Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




"...non avete dignita'... non sapete cos'e' la nobilta' d'animo... non sapete cos'e' la democrazia... non sapete cos'e' la liberta'....!!! Siete dei poveri comunisti!"

Silvio e' tornato.... :D


https://ambasada.it/...320#entry163295

- - - - -

"L'Italia è un Paese morto. Non ci sono punizioni per chi sbaglia. E non ci sono premi per chi merita"


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 8 risposte

#1 giemme74

giemme74

    Tpx4MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 4,677

    Medaglie



Inviato 13 January 2018 - 13:47:43


Piero Angela: "L'Italia è come il gigante Gulliver, imbrigliata da mille lacci. E gli italiani sono stanchi di un paese fermo"

"L'Italia è un Paese morto. Non ci sono punizioni per chi sbaglia. E non ci sono premi per chi merita"

Immagine inviata

Era appena nato e l'ostetrica che lo prese in braccio previde: "Sarà un ingegnere". Negli ottantotto anni che sono passati da allora, invece, Piero Angela ha aperto nel salotto di casa degli italiani una finestra che si affaccia sull'universo della scienza, conducendo gli spettatori di un paese abituato a navigare dentro le colonne d'Ercole della cultura umanistica in territori attraversati da voragini spazio-temporali e galassie a forma di spirale, dinosauri e particelle elementari, un po' maestro Manzi, un po' romanzo d'avventura di Emilio Salgari. Fino a dieci anni fa, lo si ascoltava con lo stupore che suscita il custode di una competenza riconosciuta e intoccabile.


Poi, si è diffusa la superstizione che basti una ricerca su Google per contestare verità accertate con scrupolo: "Una volta, nei bar di provincia, certi personaggi che avevano teorie bizzarre sul cosmo venivano subito zittiti. Oggi su internet si confrontano a tu per tu con i Premi Nobel. Quando mi processarono per non aver dato spazio al punto di vista dei medici omeopati in una trasmissione in cui mettevo in discussione l'efficacia della medicina alternativa, mi difesi dicendo che la velocità della luce non si determina per alzata di mano, che non si possono mettere sullo stesso piano verità certificate e verità supposte, che in questo campo non vale la regola della par condicio: non è come per la politica, la scienza non è democratica".


Da piccolo sognava di fare ciò che ha fatto?
"Quando ero bambino, la televisione non esisteva ancora. Non avevo idea di cosa sarei potuto diventare. Ricordo, però, che i miei genitori mi avevano regalato un'enciclopedia scientifica. Consultavo continuamente la sezione dei perché. Sentivo una gran voglia di conoscere la ragione delle cose".

Che insegnanti ha avuto?
A scuola, mi sono annoiato molto. C'è stato solo un prete, in quarta e quinta elementare, che mi ha veramente affascinato. Si chiamava Don Ughetti. Arrivava in classe con i suoi alambicchi e conduceva esperimenti che ci facevano rimanere a bocca aperta. È l'unico che mi è rimasto.


L'adolescenza?
Vivevo a Torino. Fuori c'era la seconda guerra mondiale. Ogni giorno verso mezzanotte suonava la sirena che dava l'allarme antiaereo. Quando la sentivamo, ci precipitavamo nei rifugi che avevamo scavato sotto casa. Tremavamo dal terrore. Però c'era una strana atmosfera familiare: le signore recitavano il rosario, noi avevamo plaid e termos. Fino a quando i bombardamenti non diventarono troppo intensi, rimanemmo lì. Poi, nel novembre del '42, ci trasferimmo a San Maurizio Canavese, dove mio padre dirigeva una clinica psichiatrica.


Andò meglio?
Mio padre ricoverava come pazzi ebrei e ricercati politici. Riuscì a metterne in salvo molti. Un giorno, di ritorno dal liceo, vidi davanti alla clinica i cadaveri di tre uomini. Li avevano appena fucilati i fascisti. Il quarto, che era mio padre, si salvò solo perché un gerarca che era da lui in cura riuscì a convincere il capo della squadra di polizia a risparmiarlo.


Come scopre il giornalismo?
Dopo due anni di ingegneria – contrariamente a quello che aveva profetizzato l'ostetrica che mi fece nascere – mi misi a studiare il pianoforte: prima la musica classica, poi il jazz: lo amavo moltissimo. Componevo colonne sonore per documentari quando un amico mi chiese di collaborare a un programma sulla storia del jazz in Rai. Cominciai così.


Che Rai era?
A Torino, lavoravano Umberto Eco, Furio Colombo, Gianni Vattimo. Io, però, ero alla radio. Mi chiesero di provare a prendere un microfono in mano. Non credevo facesse per me. Però ci provai ed andò bene. Per otto anni collaborai come esterno. Poi mi offrirono di fare una sostituzione nell'ufficio di Parigi. Ci rimasi nove anni.


Cosa ricorda?
La Francia litigiosa in cui fu chiamato a mettere ordine il generale De Gaulle. I governi continuavano a cadere. Il sistema politico era frantumato. Il generale, nonostante l'ostilità di quella parte del Paese che temeva una torsione autoritaria, impose una riforma istituzionale che razionalizzò il sistema e diede stabilità alla Francia.


Sembra la descrizione dell'Italia di oggi... anche noi avremmo bisogno di un uomo forte?
Servirebbe un uomo di prestigio, capace di trovare il consenso per fare le cose che non sono mai state fatte. L'uomo forte da noi evoca una brutta esperienza. Sarebbe meglio un sistema che assicuri un governo stabile.


L'Italia ha l'energia per risollevarsi?
L'Italia è come il gigante Gulliver, imbrigliata da mille lacci che ne immobilizzano la forza. Nel dopoguerra, ogni giorno vedevi un miglioramento: si tiravano di nuovo su le case, costruivamo le strade, organizzavamo un salone internazionale, nascevano cose nuove. La vita proseguiva. Oggi, invece, ogni giorno scompare qualcosa. Ci impoveriamo. E gli italiani sono assuefatti al degrado. Non vedono via d'uscita. Sono arrabbiati. Nutrono rancore. Sono stanchi di un paese fermo.


Cosa può fare la politica?
In tutta la storia dell'umanità, la politica non ha mai creato ricchezza. La rivoluzione industriale è un prodotto della tecnologia. E il miracolo economico italiano degli anni sessanta non è merito della Democrazia cristiana. Sono l'innovazione, la ricerca, la competenza, il talento, la creatività, l'istruzione, che creano il valore aggiunto. L'Italia non lo fa da quindici anni. Il nostro sistema è congegnato per bloccare le energie produttive.


Abbiamo delle responsabilità anche noi italiani?
Quando ero bambino, non mi hanno mai detto che ero titolare di diritti. Avevo molti doveri. Se li rispettavo, venivo premiato. Altrimenti, venivo punito. In Italia oggi – nella famiglia, nella scuola, nella società – tutti vogliono tutto. Nessuno è più educato a pensare che per avere qualcosa prima deve essere disposto a offrire qualcos'altro in cambio.


E allora il problema è più serio.
Il problema dell'Italia è un problema morale, che non si può risolvere in cinque minuti. Ogni giorno leggiamo di casi di corruzione. Non sono solo politici, palazzinari, delinquenti: sono anche avvocati, giudici, uomini della guardia di finanza, dipendenti pubblici che truffano lo stato per cui lavorano. Non ci sono punizioni per chi sbaglia. E non ci sono premi per chi merita. Un paese così non può funzionare. È un paese morto.


Anche lei è stato accusato di aver raccomandato suo figlio Alberto.
Alberto si è laureato con 110 e lode. Ha studiato ad Harvard, alla Columbia, a Berkley, in Francia. Ha fatto ricerca sul campo. Ha condotto un programma sulla televisione svizzera. Quando mi chiesero di prenderlo, mi opposi: sapevo che avrebbero parlato di favoritismo. Ma insistettero, e mi convinsi che non potevo fare una discriminazione al contrario. Alberto è veramente bravo. Lo dimostra il successo dei programmi che conduce e dei libri che scrive. E, comunque, né io né lui siamo assunti dalla Rai. Abbiamo dei contratti stagionali. E siamo giudicati in base ai risultati che otteniamo. Dovrebbe essere così anche altrove.




Immagine inviata


#2 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,243

Inviato 13 January 2018 - 19:10:20


si ha ragione ma anche lui ha vissuto nel carrozzone RAI ! Ora e' troppo facile criticare ! Sara' anche bravo ma Mike Bongiorno, Costanzo, Corrado sono stati meglio di lui!

Se a Piero Angela Berlusconi avesse chiesto di trasferirsi a Canale5 per fare un Quark Mediaset... questo signore avrebbe gentilmente declinato!

Forse non si rende conto che anche lui e' responsabile del risultato ITALIA CATTO-COMUNISTA !  Il piu' brutto binomio che sia mai esistito nella Storia!

Quello che ha causato la grande metastasi che e' la PA! La peggiore in EU... peggio di noi solo la Grecia!

Senza quel cappio al collo andrebbe gia' meglio! Ma continuano imperterriti a fregarsene dell'Italia...

crisi o non crisi nessuno ha perso il lavoro (chiamalo lavoro...) e si sono pure aumentati gli stipendi... e finti manager pubblici guadagnano piu'  di quelli privati... che creano la vera ricchezza!

Inutile Pierino Angela dare la colpa ai ragazzini maleducati!

Abbi il coraggio di dire che l'Italia E' NELLA m***a PER COLPA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, DEI LORO DIRIGENTI E DI TUTTI I FANNULLONI che la frequentano!

PER CREARE SEMPRE PIU' INUTILI STIPENDI E FALSI POSTI DI LAVORO NON INVESTE NEL PROGRESSO!

QUINDI ANCHE LUI FA PARTE DELLA CASTA! E PEGGIO ANCORA NON SE NE ACCORGE!

LA SUA TRASMISSIONE?

UNA GAGATA!  MONTATA DALLA RAI COME FOSSE CHISSA' COSA...

MA SUL MERCATO PRIVATO CI SONO FORMAT 100 VOLTE MEGLIO !  BASTA VEDERE LE VARIE TV CHE LI PROPONGONO! QUASI TUTTI AMERICANI ED INGLESI...

...CHE, SCUSA PIERINO... NON SONO I PARASSITI RAI INCAPACI DI FARE NIENTE DI INTERNAZIONALE !!! E SE LO FANNO IMPIEGANO UN ESERCITO DI GENTE E SOLDI A GOGO COME NON CI FOSSE UN DOMANI...

A PROPOSITO SEI TALMENTE IDIOTA CHE NEL TUO STUDIO HAI UNA ZANNA DI ELEFANTE !!! OVVIO... SEI IN RAI... DOVE LA SX NON SA COSA FA LA DX!

https://ambasada.it/...la/#entry162013


#3 andy

andy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 454

Inviato 13 January 2018 - 20:31:04


Visualizza messaggioXCXC, su 13 January 2018 - 19:10:20, dice:

si ha ragione ma anche lui ha vissuto nel carrozzone RAI ! Ora e' troppo facile criticare !

Piero Angela non mi è mai piaciuto, sempre trovato un personaggio supponente.

Poi và beh, anche giemme74 non scherza. Addirittura, poco tempo fà, mi ha consigliato di darmi una "calmata". Fossi un personaggio famoso capirei, ma non sono nessuno :foolish (3):


#4 giemme74

giemme74

    Tpx4MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 4,677

    Medaglie



Inviato 14 January 2018 - 13:29:12


io lo reputo un professionista serio e capace, i suoi programmi non mi fanno impazzire, ma rappresentano comunque un'oasi nel deserto della tv italiana tutta, pubblica e privata... tra l'altro anche se ha campato nel carrozzone pubblico, quantomeno e l'è guadagnata la pagnotta, cosa che si può dire di pochi...

e non parlarmi di programmi stranieri... ti riferisci forse a Discovery o Nat Geo ? probabile, non c'è altro....
beh, forse fino a 10 anni fa potevano essere considerati validi, adesso sono una pagliacciata ! tutto romanzato, in un'ora di programma ripetono 10 volte con parole diverse le medesime premesse, tutto in attesa del colpo di scena, che NON c'è mai.... andassero a zappare la terra... e parlo solo dei programmi di divulgazione scientifica, per pietà evito di addentrarmi in tutte le altre ca-ga-te che ci hanno infilato in mezzo per catturare la fascia di pubblico dei dementi, ormai predominante...

gli unici personaggi degni di rispetto, professionalmente parlando, sono appunto Piero Angela e David Attemborough (anche superiore ad Angela), tutto il resto è fogna, specie le americanate...



Immagine inviata


#5 giemme74

giemme74

    Tpx4MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 4,677

    Medaglie



Inviato 14 January 2018 - 13:41:37


Visualizza messaggioandy, su 13 January 2018 - 20:31:04, dice:

Poi và beh, anche giemme74 non scherza. Addirittura, poco tempo fà, mi ha consigliato di darmi una "calmata". Fossi un personaggio famoso capirei, ma non sono nessuno :foolish (3):


te la sei presa ? povero... sono affranto.... :sad (22):

ma se tu non avessi preso la semplice segnalazione di un link non funzionante come un affronto personale, non ti saresti allargato e non sarebbe stato necessario invitarti a non allargarti... chi è causa del suo mal ecc. ecc....



Immagine inviata


#6 andy

andy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 454

Inviato 14 January 2018 - 19:30:03


Visualizza messaggiogiemme74, su 14 January 2018 - 13:41:37, dice:

te la sei presa ? povero... sono affranto.... :sad (22):

non me la sono presa per niente, l'asilo infantile l'ho frequentato anni fà

Visualizza messaggiogiemme74, su 14 January 2018 - 13:41:37, dice:

ma se tu non avessi preso la semplice segnalazione di un link non funzionante come un affronto personale, non ti saresti allargato e non sarebbe stato necessario invitarti a non allargarti... chi è causa del suo mal ecc. ecc....

ma chi sei tu per permetterti di decidere se è necessario invitare il proprio prossimo ad allargarsi oppure no ? ma và a .....

Ieri ero di buon umore, oggi no.


#7 giemme74

giemme74

    Tpx4MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 4,677

    Medaglie



Inviato 14 January 2018 - 19:58:04


Visualizza messaggioandy, su 14 January 2018 - 19:30:03, dice:

ma chi sei tu per permetterti di decidere se è necessario invitare il proprio prossimo ad allargarsi oppure no ?

lo ammetto, è una mia debolezza ! quando incrocio un cafone sento l'esigenza di accucciarlo... :guns (16):



Immagine inviata


#8 andy

andy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 454

Inviato 14 January 2018 - 20:06:26


Questo direi denota nobiltà di pensiero. Io quando incontro un cafone preferisco evitarlo.


#9 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,243

Inviato 16 January 2018 - 23:05:12


Visualizza messaggiogiemme74, su 14 January 2018 - 13:29:12, dice:

io lo reputo un professionista serio e capace, i suoi programmi non mi fanno impazzire, ma rappresentano comunque un'oasi nel deserto della tv italiana tutta, pubblica e privata... tra l'altro anche se ha campato nel carrozzone pubblico, quantomeno e l'è guadagnata la pagnotta, cosa che si può dire di pochi...

e non parlarmi di programmi stranieri... ti riferisci forse a Discovery o Nat Geo ? probabile, non c'è altro....
beh, forse fino a 10 anni fa potevano essere considerati validi, adesso sono una pagliacciata ! tutto romanzato, in un'ora di programma ripetono 10 volte con parole diverse le medesime premesse, tutto in attesa del colpo di scena, che NON c'è mai.... andassero a zappare la terra... e parlo solo dei programmi di divulgazione scientifica, per pietà evito di addentrarmi in tutte le altre ca-ga-te che ci hanno infilato in mezzo per catturare la fascia di pubblico dei dementi, ormai predominante...

gli unici personaggi degni di rispetto, professionalmente parlando, sono appunto Piero Angela e David Attemborough (anche superiore ad Angela), tutto il resto è fogna, specie le americanate...

siamo d'accordo... Piero Angela e' il meno idiota nella RAI ! Tuttavia mi da fastidio che dia la colpa a tutti tranne che a lui stesso... come fosse chissa' chi!

E' stato o no un personaggio di rilievo nell'educazione degli italiani?

Possibile che nelle sue esternazioni da 90enne non si sia ricordato del carrozzone RAI?

Il problema sono i ragazzini maleducati o, ad esempio, il c******e Marzullo messo li' da De Mita?

Non e' che forse i ragazzini si vedono fuori dai giochi grazie alla mafietta non menzionata dal supponente Angela?

Come mai non menziona la PA marcia ultima in EU?

Come mai non si azzarda a parlare di baroni dell'Universita' dove spesso chiede consulenze?

Come mai e' stato cosi' ROMANOCENTRICO?

I suoi consulenti sono quasi sempre della Sapienza... nota Universita' fra le ultime nel Mondo! L'ho visto poco al Politecnico di Milano!

E che dire delle pagliacciate create con il CNR? Che pena vedere un altro stipendificio che con la ricerca ha poco a che fare...

E ancora...

I suoi consulenti fissi sono sempre stati gli stessi in decenni!

Non era meglio farli ruotare e cercare nuove leve fra i giovani? No eh!

E su suo figlio ha pure il coraggio di commentare...

Sara' Bravo Alberto...

ma come lui in Italia ce ne sono almeno 10.000!

Ma guarda caso in RAI si e' fatto strada lui!

Ops... non sara' perche' si chiama Angela... a cui un favore non lo si puo' certo negare?

Per concludere...

vorresti dirmi che le grafiche da 5^ elementare di Quark ecc... sono concorrenziali a quelle dei vari format inglesi o americani?

Grafica 3d in RAI non sanno nemmeno cosa sia...

i consulenti di Angela sono della Sapienza... quelli degli inglesi e americani sono di Harvard, MIT, Berkeley, Stanford, Oxford ecc...

Senza contare che tutte le sue trasmissini iniziano con un documentario della BBC... che non e' la RAI !!!! Sono due aziende pubbliche pero'... ma la nostra e' pure marcia !!!

Insomma... lo rispetto...

la RAI la vedo solo con lui, sanremo e report...

ma da qui a fare il maestrino in un sistema marcio dando la colpa ad altri.... mi da fastidio...

di fatto lui nel marcio c'ha nuotato ed ha fatto nuotare pure il figlio! Forse non e' la persona adatta a criticare il sistema!

Forse Grillo che e' stato buttato fuori dalla rai ha piu' voce in capitolo di lui...

Mi piacerebbe sapere quante trasmissioni ha venduto all'estero! Forse qualcuna nel terzo mondo!

Mi ricorda quelli che dicevano che l'Universita' di Architettura di Venezia era fra le migliori al mondo....

Dopo alcuni mesi chiesi ad un prof...: "scusi ma se noi siamo (come dite voi) fra le migliori Universita' di Architettura al mondo... come mai gli unici studenti stranieri sono libanesi e greci? E dal resto del mondo ne arrivano forse forse una decina?"

PANICO!

ahahhahaha!

i soliti kompagnosky!!! ehehhehe!





Leggono questa discussione 18 utenti

0 utenti, 13 ospiti, 1 utenti anonimi


    Facebook (3), Yahoo (1)









                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.     



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum