depositata probabilmente la prossima settimana.

Seppure circoscritta all'aumento delle pene fino a un terzo per gli immigrati irregolari che delinquono, la legittimità dell'aggravante di clandestinità veniva ritenuta, negli ambienti della maggioranza di governo, un banco di prova anticipato anche per quanto riguarda la valutazione della Consulta sul reato di clandestinità, introdotto la scorsa estate dal ddl sicurezza. La Corte Costituzionale (giudice relatore Gaetano Silvestri) nel decidere per l'inammissibilità e per la restituzione atti dei ricorsi, di fatto non li analizzati nel merito, ma si è fermata prima: la questione sollevata dal Tribunale di Livorno sarebbe stata ritenuta dalla Consulta mal posta, vale a dire non sufficientemente motivata sulla rilevanza; per quanto riguarda gli altri due ricorsi di Ferrara e Latina, la Corte li avrebbe restituiti dal momento che, circa un anno dopo l'aggravante di clandestinità, è entrata in vigore un'altra norma, l'art.10 bis che punisce con ammende fino a 10mila euro chi si trova illegalmente senza permesso nel territorio italiano.

Proprio alla luce dell'introduzione del reato clandestinità, la Corte Costituzionale ha pertanto deciso di rispedire indietro i ricorsi affinché i giudici di Ferrara e Latina valutino se, in seguito alle ultime modifiche legislative, sussistano ancora i requisiti per considerare rilevante la censura di legittimità delle nuove norme sull'immigrazione. Per conoscere il pronunciamento definitivo della Corte sulla legittimità di una delle misure più importanti contenute nel 'pacchetto' sicurezza del governo bisognerà attendere la decisione nel merito dei ricorsi sul reato di clandestinità: una delle prime questioni di legittimità è stata sollevata dal giudice di Torino Alberto Polotti di Zumaglia, che ha così accolto la richiesta della procura guidata da Giancarlo Caselli nel corso di un processo a un giardiniere egiziano irregolare. Il ricorso - in cui si chiede alla Corte di verificare innanzitutto la "ragionevolezza" della norma - non è stato ancora iscritto al ruolo delle cause che i giudici costituzionali dovranno affrontare a breve.

da ANSA Notizie



Io non mi sento italiano, voglio resistere e insorgere





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum