Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




* * * * * 1 voti

Italia, il Paese di Parmitano e dei..Razzi vari


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 26 risposte

#1 moldsport

moldsport

    TpMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,064

Inviato 09 July 2013 - 16:06:59


Una piccola riflessione...e perdonate i soliti luoghi comuni e le frasi trite e ritrite...



Oggi, per la prima volta nella storia, un astronauta italiano è uscito dalla ISS (la stazione spaziale internazionale) per fare la classica "passeggiata nello spazio"



Luca Parmitano oggi è un po' il simbolo dell'Italia che funziona, dell'Italia capace, tenace, dell'Italia che studia e che con grandi sacrifici poi ce la fa



Immagine inviata



un'Italia che si scontra, brutalmente, con questa:



Immagine inviata



"il carcere è un penidenziario non è un villagio di vaganza si deve sgontare la sua pena pe sghitta (virgola) che gli aspetta lo sapeva priafareilreado io ritengo come lega di non uscire prima della sua pena erogata grazie" Immagine inviata Immagine inviata



Tutto spento...pilota contento, tutto acceso...pilota un po' teso.
http://flyone.aero/

#2 moldsport

moldsport

    TpMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,064

Inviato 16 August 2013 - 10:49:20


Samantha, prima italiana nello spazio
"Ecco come si diventa astronauti"


A colloquio con Cristoforetti, l'astronauta italiana che a fine 2014 salirà a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Dal percorso di studi ai sogni per il futuro, il racconto di un viaggio verso le stelle Immagine inviata

Samantha Cristofoletti (Esa)

Per fare l'astronauta ci vuole una dose superiore alla media di fortuna, e bisogna avere una spiccata attitudine al lavoro di gruppo. Lo spiega Samantha Cristoforetti nell'interessante intervista con Tom's Hardware Italia, in cui parla anche degli addestramenti a cui si sta sottoponendo in vista della sua missione alla Stazione Spaziale Internazionale, delle tecnologie che in futuro potrebbero arrivare nello spazio e di quello che desidera fare al suo ritorno.

Samantha Cristoforetti è un nome che sentiremo nominare sempre più spesso in Italia: è un'astronauta di nazionalità italiana dell’Agenzia Spaziale Europea, che raggiungerà la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per una missione di lunga durata (circa sei mesi) dell’Agenzia Spaziale Italiana in qualità di Flight Engineer e membro dell’equipaggio della spedizione ISS 42/43. Il lancio avverrà dal Cosmodromo di Baikonur a bordo della navetta russa Soyuz. Cristoforetti è capitano dell’Aeronautica Militare ed è entrata nel Corpo degli astronauti dell’ESA nel 2009, quando è stata selezionata in una classe di sei nuovi astronauti europei, che comprende anche Luca Parmitano, attualmente sulla Stazione Spaziale Internazionale. Samantha Cristoforetti sarà il settimo astronauta tricolore e la prima italiana a volare nello spazio. La sua sarà la seconda missione di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana, acquisita dall’Italia nell’ambito delle opportunità di volo previste dagli accordi bilaterali ASI/NASA (Memorandum of Understanding per la fornitura dei Mini Moduli Logistici Pressurizzati MPLM).

GALLERIE DI IMMAGINI: 1 - 2 - 3 - 4 - 5

L’Agenzia Spaziale Italiana ha acquisito diritti nazionali di utilizzo e di opportunità di volo alla Stazione Spaziale Internazionale in cambio dello sviluppo di moduli pressurizzati per il rifornimento logistico della ISS (gli MPLM), e di un modulo abitativo permanentemente attaccato alla Stazione Spaziale Internazionale (Permanent Multipurpose Module – PMM-). Gli MPLM e il PMM Leonardo sono elementi del programma ISS sviluppati dall’ ASI e forniti dall’Italia agli Stati Uniti.

INTERVISTA COMPLETA SU TOM'S HARDWARE ITALIA

Come si diventa astronauta? In questo periodo Samantha è impegnata nell'addestramento al Johnson Space Center di Huston, in Texas. Uno dei tanti, come ci ha spiegato, perché andare nello spazio non è ancora cosa per tutti e l'addestramento è lungo e faticoso. Se siete abbastanza giovani per intraprendere il percorso di studi giusto e sognate di imitarla però ha un bel po' di consigli per voi. Come prima cosa infatti Samantha Cristoforetti ci ha spiegato quali doti bisogna avere per riuscire a indossare la divisa dell'ESA. "Intanto ci vuole una dose superiore alla media di fortuna, nel senso che le opportunità per diventare astronauta sono poche e rare e quindi bisogna - e questo non dipende dalla volontà e dalla bravura di nessuno - che ci sia un'opportunità e che l'opportunità appaia al momento giusto."
"Come doti ci sono dei requisiti formali minimi di formazione. Un percorso di studi di tipo tecnico scientifico, quindi una laurea in ingegneria o in materie come fisica, biologia, matematica, oppure in medicina. L'unica eccezione è il caso dei colleghi che sono piloti collaudatori, per i quali il percorso tecnico di formazione viene considerato adeguato a rimpiazzare i corsi di laurea." "È possibile avere accesso alla carriera di astronauta semplicemente con questo tipo di background tecnico-ingegneristico-scientifico, in molti casi comunque c'è un percorso nel mondo dell'aviazione, perché comunque viene data molta importanza a questo tipo di esperienza operativa che richiede la capacità di gestire un veicolo e delle operazioni. Tipicamente si tratta di percorsi da pilota militare, ma ho anche un collega pilota di Air France. Io sono una persona un po' ibrida perché prima ho intrapreso un percorso universitario di ingegneria poi quando in Italia c'è stata la possibilità per le donne di entrare nelle Forze Armate ho fatto il concorso per l'aereonautica militare e sono diventata a mia volta un pilota militare."

"È indispensabile inoltre una conoscenza adeguata della lingua inglese perché è la lingua nella quale  lavoriamo, e magari anche altre lingue. Queste caratteristiche le hanno in realtà tantissime persone.  A fare la differenza c'è poi il curriculum, che dice se il candidato è una persona che cerca nuove sfide, è capace di imparare cose nuove, di lavorare in un ambiente internazionale, che ha viaggiato, che ha vissuto in Paesi diversi. Dal curriculum si vede anche se la persona nel tempo libero fa cose interessanti, magari fa paracadutismo o scuba diving, se gli piace impegnarsi in ogni tipo di attività come per esempio le associazioni, dimostrando di essere generosa con il proprio tempo e le proprie risorse, se sa lavorare in squadra o è individualista. Si tratta insomma di cose un po' intangibili e ovviamente molto soggettive, che si rifanno anche all'impressione che si ha di una persona".


Alla fine del  2014 salirà a bordo della Sojuz per raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale dove starà per 6 o 7 mesi. Come ci si prepara per una missione simile? "Ci si prepara su un periodo molto lungo perché l'addestramento per una missione di lunga durata sulla Stazione Spaziale Internazionale, se lo si dovesse fare quasi senza interruzioni se non proprio un minimo di qualche settimana di vacanza all'anno,  è comunque due anni e mezzo. Volendo prendere un po' più di tempo com'è stato il mio caso e voler approfondire qualcosa e fare anche addestramento non necessariamente appartenente alla categoria minima indispensabile, il periodo si allunga anche a tre anni, tre anni e mezzo.  Ci si prepara con le valigie in mano perché  la Stazione Spaziale si chiama Internazionale perché è il prodotto di una collaborazione di tante agenzie. Ci sono i due partner importanti che sono la NASA e l'Agenzia Interspaziale Russa (RKA), poi ci sono contributi significativi dell'Agenzia Spaziale Europea e dell'Italia sia tramite l'ESA sia tramite direttamente l'Agenzia Spaziale Italiana. I Giapponesi hanno un contributo significativo, i canadesi  hanno un contributo che può sembrare piccolo ma che in realtà è fondamentale che è il braccio robotico con il quale abbiamo praticamente assemblato la stazione pezzo per pezzo.
Gli astronauti viaggiano in tutti questi centri perché  ogni agenzia ha una fase di addestramento per la parte di hardware che gli compete. Per fare un esempio l'Agenzia Spaziale Europea addestra gli astronauti a Colonia per la parte di gestione del Columbus Orbital Facility che è il laboratorio europeo sulla Stazione Spaziale e anche per l'ATV che è il veicolo di rifornimento automatico dell'ESA che una volta all'anno arriva sulla stazione spaziale portando rifornimenti. (finché non saranno pianificati i voli ATV)
Ci sono attività un po' particolari che si fanno per esempio a Huston come la preparazione alle passeggiate spaziali, ossia le attività extraveicolari, anche se la maggior parte degli astronauti europei è certificato anche per lo scafandro russo Orlan  e in quel caso l'addestramento si fa in Russia. La gestione del manipolatore robotico – (a parte un corso iniziale che si fa in Canada)  per la parte di addestramento e le operazioni integrate si fa sempre a Huston. Poi c'è l'addestramento alle procedure mediche di emergenza di bordo gestito alla NASA.
La Russia è responsabile del veicolo Soyuz che ci porta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale e poi ci riporta sulla Terra alla fine della missione. Questo addestramento occupa una parte significativa anche in termini di tempo. Quasi tutti gli astronauti europei, ed è anche il mio caso, si siedono a sinistra, quindi lavorano molto intensamente insieme al comandante del veicolo in qualità di ingegnere di bordo Per questo passiamo molto tempo in addestramento nel simulatore Soyuz per addestrarci all'andata e al rientro, che se vogliamo sono le fasi più brevi della missione, ma sono le fasi dinamiche di una missione spaziale e sicuramente anche quelle più critiche e potenzialmente più pericolose".

Fonte: http://www.repubblic...8/?ref=HRESS-29



Tutto spento...pilota contento, tutto acceso...pilota un po' teso.
http://flyone.aero/

#3 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,212

Inviato 16 August 2013 - 15:56:31


mah! Secondo me agli americani nn interessa piu' la ISS e vogliono mollarcela... :lol:

speriamo  che l'Italia nn abbocchi... :D


#4 moldsport

moldsport

    TpMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,064

Inviato 14 April 2014 - 14:39:21


Visualizza messaggiomoldsport, su 16 August 2013 - 10:49:20, dice:

Samantha, prima italiana nello spazio
"Ecco come si diventa astronauti"



http://www.corriere....ea30209b6.shtml



Tutto spento...pilota contento, tutto acceso...pilota un po' teso.
http://flyone.aero/

#5 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,212

Inviato 14 April 2014 - 16:14:39


Con tutto il rispetto per Parmitano e Astronautessa (alla Boldrini :D ) in Italia non si e' mai certi della QUALITA' e della MERITOCRAZIA nel settore PUBBLICO !!! Anche in ambito SPAZIO abbiamo visto recentemente i CORROTTI dimettersi! Il che stende un ombra sospetta anche in quel settore! Da tener presente che con tutti i soldi che (malamente) spendiamo, ogni tanto DEVONO ospitare un astronauta italiano! Non vanno perche' sono i migliori ma perche' l'Italia ha i posti prenotati! E se a sceglierli sono i boiardi pubblici italiani... SIAMO A POSTO!

Infatti guarda caso Parmitano (anche per via del feticcio divisa che fa molto Uficiale e Gentiluomo :lol: ) e' sempre in TV e PARLA, PARLA, PARLA , PARLA, PARLA, PARLA!!! E io odio le persone che PARLANO !!! Perche' di solito nn sanno quasi mai fare niente!

Invece dell'altro astronauta, NESPOLI, nessuno ne parla... o lo intervista...! Forse perche' e' del NORD? E non ha agganci mafiosi-romani in RAI? :D

Eppure la sua carriera (soparattutto in USA dove da tempo e attualmente opera nella NASA) non e' nemmeno paragonabile al siciliano! Che oggi al max se magna quarche cannolo ! :lol: :lol:


#6 moldsport

moldsport

    TpMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,064

Inviato 15 April 2014 - 07:32:00


Beh,

come al solito le tue dichiarazioni sono, a parer mio, un tantino sopra le righe...

Dire che uno come Parmitano non sa fare quasi niente e che parla, parla, parla mi pare un tantino grossa...

Si, diciamolo: stavolta l'hai fatta fuori dal vaso :)

Quanto alla professionalità dei nostri astronauti...vorrei capire in base a quali elementi tu possa determinarne il livello.

Ed infine veniamo a Paolo Nespoli.

Anche qui l'hai sparata grossa visto e considerato il dramma umano che attraversò perdendo il padre proprio mentre era in orbita

e i problemi fisici derivanti dalla permanenza in orbita (forse ricorderai in che condizioni uscì dalla Soyuz) che lo obbligarono

più degli altri, ad un intenso periodo di riabilitazione post-atterraggio.

Quanto ai passaggi in TV anche qui devo deluderti

visto che Nespoli ha addiruttura lavorato (forse collabora ancora) con delle TV! (una di queste si chiama Space TV)

e di passaggi fra reti Rai, Mediaset, Sky etc ne ha fatti anch'esso a decine. Basta farsi un giretto nel web per capire di cosa parlo.

Fra l'altro, poi, le interviste non sono scelte esclusivamente dal personaggio (che ha come tutti noi un proprio carattere che puo' essere più o meno predisposto alla mediaticità) ma spesso vengono richieste/concordate

dall'aeronautica militare italiana (nel caso di Parmitano) dall'Esercito (nel caso in passato di Nespoli) e/o dall'agenzia spaziale.

Un'ultimissima considerazione relativa alla carriera dei due...

cerchiamo di non dimenticarci la differente età prima di sparare paragoni:

Nespoli è del 1957 mentre Parmitano è del 1976!!!!!!

Le foto dell'uscita dalla Soyuz fanno ben capire anche le differenti sofferenze fisiche affrontate dai 2....

Immagine inviata

Immagine inviata



Tutto spento...pilota contento, tutto acceso...pilota un po' teso.
http://flyone.aero/

#7 Ambasada.it

Ambasada.it

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 15,689

Inviato 15 April 2014 - 09:49:58


A me Parmitano sta sulle p... ! Lo manderei a fare le previsioni del tempo :)

E son sicuro che anche alla nasa la pensano cosi' :)


Era la madre di Nespoli nn il padre...

Per i passaggi in TV mi riferivo solo alla mafiosa Rai! Evidentemente e' monopolizzata da meridionali! Infatti i risultati si vedono! LA PEGGIOR TV PUBBLICA D'EUROPA!



.


#8 moldsport

moldsport

    TpMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,064

Inviato 15 April 2014 - 09:56:31


Visualizza messaggioAmbasada.it, su 15 April 2014 - 09:49:58, dice:

Era la madre di Nespoli nn il padre...

Si hai ragione, ricordavo male io...era la madre e non il papà.

Per il resto evito di commentare oltre,

se basi il discorso sull'antipatia e sulla provenienza geografica non si va lontano.



Tutto spento...pilota contento, tutto acceso...pilota un po' teso.
http://flyone.aero/

#9 Ambasada.it

Ambasada.it

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 15,689

Inviato 15 April 2014 - 10:16:31


A dire il vero io mi sono limitato a descrivere cosa fa la tv pubblica! Orientata solo ed esclusivamente sul centro sud!
Parmitano mi sta sulle p nn perche' siciliano ma xche' RACCOMANDATO o presunto tale! Fosse friulano sarebbe lo stesso, anche peggio!
Ah approposito, manco le previsioni del tempo sanno fare in AM ! Spesso son pressapochiste e inesatte!
Tanto che gliene frega a loro! Il 27 comunque arriva e la carriera si scala per conoscenze!




.


#10 moldsport

moldsport

    TpMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,064

Inviato 15 April 2014 - 10:20:36


Tu hai fatto un discorso molto + ampio

parlando di capacaità professionali

Visualizza messaggioXCXC, su 14 April 2014 - 16:14:39, dice:

Non vanno perche' sono i migliori ma perche' l'Italia ha i posti prenotati! E se a sceglierli sono i boiardi pubblici italiani... SIAMO A POSTO!
Infatti guarda caso Parmitano (anche per via del feticcio divisa che fa molto Uficiale e Gentiluomo :lol: ) e' sempre in TV e PARLA, PARLA, PARLA , PARLA, PARLA, PARLA!!! E io odio le persone che PARLANO !!! Perche' di solito nn sanno quasi mai fare niente!

e confronti di carriera.

Visualizza messaggioXCXC, su 14 April 2014 - 16:14:39, dice:

Eppure la sua carriera (soparattutto in USA dove da tempo e attualmente opera nella NASA) non e' nemmeno paragonabile al siciliano! Che oggi al max se magna quarche cannolo ! :lol: :lol:

Ora non so in base a quali elementi tu possa fare queste valutazioni

ma dico, e ripeto

che azzardare un confronto di carriera fra Nespoli (classe 1957) e Parmitano (classe 1976)

mi pare un tantino azzardato

se non altro per il fatto che la giovane età del siciliano,

fino a prova contraria,

gioca a suo favore.

Visualizza messaggioAmbasada.it, su 15 April 2014 - 10:16:31, dice:

Fosse friulano....

Fosse friulano non farrebe un discorso da "mus" come quello che hai fatto tu....

che,

almeno in questo caso,

ti sei spogliato della correttezza, concretezza e solidarietà

tipica delle genti della vostra Terra.

No ti capisis une madone! :)



Tutto spento...pilota contento, tutto acceso...pilota un po' teso.
http://flyone.aero/




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum