Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

RAPPORTO EU SULLA GUERRA IN OSSEZIA E GEORGIA


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 7 risposte

#1 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 01 October 2009 - 13:10:12


RAPPORTO EU SULLA GUERRA IN OSSEZIA E GEORGIA

Fu la Georgia e non la Russia ad attaccare dando così il via al conflitto !


Dopo + di 1 anno di menzogne e propaganda russofoba

sia georgiana che statunitense

Memorabile il caso della famiglia Osseta ospite negli studi della americana Fox
che mentre ringraziavano i mikitari russi per averli salvato dall’aggressione georgiana
vennero inopinatamente ammutoliti !
chissà se anche i giornalisti della Fox
parteciperanno alla marcia di sabato sulla libertà di stampa !





arriva adesso il rapporto dell’EU

che senza dubbio alcuno attribuisce le colpe della guerra

alla Georgia ,

che con meditata incoscienza assalì l’Ossezia del sud

ed i militari russi ivi stanziati come forze di pace .


In oltre smentisce

alcune delle illazioni che i georgiani avevano portato a suffragio delle loro accuse

come quella che i russi avessero in precedenza ammassato truppe in Ossezia

proprio in preparazione dell’attacco alla Georgia .


Ad onor del vero

lo stesso rapporto accusa anche la Russia

sostenendo che la sua reazione fu “spropositata”

concetto per altro assai vago

ne mai chiarito nel portata del suo contenuto

dai suoi stessi ideatori .


Il rapoorto :
http://www.ceiig.ch/Report.html


A questo punto , per coerenza

quest’uomo


Immagine inviata



pupazzo degli USA in nome di una democrazia filo-occidentale

MAI CONCRETIZZATA NEI FATTI

DA ANNI CONTESTATO NEL SUO STESSO PAESE

CON DURI MOVIMENTI DI PIAZZA

E’ UN CRIMINALE DI GUERRA , RICONOSCIUTO TALE NEI FATTI

E COME TALE DA PROCESSARE !

Immagine inviata



Immagine inviata


#2 Rudy

Rudy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 367

Inviato 01 October 2009 - 13:42:50


Visualizza messaggioRick, su 1-Oct-2009 15:10, dice:

RAPPORTO EU SULLA GUERRA IN OSSEZIA E GEORGIA

Fu la Georgia e non la Russia ad attaccare dando così il via al conflitto !


quest’uomo

pupazzo degli USA in nome di una democrazia filo-occidentale

E’ UN CRIMINALE DI GUERRA , RICONOSCIUTO TALE NEI FATTI

E COME TALE DA PROCESSARE !



Si capisce che gli USA ti fanno proprio schifo.
Ma tutto è opinabile.
Anche il fatto che delle truppe Russe "di pace" che nessuno aveva richiesto, fossero tranquillamente e unilaterlamente schierate all' interno di un altro stato, forse per qualcuno poteva già essere considerata un' aggressione, alla quale l' altra ha risposto.

Purtroppo in questi paesi si ha l'abitudine di agire prima con decisione e spesso anche con brutalità; e dopo, ma sempre in ritardo, si scopre che forse era meglio dialogare.
Speriamo che anche nella ex-Urss arrivi finalmente qual tanto di tranquillità e di fiducia reciproca che consenta di affrontare le cose con intelligenza e ragionevolezza.

Saluti.




e se non piangi, di che pianger suoli?

#3 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 01 October 2009 - 14:51:18


si capisce
che appartieni a quel genere di persone
che parlano senza prima informarsi .

Le forze di pace russe in Georgia , così come in Moldova ,

sono li .......

aspetta va che mi quoto , che mi viena noi avere a che fare con ignoranti presuntuosi

Visualizza messaggioRick, su 09 agosto 2008 - 10:19, dice:

Qui c’è un fraintendimento di base che andrebbe chiarito .

Sia per quanto riguarda la PMR che per Abkazia ed Ossezia del sud

sono stati firmati degli accordi di cessate il fuoco tra l eparti in conflitto

CON IL PRECISO OBLIGO PER ENTRAMBE LE PARTI DI NON INTRAPPRENDE AZIONI OSTILI

OVVERO ,
ne Moldova ne Georgia sono o sarebbero nella legittimità di attaccare le repubbliche indipendentiste .


LE forze russe in entrambe i conflitti , sono state accettate come forze di pace

sia dalla Moldova che dalla Georgia ,

sono gli stessi accordi tra le parti in guerra a legittimarne la presenza !


Questi accordi sono fatti su base contrattuale , ovvero , per essere modificati ci vuole l’accordo delle parti ,

Ciò significa che se una delle parti non vuole che se ne vadano le forze di pace russe ,

le forze di pace russe rimangono !


CHIARITO CHE NE MOLDOVA NE GEORGIA HANNO IL DIRITTO DI ATTACCARE MILITARMENTE

NE PMR NE ABKAZIA NE OSSEZIA DEL SU D

sara bene ricordare che il mandato delle forze di pace russe

venne in primo luogo legittimato dal consiglio della CIS

ed in un secondo momento avvallato dalle stesse Nazioni Unite .


QUINDI

LA PRESENZA DELLE FORZA DI PACE RUSSE E’ ASSOLUTAMENTE LEGITTIMA SOTTO OGNI PROFILO !




Immagine inviata


#4 Rudy

Rudy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 367

Inviato 01 October 2009 - 22:39:13


Visualizza messaggioRick, su 1-Oct-2009 16:51, dice:

si capisce
che appartieni a quel genere di persone
che parlano senza prima informarsi .

Le forze di pace russe in Georgia , così come in Moldova ,

sono li .......

aspetta va che mi quoto , che mi viena noi avere a che fare con ignoranti presuntuosi



Caro Rick, si capisce che appartieni a quel genere di persone che parlano solo per dare aria alla bocca.

Ma detto questo, cerchiamo di chiarire un po' le cose.

Premesso che nell ex- unione sovietica nessuno si è comportato in maniera civile; ma in generale le azioni sono sempre state intraprese in maniera abbastanza unilaterale e "brutale" un po' da tutte le parti. Voglio dire quasi sempre senza prima sentire il parere dell' altra sponda e con poco rispetto delle opinioni altrui.

Comunque, per venire al punto.
Supponiamo che tu non sia una mediocre potenza come l' Italia, ma un piccolo stato più o meno equivalente a una nostra regione e supponiamo che al tuo interno ci siano anche delle minoranze, tipo i tedeschi del Sud Tirolo. Poi supponiamo inoltre che il tuo vicino non sia la piccola Austria, o che so, la Slovenia, ma bensì la grande superpotenza russa, lo stato più esteso del pianeta.

Nel momento in cui tu, per mancanza forse di esperienza civile e democratica e certamente colpevolmente sbagliando, usi la mano pesante al tuo interno nella regione contesa, la vicina superpotenza non interviene per via diplomatica o tramite ricorso all' ONU; ma ti piazza immediatamente le sue truppe e i suoi carri armati nella regione problematica. Poi, dato che c'è, ti distrugge anche un po' di infrastrutture, vie di comunicazione, ecc., così tanto per garantire la sicurezza delle truppe stesse ed evitarti qualunque contrattacco.

Poi la stessa superpotenza si ferma e ti dice: vuoi che facciamo un cessate il fuoco? Oppure vuoi che la regione che ho preso me la tenga definitivamente? O ancora, come terza opzione, vuoi che ti annulli completamente, facendoti scomparire dalla faccia del pianeta?
A quel punto tu, ragionevolmente, diresti: No beh, fermiamoci qui, firmiamo un bel cessate il fuoco e mettiamoci a discutere. Magari rimaniamo così in questo stallo anche per dei decenni.

Ecco che allora vengono presi degli accordi, legittimati dal fatto che entrambe le parti li hanno accettati e controfirmati, con l' intervento anche di osservatori, stati terzi, agenzie, l' Onu o quant' altro.
E quindi, come dici tu, legittimamente, nessuna delle due parti, a quel punto, può attaccare l'altra.
Questo è vero se guardiamo alla lettera di ciò che dicono le carte.
Però se consideri il modo in cui si arriva a questo, forse ciò che è scritto nelle carte e che tu impugni come legge sacrosanta... forse... non racconta tutta la verità.

Se mi è consentito dare un piccolissimo consiglio, vale sempre la regoletta di informarsi su tutto il contesto e ragionare bene sull' argomento, prima di spararle grosse.
In poche parole, sarebbe utile dar retta a quella perla di saggezza veneziana che diceva:  
PRIMA DE PARLAR... TASI.




e se non piangi, di che pianger suoli?

#5 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 01 October 2009 - 22:47:49


:24: :24: :24:

quanto ti piace ascoltarti :rofl:





Immagine inviata


#6 vidra

vidra

    MI

  • Ambasadiani MI1-e
  • StellaStella
  • Messaggi: 414

    Medaglie

Inviato 16 October 2009 - 08:07:25


Visualizza messaggioRick, su 1-Oct-2009 15:10, dice:

RAPPORTO EU SULLA GUERRA IN OSSEZIA E GEORGIA

Fu la Georgia e non la Russia ad attaccare dando così il via al conflitto !
Dopo + di 1 anno di menzogne e propaganda russofoba

sia georgiana che statunitense

Memorabile il caso della famiglia Osseta ospite negli studi della americana Fox
che mentre ringraziavano i mikitari russi per averli salvato dall’aggressione georgiana
vennero inopinatamente ammutoliti !
chissà se anche i giornalisti della Fox
parteciperanno alla marcia di sabato sulla libertà di stampa !


<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.c...></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.c...TI&hl=it&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>
arriva adesso il rapporto dell’EU

che senza dubbio alcuno attribuisce le colpe della guerra

alla Georgia ,

che con meditata incoscienza assalì l’Ossezia del sud

ed i militari russi ivi stanziati come forze di pace .
In oltre smentisce

alcune delle illazioni che i georgiani avevano portato a suffragio delle loro accuse

come quella che i russi avessero in precedenza ammassato truppe in Ossezia

proprio in preparazione dell’attacco alla Georgia .
Ad onor del vero

lo stesso rapporto accusa anche la Russia

sostenendo che la sua reazione fu “spropositata”

concetto per altro assai vago

ne mai chiarito nel portata del suo contenuto

dai suoi stessi ideatori .
Il rapoorto :
http://www.ceiig.ch/Report.html
A questo punto , per coerenza

quest’uomo


Immagine inviata


pupazzo degli USA in nome di una democrazia filo-occidentale

MAI CONCRETIZZATA NEI FATTI

DA ANNI CONTESTATO NEL SUO STESSO PAESE

CON DURI MOVIMENTI DI PIAZZA

E’ UN CRIMINALE DI GUERRA , RICONOSCIUTO TALE NEI FATTI

E COME TALE DA PROCESSARE !

Immagine inviata


Questo  si  sapeva   fin dal  inizio  solo che  il occidente  non supporta  la  Russia  .Come sempre   se uno e grande  allora  e  cattivo  ma se uno  e piccolo  allora  poverino deve essere  difeso .


Georgiani  non hanno  fato  mai  niente  in vita  loro  sempre sono stati  mantenuti  da  ex URSS  prima  Stalin  dava  priorità  ai  georgiani  , dopo Scevardnadze.
Piu  alto  tasso  di  possesso degli  machine era  in Giorgia  , in  tutti  località  turistiche   balneare  sempre  georgiani .Adesso   quando la Russia    ha  sganciato  dalle sue  palle  la Giorgia,  georgiani  hanno deciso  di avere  soldi  da  americani  sostenendo  la  politica  antirussia  .VERE  p*****e  :girl_cray2:  :girl_cray2:  :girl_cray2:



IPB Image

"Uno schiavo che non ha coscienza di essere schiavo e che non fa nulla per liberarsi, è veramente uno schiavo. Ma uno schiavo che ha coscienza di essere schiavo e che lotta per liberarsi già non è più schiavo, ma uomo libero" (Vladimir Ilich Uljanov - detto Lenin)

#7 silvano

silvano

    AdvMI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStella
  • Messaggi: 867
    Località:Chisinau, Moldavia
    Interessi: Sport -- nuoto, bici; musica classica, opera, teatro, canzoni napoletani, canzoni dei cantautori.

    Medaglie




Inviato 31 October 2009 - 07:32:28


Visualizza messaggioRudy, su 1-Oct-2009 23:39, dice:

Caro Rick, si capisce che appartieni a quel genere di persone che parlano solo per dare aria alla bocca.

Ma detto questo, cerchiamo di chiarire un po' le cose.

Premesso che nell ex- unione sovietica nessuno si è comportato in maniera civile; ma in generale le azioni sono sempre state intraprese in maniera abbastanza unilaterale e "brutale" un po' da tutte le parti. Voglio dire quasi sempre senza prima sentire il parere dell' altra sponda e con poco rispetto delle opinioni altrui.

Comunque, per venire al punto.
Supponiamo che tu non sia una mediocre potenza come l' Italia, ma un piccolo stato più o meno equivalente a una nostra regione e supponiamo che al tuo interno ci siano anche delle minoranze, tipo i tedeschi del Sud Tirolo. Poi supponiamo inoltre che il tuo vicino non sia la piccola Austria, o che so, la Slovenia, ma bensì la grande superpotenza russa, lo stato più esteso del pianeta.

Nel momento in cui tu, per mancanza forse di esperienza civile e democratica e certamente colpevolmente sbagliando, usi la mano pesante al tuo interno nella regione contesa, la vicina superpotenza non interviene per via diplomatica o tramite ricorso all' ONU; ma ti piazza immediatamente le sue truppe e i suoi carri armati nella regione problematica. Poi, dato che c'è, ti distrugge anche un po' di infrastrutture, vie di comunicazione, ecc., così tanto per garantire la sicurezza delle truppe stesse ed evitarti qualunque contrattacco.

Poi la stessa superpotenza si ferma e ti dice: vuoi che facciamo un cessate il fuoco? Oppure vuoi che la regione che ho preso me la tenga definitivamente? O ancora, come terza opzione, vuoi che ti annulli completamente, facendoti scomparire dalla faccia del pianeta?
A quel punto tu, ragionevolmente, diresti: No beh, fermiamoci qui, firmiamo un bel cessate il fuoco e mettiamoci a discutere. Magari rimaniamo così in questo stallo anche per dei decenni.

Ecco che allora vengono presi degli accordi, legittimati dal fatto che entrambe le parti li hanno accettati e controfirmati, con l' intervento anche di osservatori, stati terzi, agenzie, l' Onu o quant' altro.
E quindi, come dici tu, legittimamente, nessuna delle due parti, a quel punto, può attaccare l'altra.
Questo è vero se guardiamo alla lettera di ciò che dicono le carte.
Però se consideri il modo in cui si arriva a questo, forse ciò che è scritto nelle carte e che tu impugni come legge sacrosanta... forse... non racconta tutta la verità.

Se mi è consentito dare un piccolissimo consiglio, vale sempre la regoletta di informarsi su tutto il contesto e ragionare bene sull' argomento, prima di spararle grosse.
In poche parole, sarebbe utile dar retta a quella perla di saggezza veneziana che diceva:  
PRIMA DE PARLAR... TASI.
Sì, forse avrai anche delle ragioni. Un grosso orso sta schiacciando un piccolo coniglietto... Peccato che dietro il coniglietto c'è un grosso coccodrillo, con i propri interessi... La disgrazia della Georgia è che finì proprio nel bel mezzo di questo contrasto... Ma secondo te, come doveva comportarsi la Russia dopo essere stata fregata a tradimento?  - Quando Gorbachev e Reagan trattavano la riunificazione delle Germanie e il ritiro sovietico, si è giunti all'accordo che la NATO  SI ALLARGHERA' ALL'EST.  E cosa noi vediamo in realtà?  - Oggì la Russia ormai è quasi circondata dalla NATO. E cosa deve fare la Russia?  - Porgere l'altra guancia? Ma stiamo scherzando?!!



"Davanti alle difficoltà non bisogna arrendersi. Al contrario devono stimolarci a fare sempre di più e meglio, a superare gli ostacoli per raggiungere i risultati che ci siamo prefissati."
Paolo Borsellino

GUTTA CAVAT LAPIDEM NON VI, SED SAEPE CADENDO

#8 roberto1

roberto1

    Nb

  • Ambasadiani MI1-e
  • Stella
  • Messaggi: 57

Inviato 01 November 2009 - 16:21:47


La soluzione potrebbe essere che anche la Russia aderisse alla NATO.... sempreche' non ne venga fuori una torre di Babele, tanto tutte e due le super potenze sono diavoli ed aquasanta... in egual modo





Leggono questa discussione 1 utenti

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum