Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com



verona - chisinau
Verona Chisinau Verona

* * * * * 1 voti

Residenza in Moldavia per minorenni


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 8 risposte

#1 naza

naza

    Nb

  • Ambasadiani MI1e
  • Stella
  • Messaggi: 70

Inviato 10 January 2015 - 17:56:16


Buongiorno
circa un anno fa' ho iniziato una relazione seria con una donna di Chisinau.
Lei è divorziata da 3 anni e ha 2 figli: uno maggiorenne e uno minorenne.
E' proprietaria di un appartamento di 3 camere comprato a suo nome durante il suo matrimonio.
Da quello che ho capito in Moldavia esiste solo la comunione dei beni pertantanto l 'appartamento anche se
a suo nome è in parte anche del suo ex marito.
L'ex marito ha ancora li' la sua residenza anche se da anni vive altrove con un altra donna e nell'ultimo anno
lavora in Germania presumo al nero.
Lei vorrebbe adesso vendere l'appartamento per comprarne uno piu piccolo, liquidando il suo ex marito della sua parte per poterne dispore senza nessuna limitazione del nuovo appartamento.
Ma trova 2 ostacoli:
1) Non puo' vendere se prima non trasferisce la residenza della figlia minorenne e questo sembra molto difficile poiche' da quello che mi dice prendere la residenza in una altra abitazione equivale ad avere dei diritti di proprieta'. E vero? a me sembra assurdo! allora mi chiedo anche come posso io prendere un domani la residenza in moldavia? Nessumo mi farebbe un regolare contratto di affitto?
2) L'ex marito pur non vivendoci sta' esercitando una forma di ostruzionismo. non è interessato a vendere.
In italia in queste situazioni tramite tribunale si puo costingere a vendere, In moldavia vale lo stesso?

Ringrazio in anticipo chi potra' darmi risposte.


#2 andy

andy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 417

Inviato 10 January 2015 - 19:15:15


Ciao, non ti sò rispondere con precisione. Da quanto ho capito in Moldavia devi avere un domicilio nel quale sei registrato. Che poi ci vivi o no non ha importanza. Cosa senza senso ma ho visto la stessa cosa in Ucraina. Presumo sia un'eredità del diritto URSS che sembra che in Moldova non è ancora stato abolito.

Da quanto ne sò in Moldova puoi fare un regolare contratto di locazione. Bisogna andare dal notaio poi pagare l'IVA sul canone di locazione. Da qui la maggior parte delle persone danno in affitto il loro appartamento (diciamo in nero) e non accettano che l'inquilino registri il proprio domicilio nel loro appartamento. Il motivo è che se accettassero l'inquilino inizierebbe ad avere dei diritti sull'appartamento. Con regolare contratto di locazione l'inquilino non ha diritti ma bisogna pagare l'IVA.

Lunedi devo vedere il mio avvocato in Moldova. Se non ricevi una risposta da persona più competente gli giro la domanda. Non mi costa niente :biggrin:


#3 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 11 January 2015 - 15:17:38


Visualizza messaggioandy, su 10 January 2015 - 19:15:15, dice:

Presumo sia un'eredità del diritto URSS che sembra che in Moldova non è ancora stato abolito.

Eh gia'

perche qua da noi invece ....


A volte mi irrita proprio
la superficialità con cui si vuole ricondurre all'URSS
tutto ciò che è negativo o che come tale è visto ,


Quanto alla locazione ed al trasferimento di residenza
sarà come succede qui da noi

non è che acquisti diritti sull'immobile
bensi rientri in quel quadro giuridico previsto dal contratto di locazione
per cui sei titotolare di doveri
ed altresi di diritti

in primis quello sulla durata del contratto



Immagine inviata


#4 andy

andy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 417

Inviato 11 January 2015 - 16:15:00


Visualizza messaggioRick, su 11 January 2015 - 15:17:38, dice:

A volte mi irrita proprio
la superficialità con cui si vuole ricondurre all'URSS
tutto ciò che è negativo o che come tale è visto ,

Non era mia intenzione esprimere un pensiero negativo a proposito dell'URSS.

Semplicemente ho notato che sia in Ucraina che in Moldavia vi sono diverse disposizioni simili. Da qui suppongo ereditate dall'ex-URSS.

Poi il "mio" avvocato moldavo, nel frattempo siamo diventati amici e ci paghiamo con scambio di consulenze o cortesie, un giorno mi ha raccontato che è andato in un ufficio statale. Discutendo di una questione con il capoufficio gli ha detto che la legge dice così. Il capoufficio gli ha risposto di si però ha preso da un cassetto un vecchio codice tutto impolverato. Poi gli ha detto questo testo, ancora in vigore, dice che le cose sono cosà.

Cosa vuoi che ti possa dire ?

Poi considera che qui in Moldavia vi sono ancora molti appartamenti e case che non sono state privatizzate. Formalmente appartengono allo stato ma le persone che vi sono registrate quali residenti hanno dei diritti.

Per quanto concerne la domanda posta da Naza mi sembra strano che la moglie, visto che scrive che l'appartamento è intestato a lei, non possa cancellare la residenza dell'ex marito presso lo "jek". Però non sono in grado di dare una risposta precisa. Domani chiederò.


#5 andy

andy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 417

Inviato 12 January 2015 - 16:26:44


Risposta dell'avvocato.

In Moldavia esiste la separazione dei beni. Si può fare al momento del matrimonio e lo chiamano contratto matrimoniale.

In mancanza del contratto i beni di cui si disponeva fino al momento del matrimonio rimangono di singola proprietà di ciascun coniuge. I beni acquistati durante il matrimonio diventano di proprietà comune.

Quindi se l'appartamento è stato acquistato dalla moglie durante il matrimonio diventa un bene comune anche se è intestato solo alla moglie (in caso di mancanza di un contratto matrimoniale).

Per la cancellazione della residenza dice che non vede problemi se la moglie dispone dell'atto di proprietà ed oltrettutto sono divorziati. A meno che non vi siano delle condizioni particolari (non me le sono fatte spiegare).

Per la figlia dice che non vede il problema, una volta acquistato il nuovo appartamento la registra li.


#6 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,020

Inviato 13 January 2015 - 18:14:46


Visualizza messaggioandy, su 12 January 2015 - 16:26:44, dice:

Risposta dell'avvocato.

In Moldavia esiste la separazione dei beni. Si può fare al momento del matrimonio e lo chiamano contratto matrimoniale.

In mancanza del contratto i beni di cui si disponeva fino al momento del matrimonio rimangono di singola proprietà di ciascun coniuge. I beni acquistati durante il matrimonio diventano di proprietà comune.

Quindi se l'appartamento è stato acquistato dalla moglie durante il matrimonio diventa un bene comune anche se è intestato solo alla moglie (in caso di mancanza di un contratto matrimoniale).


esattamente come in Italia...

la differenza credo che sia quella che in Italia si puo' fare anche dopo il matrimonio... costa di piu' ma si puo' fare.

Visualizza messaggioandy, su 12 January 2015 - 16:26:44, dice:



In mancanza del contratto i beni di cui si disponeva fino al momento del matrimonio rimangono di singola proprietà di ciascun coniuge. I beni acquistati durante il matrimonio diventano di proprietà comune.



in Italia anche con la comunione... i beni precedenti al matrimonio rimangono sempre di proprieta' individuale...


#7 naza

naza

    Nb

  • Ambasadiani MI1e
  • Stella
  • Messaggi: 70

Inviato 20 January 2015 - 21:16:46


Visualizza messaggioandy, su 12 January 2015 - 16:26:44, dice:

Risposta dell'avvocato.

In Moldavia esiste la separazione dei beni. Si può fare al momento del matrimonio e lo chiamano contratto matrimoniale.

In mancanza del contratto i beni di cui si disponeva fino al momento del matrimonio rimangono di singola proprietà di ciascun coniuge. I beni acquistati durante il matrimonio diventano di proprietà comune.

Quindi se l'appartamento è stato acquistato dalla moglie durante il matrimonio diventa un bene comune anche se è intestato solo alla moglie (in caso di mancanza di un contratto matrimoniale).

Per la cancellazione della residenza dice che non vede problemi se la moglie dispone dell'atto di proprietà ed oltrettutto sono divorziati. A meno che non vi siano delle condizioni particolari (non me le sono fatte spiegare).

Per la figlia dice che non vede il problema, una volta acquistato il nuovo appartamento la registra li.
Grazie tantissimo delle informazioni.
Spero che durante il mio prossimo viaggio in Chisinau possiamo incontrarci di persona.
Il problema è nel periodo che intercorre fra la vendita del vecchio appartamento e l'acquisto del nuovo!
Se non si hanno i soldi della vendita del primo non si riesce a comprarne un altro!
E se non hai gia la nuova residenza per il minore non puoi vendere.
In pratica dovresti prima compare il nuovo, spostare la residenza e poi vendere il vecchio.
Oppure spostare la residenza da un amico o familiare che abbia fiducia di te.
Oppue altra soluzione da quello che ho capito prendere in affitto un appartamento con regolare contratto pagandolo ad un prezzo piu alto
( pagando in pratica l'iva e eventuali tasse al proprietario).
In realta' l'appartamento lo ha acquisto lei con i suoi soldi. 10 anni fa' ha lavorato duramente come badante per 3 anni in italia.
E' ritornata e ha comprato l'appartamento, ma purtroppo in regime di comunione dei beni.
Ma come dimostrarlo senza documenti bancari? Pagato tutto in contanti.
Il problema grosso rimane che il suo ex non sembra interessato a dare il consenso alla vendita.
Presumo che non voglia fare brutta figura con sua figlia chiedendo di volere la meta' del ricavato dei soldi, poiche'
sa' che la figlia conosce bene con quali soldi è stato acquistato l'appartamento.
Oppure per impedire o creare ostacoli che un altro uomo possa viverci.
Questo nostante avbbia chiesto lui il divorzio e da anni vive con un altra donna.
Lei comunque è disposta anche a dargli anche la meta' dei soldi.
Credo che sara' costretta a ricorrere per via legali per la vendita e la divisione.
Im merito poi al discorso di regole dell ex-URSS, io conosco pochissimo la moldavia ma di cose strane
ne ho visto e sentite tante.
Dai microbus dove la gente viene stipata come animali.
MI ricorda La Polonia ma di 20 anni fa!
Alla burocrazia e corruzzione altissima.
Alla grande presenza di persone di origine russa che parlano solo russo e considerano il rumeno una lingua straniera!
La mia compagna lavora in una grossa farmacia del centro.
E' abbastanza frequente che un cliente gli chieda se le indicazioni sono scritte in russo.
Lei gentilmente risponde: no solo in rumeno che è la lingua ufficiale in moldavia.
Allora irritate dalla risposta gli dicono: dammi un altra scritta in russo, non voglio una medicina straniera .
La vedo molto dura alla luce anche dei nuovi risultati elettorali un ingresso della Moldavia in Europa.
Chiedo a andy se il suo avvocato è esperto di diritto di famiglia o se ha un collega esperto veramente.
Ringrazio di nuovo


#8 andy

andy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 417

Inviato 23 January 2015 - 23:20:51


Da quanto ne sò le cose non stanno proprio così.

Comunque non c'è bisogno di avvocati. Per quanto concerne la residenza basta andare allo "Jek"  (la tua compagna sicuramente sà cos'è) e ti danno le informazioni. Per quanto concerne la vendita dell'appartamento basta andare al "Batai" (catasto) e ti danno le informazioni.

Ho un po' l'impressione che l'ex-marito stà facendo pressioni basandosi sul "sentito dire". Considera però che anche in Moldavia vi sono delle regole.

Aggiungo che stà facendo pressioni per ottenere più di quanto avrebbe diritto di ottenere. Questa è solo una mia impressione personale e ovviamente non sono affari miei.

Se poi la prossima volta che verrai in Moldavia mi vuoi incontrare, con piacere.


#9 naza

naza

    Nb

  • Ambasadiani MI1e
  • Stella
  • Messaggi: 70

Inviato 24 January 2015 - 18:05:01


Visualizza messaggioandy, su 23 January 2015 - 23:20:51, dice:

Da quanto ne sò le cose non stanno proprio così.

Comunque non c'è bisogno di avvocati. Per quanto concerne la residenza basta andare allo "Jek"  (la tua compagna sicuramente sà cos'è) e ti danno le informazioni. Per quanto concerne la vendita dell'appartamento basta andare al "Batai" (catasto) e ti danno le informazioni.

Ho un po' l'impressione che l'ex-marito stà facendo pressioni basandosi sul "sentito dire". Considera però che anche in Moldavia vi sono delle regole.

Aggiungo che stà facendo pressioni per ottenere più di quanto avrebbe diritto di ottenere. Questa è solo una mia impressione personale e ovviamente non sono affari miei.

Se poi la prossima volta che verrai in Moldavia mi vuoi incontrare, con piacere.
Purtroppo l'ex marito era un grosso funzionario pubblico con diverse amicizie importanti e si è preparato bene il divorzio.
Lei invece in buona fede e con molta ingenuita' si è fidata di lui e non si è affidata ad un avvocato nel momento del divorzio.
Adesso è stata da un avvocato. La situazione e che pur essendo l'appartamento intestato solo a lei al catasto risulta intestato a tutti e due.
Lei non puo' venderlo o anche semplicemente affittarlo senza il suo permesso.
Ma in caso di riparazioni o manutenzioni lui non è obbligato a partecipare.
Situazione veramente paradossale!
Se non riesce a trovare un accordo amichevole l'unica strada sembra quella di rivolgersi al tribunale per ottenere una vendita forzata, ma a quanto sembra la vendita avverrebbe in modo poco trasparente ricavandoci pochi soldi.
Ma su questo voglio indagare meglio poiche' se la vendita invece avverrebbe con regolare asta pubblica potrei partecipare direttamente od indirettamente e potrei acquistarlo in questo caso anche a basso prezzo per poterlo rivendere in un secondo tempo.
Per adesso sta' cercando con le buone a convincere l'ex marito a vendere e a dividere la somma ricavata.
L'ex marito sta' in tutti i modi cercando di bloccarla in quello appartamento a fare la mamma senza poterci portare un altro uomo.
Sicuramente in Aprile tornero' di nuovo in Moldavia e con piacere mi piacerebbe incontrarti di persona.
Ma non so' se decidero' di viverci. Ho un lavoro in italia che potrei anche svolgere tramite internet dalla moldavia, ma devo informarmi bene se prendendo la residenza in moldavia posso continuare ad avere una ditta individuale registrata in italia. In Romania sarebbe tutto piu facile. Vedremo.....





Leggono questa discussione 1 utenti

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum