Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

Miglior carta prepagata del 2009 e migliore Banca emittente


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 2 risposte

#1 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,180

Inviato 05 November 2009 - 00:38:49


Ecco le migliori carte del 2009.

La settima edizione del Rapporto Prepagate, che prende in considerazione 33 prodotti, ha premiato "Conto Tascabile" di CheBanca!, seguita da SuperFlash di Intesa Sanpaolo a pari merito con Lottomaticard. Terza posizione per la nuova Paypal card. Il 2009 è un grande anno per le carte, lanciate verso l'e-commerce e i pagamenti dal cellulare

  La Classifica redatta dal team di analisti di Of in occasione del VII Rapporto Prepagate 2010 premia costi bassi e servizi accessori innovativi. Ecco perché sul gradino più alto del podio si posiziona, dopo un anno di rilevazione, Conto Tascabile di CheBanca! , la banca retail del gruppo Mediobanca-Compass. Conto Tascabile, infatti, è tra le più economiche offerte sul mercato: servono circa 17 euro l’anno per mantenere attivo il conto carta, mentre la media complessiva del campione è più che doppia. Ma Conto Tascabile è anche dotata di numerosi servizi extra. Innanzi tutto la carta può essere agganciata gratuitamente ad un conto di deposito ad alto rendimento. In più ha un plafond di 50.000 euro, il più alto del mercato, ed è dotata di un codice Iban che permette l’accredito di stipendio e pensione, la domiciliazione di bollette e utenze, l’effettuazione di bonifici. E può essere utilizzata anche su internet per disporre operazioni di pagamento oltre che su cellulare di terza generazione come iPhone. Inoltre, aggiunge nuovi sistemi si sicurezza per proteggere il cliente da frodi, furti o clonazioni.

La classifica mette al secondo posto SuperFlash  di Intesa Sanpaolo, dopo l'attività di messa a punto del portale e dei servizi di mobile banking abbinati a Nòverca, non ben funzionanti ancora a metà anno (il portale vogliosuperflash.com è rimasto bloccato per diversi giorni). Oggi questa carta si posiziona al top per molti motivi: dispone di servizi sostituisci-conto funzionali e veloci, ha un plafond amplissimo, praticamente illimitato, il codice Iban come un vero conto corrente, ha un portale proprio (dove si sta svolgendo il primo concorso community a cura di Liquida del gruppo Banzai) ed è integrata con il servizio di multicanalità integrata.

Sul secondo gradino del podio, a pari merito con SuperFlash, c'è una delle due nuove entrate dell’edizione di giugno 2009, LottomatiCard, che associa alle funzionalità tradizionali, un plafond oltre la media e servizi di micro-pagamenti con la versione Metrebus Roma.

Al terzo posto si posiziona Carta Paypal (lanciata a settembre) sempre dalla stessa emittente Lottomatica in collaborazione con CartaLis e Banca Sella. Queste due nuove prepagate si posizionano quindi tra le prime 10, anche se una più attenta analisi sarà condotta nel periodo invernale. Si tratta di una novità importante nell'agone del prepagato nazionale che segna l'avvento di un e-commerce maturo, che piace sempre di più e che ha proprio nelle carte prepagate il suo punto di forza. Il 70% delle operazioni di pagamento online, infatti, si conclude con carte di credito, definizione che ingloba anche il segmento delle ricaricabili prepaid. Il fatto poi che, dopo 4 anni e mezzo di presenza in Italia, anche PayPal che, con il suo tradizionale conto online, copre il 13% dei pagamenti totali disposti sul web, si avventuri nel mondo dei pagamenti off-line è sicuramente un segno incoraggiante per il mercato delle prepagate.

Con uno scarto minimo segue, in quarta posizione, la carta Perfecto di Mobilmat, meno nota delle precedenti, perché non ha lo stesso impatto promozionale, ma è un prodotto che dispone di tutti i servizi completi di una prepagata MasterCard e in più ha anche Iban e servizi mobile. Il successo delle carte prepagate dotate di servizi di pagamento completi e di chip&pin è un segnale verso il futuro in cui la prepagata diventa la porta verso il mobile banking. Il microchip delle nuove card, infatti, già le rendono adatte a unirsi con la sim card del telefonino. I servizi aggiuntivi, il collegamento con conti online come avviene anche per Paypal e per Perfecto Mastercard di Mobilmat, oltre che per la card di CheBanca!, inoltre, tracciano la strada verso un nuovo modo di gestire il denaro. "Lascio la liquidità sul conto di deposito e scarico sul "Conto Tascabile" quello che mi serve al momento. Ci vogliono pochi colpi di mouse e di dito, se si usa il cellulare come iPhone." Ha spiegato a Of Christian Miccoli, AD di CheBanca! nell'intervista sulla prepagata Conto Tascabile (Leggi qui). Non è un caso che proprio questa carta abbia tracciato una nuova strada sulla quale oggi competono i maggiori gruppi bancari: quella della carta dotata di codice Iban, come un vero conto corrente.

Pronta, anzi prontissima per il mobile banking è la quinta classificata Postepay PosteMobile: la carta più venduta e utilizzata in Europa, con oltre 4 milioni di esemplari e 1 milione di sim card abbinate vendute in due anni dal lancio di Poste Mobile, nel 2009 è stata proposta gratuitamente, anche nella ricarica, a chi ha sottoscritto il conto corrente online con remunerazione al 2% lordo BancoPosta Click. Costi maggiromente ridotti, se si usa la PostePay solo nei circuiti Postamat: Poste Italiane, infatti, applica una maggiorazione pari a 1,75 euro per il prelievo di cash da ATM non appartenenti al Gruppo, ma non prevede spese extra se il prelievo viene effettuato da uno dei 5.000 Postamat diffusi su tutto il territorio nazionale. Poste Italiane si è aggiudicata ancora una volta il premio come migliore emittente, grazie a un'ampia offerta di prodotti a cui ha recentemente aggiunto anche la nuova Postepay Twin, anch'essa in classifica in sesta posizione (costa di più ma si tratta di due in uno). In realtà, infatti, non si tratta di una sola prepagata ricaricabile, bensì di due “carte gemelle” (costano 8 euro insieme) che permettono di trasferire denaro da una carta all’altra, senza l’uso del contante. Una serve per inviare e l’altra per ricevere denaro. Le carte-gemelle, una nominativa e l’altra anonima, inoltre, possono essere utilizzate per effettuare acquisti in Italia e all’estero, e per prelevare denaro contante da Postamat e ATM. Poste Italiane propone anche la nuova Postepay NewGift, ricaricabile prepagata in formato regalo con un plafond massimo di 2.500 euro che, può essere ricaricata negli uffici postali, da ATM Postamat, da SIM PosteMobile e da ricevitorie Sisal (novità 2009). Se si vuole ottenere di più, inoltre, è possibile in qualunque momento e del tutto gratuitamente, passare alla Postepay versione standard che ha un plafond di 3.000 euro. Postepay dura fino a 7 anni, permette prelievi ovunque e soprattutto offre il vantaggio di ottenere la sim card PosteMobile per effettuare pagamenti e ricariche bancarie e trasferire fondi selezionando una voce direttamente dal display del cellulare. Inoltre, le carte prepagate di Poste sono pronte per i servizi di banca sul cellulare grzie alla sinergia con Poste Mobile, il carrier telefonico di Poste Italiane.

Settimo posto per Spider di Banca MPS, prima in ordine di tempo ad essere proposta come card sostituisci-conto arricchita dai servizi multicanalità integrata di Infinita, con in più la possibilità di attivare o disattivare la carta dall'online o da cellulare. Spider risulta  però un po' più cara, rispetto alla concorrenza di CheBanca! e Intesa Sanpaolo.  

Ottavo posto ex-equo per la carta sostituisci conto di Popolare di Vicenza e la nuova Genius Card di UniCredit Banca, una carta proposta in particolare ai giovani under 27 anni, dotata di codice Iban come un conto corrente e con un plafond fino a 50.000 euro come la carta al top della classifica, segno che la strada del plafond elevato è quella corretta come Of aveva indicato fin dal V Rapporto Prepagate 2006. La novità di questa card sta nella possibilità di operare in banca via Internet e via telefono con una password monouso, chiamata UniCredit Pass: la password viene generata ogni 60 secondi come avviene con il token usato per accedere all’home banking del Gruppo. Il rilascio costa 5 euro, il canone mensile 1 euro, come il conto corrente Genius One. Per il suo lancio, oltre a una massiccia campagna pubblicitaria che vede il Gruppo guidato da Alessandro Profumo tornare in tv, è prevista una serie di promozioni: Genius Card è gratuita per i primi 6 mesi oppure se vengono accreditati almeno 500 euro mensili. Lo stesso vale se si è giovani e studenti sotto i 27 anni. Una ricarica costa 50 centesimi di euro se fatta da un conto corrente via internet, altrimenti, ad esempio se si fa in contanti da una filiale, bisogna versare 3 euro. Un bonifico verso una carta o un conto Unicredit costa sempre 50 centesimi, verso una banca diversa, 1 euro. Se la si usa come un bancomat, cioè per prelevare contanti, costa 2 euro alla volta in euro e 5 euro in valuta, gratis se si preleva da uno degli ottomila sportelli ATM del Gruppo (UniCredit e ex Capitalia Banca di Roma). Si può anche pagare allo sportello, ma qui i costi salgono: 3,15 euro presso gli sportelli UniCredit, 4,2 euro in altre banche.

Nono posto ex-quo anche qui per la Krystal Best nominativa di Monte dei Paschi di Siena e per la nuova carta Gold di Creval con MasterCard. Finalmente anche il gruppo valtellinese crede nell'e-shopping, prima infatti la gold card non si poteva usare online, e fa un passo avanti proprio nell'anno, però, in cui ha definitivamente chiuso la sua avventura di commercio online. In effetti il gruppo Credit Valtellinese sta puntando a rafforzare la sua collaborazione con Visa per i mirco pagamenti cellulare.

Chiude la classifica delle prime 10 carte prepagate, Carta R-Carica di Popolare di Verona, un'altra prepagata sostituisci-conto. Non sono entrate in classifica le carte lanciate nell'ulimo trimestre 2009, ma ancora non provate dagli analisti di Of, anche se di sicuro interesse come, ad esempio, la Carta Ateneo di Banca Popolare di Sondrio, creata in collaborazione con Politecnico di Milano, Università degli studi di Milano – Bicocca, Key Client, Visa e Ingénico. Carta di Ateneo è prima di tutto badge universitario, perché racchiude tutti i dati e le informazioni personali dello studente. In più è anche carta prepagata, per effettuare acquisti nei 12milioni di esercizi commerciali convenzionati con il circuito Visa Electron, e borsellino elettronico per i micro-pagamenti senza contatto grazie alla tecnologia Visa Paywave.
La carta, ricaricabile fino ad un massimo di 5.000 euro, è concessa gratuitamente dapprima a tutte le matricole e poi, entro fine 2010, a tutto il resto della popolazione studentesca, compreso personale docente e ausiliario. Entrerà quindi nella prossima classifica 2010, anno in cui le prepagate potrebbero raggiungere la soglia dei 10 milioni di carte vendute grazie alla presenza di nuove emittenti e alla forte concorrenza di competitor non bancari.
© Of-Osservatorio finanziario - Riproduzione riservata

Vedi qui la classifica completa delle 33 prepagate@confronto  

http://www.osservato...arge.asp?id=718


La miglior Banca emittente?

Poste Italiane ha dalla sua una potenza d'urto inimitabile: i suoi 14 mila uffici postali. In più ha ampliato l'offerta dei servizi grazie a Poste Mobile, il carrier di telefonia su cellulare che nel 2009 ha raggiunto e superato il milione di sim card vendute. Ma il gruppo guidato da Corrado Passera non molla anche grazie a una massiccia campagna promozionale anche in Tv e in radio. E Banca Sella trova nuovi alleati...

Poste Italiane si aggiudica anche quest'anno il primo posto come migliore emittente nel mercato dei pagamenti con carta prepagata. Occorre, tra l’altro, tenere presente che oltre il 60% delle carta prepagate in circolazione sono PostePay. Anche se proprio il 2009 è l'anno in cui nuovi competitor e gruppi che non avevano mai puntato su questo mercato hanno deciso di offrire prodotti capaci di concorrere con Postepay e, come si è visto dalla classifica, di avere i numeri per vincere.

Poste Italiane però ha dalla sua una potenza d'urto ad oggi inimitabile: i suoi 14 mila uffici postali. In più ha ampliato l'offerta dei servizi grazie a Poste Mobile, il carrier di telefonia su cellulare che nel 2009 ha raggiunto e superato il milione di sim card vendute. In più, il numero di transazioni fatte con la prepagata di Poste Italiane è il più elevato in assoluto. La community di utenti di Postepay, inoltre, può contare su un portale di shopping online, Posteshop.it, l'unico a rimanere attivo e a nzi a potenziarsi mentre quelli delle banche hanno chiuso uno ad uno: ultimo in ordine di tempo a tirare gù la saracinesca, proprio nel 2009, è stato Apertacity di Creval, portale o vetrina storica di prodotti per lo shopping in rete. Senza dimenticare la chiusura definitiva di Liberamente.net, altro portale storico anche per lo shopping in rete con carte prepagate di CR Firenze oggi del gruppo Intesa Sanpaolo.  

Proprio quest'ultimo gruppo si aggiudica il secondo posto come migiore emittente 2009: anche il gruppo guidato da Corrado Passera, infatti, punta sulle prepagate con una massiccia campagna promozionale anche in Tv e in radio, con un portale-community, vogliosuperflash.com e soprattutto con il lancio dei servizi mobile in collaborazione con Nòverca. Intesa Sanapaolo però dovrà ancora fare molto per rendere le sue 7000 filiale capaci di proporre il prodotto: le prove fatte sul campo da Of, infatti, hanno rilevato una sostanziale incapacità da parte del personale di proporre questo nuovo prodotto, che pure campeggia in tutte le vetrine delle filiali.

Terza emittente è Banca Sella anche grazie all'accordo fatto con Lottomatica per vendere sia la carta lottomaticard e la nuova Paypal card: la piattaforma Gestpay, migliorata e rinnovata e l'accordo siglato nel 2009 con Paypal, hanno allargato gli orizzonti alla Banca di Biella, una delle prime a proporre carte prepagate. La sua Sellapay non è ancora dotata di chip&pin ed è quindi in posizione centrale nella classifica delle migliori carte, ma la sua scelta di operare insieme a CartaLis e Lottomatica apre al gruppo guidato da Piero Sella il vastissimo mondo dei servizi mobile e soprattutto del gioco e delle scommesse in rete.

©Of-Osservatorio finanziario, Riproduzione riservata (Tabelle con classifica completa, schede con prove e descrizione di "ciò che piace" e "ciò che non piace" per ciascuna carta, scenario e previsioni triennali 2010-2011, sono a disposizione nel VII OFReport Prepagate

Vedi qui la scheda PDF)


#2 maxipazo

maxipazo

    Nb

  • Ambasadiani MI1
  • Stella
  • Messaggi: 1

Inviato 15 September 2015 - 17:07:56


Qualcuno sa darmi consigli per affrontare selezioni per la società finanziaria compass servizio clienti (gruppo MEDIOBANCA, SONO STATA CONTATTATA MA SONO PRATICAMENTE NEL PANICO PER IL COLLOQUIO.


#3 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,180

Inviato 15 September 2015 - 17:41:53


 maxipazo, su 15 September 2015 - 17:07:56, dice:

Qualcuno sa darmi consigli per affrontare selezioni per la società finanziaria compass servizio clienti (gruppo MEDIOBANCA, SONO STATA CONTATTATA MA SONO PRATICAMENTE NEL PANICO PER IL COLLOQUIO.

mmm... a vedere il tuo ip sospetto che stiano organizzando un call-center in Argentina? Giusto?





Leggono questa discussione 1 utenti

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum