Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




* * * * * 1 voti

Porca putt...!!! Cane liberato dopo 10 anni da una gabbia-prigione


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Nessuna risposta in questa discussione

#1 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,212

Inviato 03 May 2014 - 00:20:55


NO DICO...!!! MA CHE RAZZA DI IGNORANTI CI CIRCONDANO?


--------------

Cane liberato dopo 10 anni da una gabbia-prigione

Valvasone, morto il suo padrone, è stato messo in un recinto e dimenticato. Salvato da una persona di buon cuore che ora cerca una famiglia cui affidarlo

image.jpg

VALVASONE. «Sepolto vivo per 10 anni». Buc è un pastore tedesco che in dieci anni non ha mai ricevuto una carezza: li ha passati in un recinto-lager con un’unica apertura dall’alto. Era un cucciolo, quando è finito in quel maledetto recinto di due metri quadri. «E’ un bravo cane, Buc: ha vissuto un inferno nella sua prigione dopo la morte del padrone, a San Giovanni di Casarsa». Lo dice Tony Duz, che lo ha tirato fuori dalla gabbia-prigione un mese fa dopo le segnalazioni di alcuni vicini. Buc è stato accolto da Tony, a Valvasone, e cerca una famiglia: quella che non ha mai avuto e che potrebbe dargli tutto l’amore che sognava da cucciolo, quando fiducioso si accoccolava vicino al padrone.

«Quando è venuto a mancare, la figlia del suo ex padrone ha infilato il cane in quella maledetta prigione – hanno testimoniato due animaliste che vogliono dare un futuro a Buc –. Tony lo ha prelevato con un laccio dalla gabbia di San Giovanni di Casarsa a seguito di una segnalazione arrivata, purtroppo, in ritardo di 10 anni. Viveva in mezzo ai rifiuti, ai suoi escrementi, sempre solo. Ogni tanto la figlia del suo padrone deceduto gli buttava dall’alto della gabbia del cibo. E’ stato un inferno».

Accertato lo stato di maltrattamento e sofferenza in cui Buc giaceva, la multa è stata comminata all’erede dell’ex padrone di Buc: 120 euro. «Una vergogna – dicono gli animalisti di Valvasone e Sacile che hanno nel cuore la sofferenza di Buc e non accettano la crudeltà sugli indifesi –. Il pastore tedesco è stato sepolto vivo all’età di un anno e mezzo in un recinto di 2 metri quadrati e senza neanche un cancello per l’accesso. Veniva alimentato saltuariamente da sopra, il cibo gli veniva buttato in mezzo alle sue stesse feci. Quella gabbia non è mai stata pulita per 10 lunghissimi anni».

Le mosche e i parassiti gli anno divorato pelle e parte delle orecchie. Buc guarda con dolcezza Tony, le animaliste che lo hanno salvato, pulito, sverminato: le carezze e i baci sono una sorpresa. «Il degrado e l’abbandono sono stati una costante terribile nella sua vita – Tony ha in stallo Buc, ma vorrebbe darlo in adozione a una famiglia generosa –. Ha un cuore grande, questo cane che ha tanto sofferto la solitudine, i malanni e il silenzio assordante dell’indifferenza». Gli saranno sembrati infiniti i giorni, gli anni: poi una persona ha preso in mano la sua sorte per salvarlo e offrirgli un’altra vita. «Anni vissuti tra reclusione e privazioni crudeli: Buc ha ancora tanto amore da offrire – dicono Erika e Milva –. Basta poco per aiutare i cani maltrattati: una segnalazione non costa niente, ma ha un valore assoluto». Buc è docile: rimane immobile anche per ore e aspetta il suo nuovo padrone. Per conoscerlo si può telefonare allo 339-5226336.





Leggono questa discussione 1 utenti

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum