Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

Apartamentele noi, intre trecut si viitor


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 6 risposte

#1 Ambasada.it

Ambasada.it

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 15,696

Inviato 24 February 2010 - 20:04:25


Tot mai multi se intreaba care este situatia imobilelor in Republica Moldova, in special fiind vorba despre spatiile locative. Criza economica a perturbat situatia la nivelul preturilor la imobile in toata lumea. In ciuda acestui fapt, in R. Moldova parerile la acest capitol erau controversate: datele statistice raportau scaderi de preturi, in timp ce consumatorii simpli imparteau pareri diferite, una dintre ele fiind “in Moldova nu exista reguli de piata, numai de scaderea preturilor nu poate fi vorba”. Totusi, deja putem trasa o linie si analiza datele in acest domeniu. Ne-am propus sa vedem care e situatia imobilelor noi vizavi de preturi, vanzari, incredere, cumparatori si prognoze de viitor.  


Cel mai neobisnuit an pentru piata primara


“Anul 2009 s-a dovedit a fi cel mai neobisnuit si cel mai dificil din istoria pietei imobiliare a municipiului Chisinau. Titularii constructiilor pina nu demult negau influenta crizei mondiale asupra ramurii de constuctii din Chisinau si prognozau pe viitor numai cresterea preturilor. La moment, un numar mare de obiecte de constructie si proiecte sunt inghetate pe un termen nelimitat, la altele constructia continua cu tempouri scazute”, sustin analistii bursei imobiliare “Lara”.  Apartamentele pe piata primara sunt achizitionate rar, iar lucrarile de constructie pe multe piete au incetat. Incercand sa vanda apartamentul, titularii constructiilor scad mai bine de 20% din pretul initial.  Potrivit sursei citate, anul trecut a aratat o reducere grandioasa a preturilor, ceea ce se explica prin criza economica si politica din tara, care nici pe departe nu favorizeaza increderea populatiei in investirea in imobile. In prezent, pe piata imobiliara primara in municipiul Chisinau exista circa 74 de proiecte de constructii ce se afla in stadiu de realizare in diferite sectoare ale municipiului, pe care le exercita numai 50 de titulari ai constructiilor. Repartizarea locuintelor in constructie pe sectoarele municipiului, este urmatoarea: Centru – 21 proiecte, Botanica – 21 proiecte, Ciocana – 13 prioecte, Rascani – 10 prioecte, Buiucani – 10 prioecte. Pretul mediu pe piata primara in anul 2009 a constituit 650 euro pentru un metru patrat sau cu 22% mai jos decat in anul 2008 (punctul maxim – 839 euro, de la care a si inceput scaderea preturilor). In prezent din suprafata totala a proiectelor propuse spre vanzare – sunt procurate circa 63%, care asigura finantarea primara in volum de 20% din costul proiectului de constructie. Nevindute ramin circa 37% dintre imobilele noi construite. Conform caracteristicilor calitative si valorice, numarul total al proiectelor de constructii in curs de realizare, este repartizat in felul urmator: 20% se refera la clasa “Econom”, 55% – la categoria medie si 25% – la categoria “Lux”. Aceste cifre arata clar ca cererea si oferta sunt concentrate la segmentul mediu.  Datele prezentate de Biroul National de Statistica arata ca in ianuarie-decembrie 2009 din contul tuturor surselor de finantare au fost date in folosinta 4 110 apartamente cu suprafata totala de 446,9 mii m2, ceea ce a constituit 71,7% fata de perioada respectiva a anului 2008. Constructia de locuinte a fost realizata preponderent de agentii economici din sectorul privat al economiei nationale, constituind circa 90% din volumul total al caselor de locuit date in folosinta.


Cine risca nu bea sampanie?


Expertii “Lara” sustin ca pretul pe piata imobiliara primara se formeaza sub influenta mai multor factori. La moment, unul dintre factorii decisivi la intocmirea tranzactiilor in acest sector este increderea in titularul constructiei. “Se inregistreaza o lipsa acuta a increderii din partea cumparatorului”, sustine sursa citata. Din aceasta cauza, astazi, pe piata imobiliara primara sunt vindute doar unitati.  “Inca cu trei ani in urma eram intr-o cautare febrila a unui apartament de vinzare. Cel mai mult optam pentru o locuinta noua”, sustine Tatiana Fusu. Potrivit ei, dupa lungi cautari avea optiunea de a alege intre o companie ce comercializa apartamente intr-un bloc gata construit, la pretul de 650 euro pentru un metru patrat si o companie care avea proiectul constructiei doar pe hartie, costul unui metru patrat fiind de 450 euro. “Am optat pentru prima varianta. Acum locuim in apartamentul nostru, pe cand compania care avea doar proiectul blocului a disparut de pe piata, cu toate ca era o firma cunoscuta si apreciata”, declara Tatiana Fusu.  Adrian Lupusor, analist economic in cadrul centrului analitic independent “Expert-Grup” afirma ca multi cumparatori au investit in proiecte imobiliare prima rata, aceasta fiind folosita in etapele initiale ale constructiei. “Din pacate multe companii s-au ciocnit cu problema lipsei lichiditatilor, fapt ce a generat inghetarea constructiilor, si, respectiv a banilor investiti de cumparatori in cladiri aflate la o etapa initiala de lucru”, sustine Lupusor.  Potrivit lui, aceasta a pus o amprenta semnificativa asupra increderii populatiei fata de asemenea proiecte.  Pe de alta parte, expertii in domeniu sustin ca constructia este un proces ce dureaza in timp, termenul de constructie al casei poate fi de la 12 pana la 36 de luni. In aceasta perioada pot aparea multi factori de risc care, in fine, pot influenta asupra pretului de cost si asupra pretului la finele constructiei. In conditiile existente populatia are probleme cu locurile de munca, au scazut veniturile si au crescut cheltuielile curente, fapt ce a facut ca multi cumparatori potentiali sa-si schimbe prioritatile, iar achizitionarea de locuinte noi a trecut pe planul doi. In acest sens datele statistice atesta o scadere cu 1,6 puncte procentuale in 2009 a cotei-parti a locuintelor date in folosinta in mediul urban comparative cu 2008. Prognoze pentru apartamentele noi  Adrian Lupusor sustine ca prognozele pentru anul curent in domeniul imobilelor primare depind de mai multi factori. Primul fiind relansarea economica la nivel european, element direct corelat cu remitentele concetatenilor nostri aflati la munci peste hotare. Aceasta la randul sau va dicta cererea pe piata imobilelor primare si formarea preturilor la aceste bunuri.  Un alt aspect pe care a tinut sa-l mentioneze expertul economic este cel ce tine de increderea populatiei in companiile ce propun spre procurare proiecte care inca nu au fost incepute pentru constructii. “In acest sens, foarte multi cumparatori au fost dezamagiti de faptul ca termenele planificate pentru constructia unor blocuri locative in care au investit bani au fost depasite, iar altele, in general, au fost inghetate. Acest lucru a diminuat din gradul de confidenta al potentialilor cumparatori fata de companiile de constructii”, sustine Lupusor.  In acest sens, analistul “Expert-Grup” crede ca companiile de constructii trebuie sa adopte noi strategii de marketing pentru sporirea gradului confidentei clientilor si a bancilor fata de institutia ce o reprezinta. Plus la toate ar fi bine sa-si revizuiasca strategiile de management.  Lupusor afirma ca la ora actuala, in municiupiul Chisinau sunt 30 de proiecte nefinisate cu valoarea totala de circa 300 milioane euro. “In anul 2010 se planifica darea in exploatare a 40% dintre acestea, ceea ce va constitui aproximativ 100 milioane euro, restul 60% urmeaza a fi date in folosinta in urmatorii 2-3 ani”, crede Lupusor.


Casele noi ale vecinilor


Preturile locuintelor noi din capitala Romaniei au scazut cu 27,2% in ultimul an, cele mai afectate fiind apartamentele cu doua camere, unde scaderile au depasit 30%, arata un studiu al portalului imobiliare. ro. Cu toate acestea, suprafetele mari si finisajele apartamentelor mentin preturile prea ridicate pentru marea masa a populatiei.  “Pretul mediu cerut pentru apartamentele din ansamblurile rezidentiale noi din Bucuresti a ajuns la finalul primei saptamani din februarie la 1 461 euro pentru un metru patrat, in scadere cu 27,2% fata de aceeasi perioada din 2009. Pentru locuintele mari, cu trei si patru camere, preturile se mentin inca la un nivel relativ ridicat, multe fiind apartamente cu finisaje deosebite si suprafete generoase, care se adreseaza unui segment mai instarit al populatiei”, se arata in studiul citat.  Cele mai scumpe locuinte raman cele cu patru sau mai multe camere, preturile fiind de 1 618 euro per metru patrat. La polul opus se afla apartamentele cu una si doua camere, cu preturi de 1 360 euro per metru patrat si 1 374 euro pentru un metru patrat.  Pentru toate categoriile de apartamente, preturile de vanzare publicate de agentiile imobiliare si particulari la nivel national au scazut cu 3,6% in luna ianuarie 2010 comparativ cu decembrie 2009, ajungand pana la 1 184 euro pentru un metru patrat.  Fata de aceeasi perioada a anului trecut, scaderea este insa de 19,8%, cand, pentru un metru patrat de suprafata utila, agentiile imobiliare si dezvoltatorii din tara cereau 1 477 euro.  Merita de mentionat ca circa 15% din totalul proiectelor aflate in derulare in 2008 au fost anulate sau amanate si numai jumatate din totalul proiectelor aferente anului trecut au fost finalizate. In plus, doar cateva ansambluri au fost anuntate in 2009, se arata in raportul Jones Lang LaSalle.  Chiar daca numarul unitatilor locative noi oferite in Bucuresti s-a redus, numarul apartamentelor finalizate si nevandute a crescut, iar acest fenomen va continua si in 2010.  “Considerand ca economia romaneasca isi va reveni in aproximativ doi ani, o imbunatatire a cererii de unitati locative va putea fi observata la inceputul anului 2011. Acest lucru va determina si o stabilizare a pretului de vanzare pentru locuinte”, sunt de parere consultantii romani.  


“Capital market”,
Tatiana Solonari



.


#2 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,259

Inviato 25 February 2010 - 14:35:52


Ambasada.it cerca di scrivere anche in italiano mannaggia a te... che il discorso mi interessa :angry:

c'e' qualche anima pia che mi riassume? :)


#3 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,259

Inviato 25 February 2010 - 14:37:59


com'e' abbastanza fedele? :)

------------

Sempre più chiedono lo status di edifici in Moldova, in particolare per quanto riguarda le abitazioni. La crisi economica ha colpito la situazione nei prezzi degli immobili in tutto il mondo. Nonostante questo, in vista Moldova in questo capitolo sono stati controversi: I dati statistici riportati diminuzione dei prezzi, mentre i consumatori semplicemente divisi in disaccordo, uno dei quali è "in Moldova non le regole del mercato, ma non i prezzi più bassi possono essere coinvolti. Tuttavia, possiamo già tracciare una linea e analizzare i dati in questo settore. Volevamo vedere quale è la situazione negli edifici novembre di fronte ai prezzi, le vendite, la fiducia, e le previsioni di futuri compratori.


L'anno più insoliti per il mercato primario


"L'anno 2009 si è rivelata la più insolita e più difficile del mercato immobiliare nella storia di Chisinau. I titolari di costruzione fino a poco tempo negato l'influenza della crisi globale su ramo vantaggiosa in Chisinau e previsioni del futuro, ma l'aumento dei prezzi. Al momento, un gran numero di oggetti e progetti di costruzione su un congelate a tempo indeterminato, la costruzione di altri tempi continua con basso, dicono gli analisti palazzo della Borsa "Lara". Appartamenti mercato primario sono raramente acquistati e le opere di costruzione su molti mercati hanno smesso. Cercando di vendere i proprietari degli edifici appartamento di oltre il 20% di diminuzione di prezzo. Secondo la stessa fonte, l'anno scorso ha mostrato una riduzione dei prezzi Grand, che si spiega con la crisi economica e politica del paese, che sono ben lungi dall'essere la fiducia di persone in favore investire nel settore immobiliare. Attualmente, il mercato primario di proprietà a Chisinau ci sono circa 74 i progetti di costruzione che si trova nella fase di attuazione in vari settori della città, che svolgono solo 50 titolari di costruzione. Distribuzione di abitazioni in costruzione nelle zone della città, è la seguente: Centro - 21 progetti, Botanica - 21 progetti, Ciocana - 13 prioecte, Rascani - 10 prioecte, Buiucani - 10 prioecte. Il prezzo medio nel mercato primario nel 2009 era di 650 euro al metro quadrato o il 22% in meno rispetto al 2008 (picco - 839 euro dall'inizio a prezzi più bassi). Attualmente la superficie totale dei progetti proposti in vendita - sono comprato circa il 63%, che prevedono finanziamenti per un importo di imballaggio il 20% del progetto di costruzione. Nevindute restano circa il 37% degli edifici che costruiamo. Secondo le caratteristiche qualitative e il valore, il numero totale dei progetti di costruzione attualmente in produzione, è così ripartito: il 20% si riferisce alla classe "economy", il 55% - la media di categoria e il 25% - la categoria del "lusso". Queste cifre mostrano chiaramente che l'offerta e la domanda sono concentrati nel segmento mainstream. Dati forniti dal National Bureau of Statistics indicano che nel periodo gennaio-dicembre 2009 a scapito di tutte le fonti di finanziamento sono stati messi in 4 110 appartamenti con un'area totale di 446,9 mila m2, che è stato del 71,7% nello stesso periodo del 2008. Alloggi è stata fatta principalmente da aziende del settore privato dell'economia nazionale, che costituiscono circa il 90% delle case totale in servizio.


Che ha rischiato di non bere champagne?


Esperti "Lara" sostengono che il prezzo primaria mercato immobiliare è formata sotto l'influsso di diversi fattori. Al momento, uno dei fattori decisivi per l'elaborazione delle transazioni in questo settore è la fiducia nel supporto. "C'è una grave carenza di fiducia da parte del cliente", dice fonte. A causa di questo, oggi, il mercato primario immobiliari sono solo unità vendute. "Da tre anni fa mi trovavo in una febbrile ricerca di un appartamento in vendita. Più optare per una nuova casa, "ha dichiarato Tatiana Fusu. Secondo loro, dopo lunghe ricerche hanno la possibilità di scegliere tra una società che vende appartamenti in un edificio già costruito, ad un prezzo di 650 euro per metro quadrato e una società che stava costruendo il progetto solo sulla carta, il costo di un metro quadrato di 450 €. "Ho scelto. Ora viviamo nel nostro appartamento, mentre la società aveva solo bloccare il progetto ha lasciato il mercato, anche se era una società conosciuta ed apprezzata ", ha dichiarato Tatiana Fusu. Lupus Adrian, analista economico nel centro indipendente di analisi "Expert-Grup", ha detto che molti acquirenti avevano investito in progetti immobiliari di prim'ordine, che viene utilizzato nelle fasi iniziali di costruzione. "Purtroppo molte aziende si sono scontrati con la mancanza di liquidità, che hanno portato a congelare la costruzione, e che il denaro investito dagli acquirenti di immobili situati in una prima fase di lavoro", ha detto Lupus. Secondo lui, ha fatto un segno significativo sulla fiducia della popolazione a tali progetti. D'altra parte, gli esperti del settore sostengono che l'edificio è un processo che richiede tempo, il tempo di costruzione della casa può essere da 12 a 36 mesi. Durante questo periodo molti fattori di rischio che possono verificarsi, in fine, possono influenzare il prezzo di costo e il prezzo alla fine della costruzione. La condizione della popolazione ha problemi con l'occupazione, i redditi bassi e hanno aumentato la spesa corrente, che ha portato molti potenziali acquirenti a cambiare le loro priorità e l'acquisto di nuove case piano passati due. In questo senso le statistiche rivelano un calo di 1,6 punti percentuali nel 2009 la quota di unità abitative in servizio nelle zone urbane rispetto al 2008. Le previsioni per gli appartamenti novembre Adrian Lupus dice che le previsioni per l'anno in corso nel settore della proprietà primarie dipendono da molti fattori. La prima è ripresa economica in Europa, le prove direttamente collegati alle rimesse dei nostri concittadini per trovare lavoro all'estero. Questo a sua volta determineranno la domanda sulle proprietà primaria e la formazione dei prezzi di questi beni. Un'altra questione che ha tenuto gli esperti economici di menzionare è che la fiducia delle persone nelle imprese che propongono progetti di acquisto non è ancora iniziata la costruzione. "In questo senso, molti acquirenti sono stati delusi dal fatto che i termini previsti per la costruzione di edifici residenziali che hanno investito il denaro è stato superato, e altri, in generale, sono stati congelati. Ciò ha ridotto il grado di fiducia dei potenziali acquirenti su imprese di costruzione ", ha detto Lupus. In questo senso, l'analista "Expert-gruppo" ritiene che le imprese di costruzione necessità di adottare nuove strategie di marketing per aumentare la consapevolezza dei clienti e la fiducia delle banche verso l'istituzione che egli rappresenta. Oltre tutto sarebbe andato bene a rivedere le strategie di gestione. Lupus ha detto che attualmente, in municiupiul Chisinau sono 30 i progetti incompiuti, con un valore complessivo di circa 300 milioni di euro. "Nel 2010 la prevista messa in servizio del 40% di essi, che saranno circa 100 milioni di euro, mentre il restante 60% è quello di essere messe in servizio nei prossimi 2-3 anni", ha detto Lupus.


Nuove case dei vicini di casa


I prezzi delle case nella capitale della Romania nel mese di novembre è sceso al 27,2% dello scorso anno, i più colpiti sono gli appartamenti con due camere, in cui declina hanno superato il 30%, mostra un sondaggio del portale immobiliare. com. Tuttavia, le grandi superfici e rivestimenti appartamenti di tenere i prezzi troppo elevati per la maggior parte della popolazione. », Domandò il prezzo medio degli appartamenti residenziali a Bucarest nel mese di novembre è arrivata dopo la prima settimana di febbraio al 1 461 euro al metro quadrato, in calo del 27,2% rispetto allo stesso periodo del 2009. Per le case più grandi, con tre e quattro camere da letto, i prezzi sono ancora relativamente elevati, molti appartamenti sono generosi con finiture speciali e superfici, che si rivolge uno segmenti abbienti della popolazione ", mostra lo studio citato. Rimangono le case più costose, con quattro o più camere, i prezzi sono per 1 618 euro per metro quadrato. Sul lato opposto è l'uno e due appartamenti da letto, con i prezzi di 1 360 euro al metro quadrato e 1 374 euro al metro quadrato. Per tutte le categorie di appartamenti, prezzi di vendita pubblicati da privati società immobiliari a livello nazionale è sceso al 3,6% nel gennaio 2010 rispetto a dicembre 2009, raggiungendo EUR 1 184 per metro quadrato. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ma il calo è del 19,8%, mentre per un metro quadrato di superficie utile, agenzie immobiliari e gli sviluppatori nel paese chiama 1 477 euro. Vale la pena ricordare che circa il 15% di tutti i progetti che sono in corso nel 2008 sono stati cancellati o in ritardo e solo la metà di tutti i progetti correlati sono stati completati l'anno scorso. Inoltre, solo un ensemble pochi sono stati annunciati nel 2009, mostra il rapporto di Jones Lang LaSalle. Anche se il numero di unità abitative a Bucarest nel mese di novembre ha offerto a basso numero di completamento e appartamenti invenduti è aumentato e questo fenomeno continuerà nel 2010. "Considerando che l'economia romena si riprenderà in circa due anni, un miglioramento della domanda di unità residenziali è potuto osservare nel 2011 anticipato. Questo determinerà e stabilizzare il prezzo di vendita per le case, i consulenti credo Romani.


"Capital Market",
Tatiana Solonari


#4 antalena

antalena

    TpxMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,900

    Medaglie


Inviato 25 February 2010 - 16:10:10


Sempre piu persone si domandano qual è la situazione immobiliare in MD, per di piu del spazio locativo. La crisi mondiale a sconvolto il livello dei prezzi dei immobili in tutto il mondo. Contrario a questo fatto, in Rep MD i parei in questo capitolo erano contrarie: i dati statistici riportavano il calo dei prezzi, nel frattempo i semplici consumatori avevano pareri diversi, una di queste essendo “In MD non esiste una regola di mercato, solo del calo dei prezzi non si puo parlare”. E comunque possiamo tirare un riga  analizzando i dati in questo campo. Ci siamo proposto di analizzare, qual è la situazione dei nuovi immobili,  le vendite, (non ricordo cosa vuol dire incredere probabilmente “mutuo”?) acquirenti e prognostici per il futuro.




  :girl_wacko: sei stato piu veloce...



Kivulumi

#5 marcuzzzo

marcuzzzo

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 372

Inviato 26 February 2010 - 14:31:29


ma chi cavolo ha fatto le traduzioni?
vedro' di mettere un po' d'ordine..



QUOTE(Rick @ 18-Apr-2009 15:40) Visualizza messaggio

il rumeno non lo capisco

il moldavo si  :)



#6 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,259

Inviato 26 February 2010 - 22:35:51


Visualizza messaggiomarcuzzzo, su 26-Feb-2010 14:31, dice:

ma chi cavolo ha fatto le traduzioni?
vedro' di mettere un po' d'ordine..

puoi fare benissimo a meno...

ho capito ed intuito di cosa si parla...

sono italiano :)


#7 marcuzzzo

marcuzzzo

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 372

Inviato 27 February 2010 - 14:34:28


ci sono passaggi di frasi che tradotte così, cambiano letteralmente il senso dell'articolo..vedi tu.. ;-)



QUOTE(Rick @ 18-Apr-2009 15:40) Visualizza messaggio

il rumeno non lo capisco

il moldavo si  :)






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.     



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum