Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

Titolo di soggiorno per parenti di cittadini italiani o UE


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 69 risposte

#61 minupepita

minupepita

    AdvMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStella
  • Messaggi: 890
    Località:Trento

    Medaglie



Inviato 20 November 2009 - 11:12:48


vi ringrazio per i vostri interventi...



Allora, vi racconto com'è andata.... sono stata ai Cinformi 3 settimane fa per farmi fare l'appuntamento in Questura (qui a Trento purtroppo è così).... La signora che mi ha ricevuto, mi ha datto l'appuntamento per il 19 novembre 2009 alle 9.00 e mi ha agginto un foglio con i documenti che dovevo preparare, che sono elencati nel link sotto....

http://www.cinformi....tadino_italiano



Io ieri mi presento con tutti questi documenti....(anche se solo ieri avevo fatto caso che mi ha datto la lista per Procedura per la richiesta di:Coesione con cittadino italiano
Permesso di soggiorno per famiglia - parenti entro il II° grado di italiano non aventi la cittadinanza di uno Stato membro (art.19, C2, D.Lgs. n. 286/1998) )... ho pensato... sarà così...mah....

arriva il mio turno allo sportello in Questura... li do i documenti (avevo gli originali e per la Questura anche le copie... e lei mi chiede l'originale del certificatto di matrimonio e mi ristituisce la copia :girl (18): ) e mi domanda se voglio il PdS quel elettronico oppure sulla carta.... :o dico: sulla carta... io voglio la CdS come parente di cittadino italiano ai sensi della legge 30 del 2007.... e qui lei inizia a dirmi che mi servono quei documenti del tribunale di trento.... eeeee?!?! :o di che documenti parli signora? da quando in qua? e li ripeto che voglio fare la CdS ai sensi della legge 30 del 2007... lei: no che servono quei documenti....

mi dice che con i documenti che ho io li, mi può fare il PdS per 5 anni, ma se voglio la CdS devo portare quei documenti... mi ha lasciato pensare e lei e andata nn so dove... io chiamo mio marito incavolata nera e li dicevo di quello che pretende questa e parlavo forte così per farmi sentire dall'altro personale e da gli altri stranieri che asppetavano li...

Lei rittorna e mi domanda cosa ho deciso... dico no... io vado a informarmi... vado anche ai Cinformi a domandare perche nn mi hanno datto l'elenco dei documenti giusti... e li ho anche detto... mettetivi d'acordo meglio con quelli... no, quelli mi danno una lista e voi qui chedete un'altra...

Li ho anche chiesto di darmi per inscritto perche in un certo senso si riffiuta di farmi la CdS... e lei dice che nn si riffiuta, ma a me mancano dei documenti... e mi ha scritto su quel foglio che avevo dai Cinformi, in basso, che mancano i documenti del tribunale....

sono andata a Cinformi e li ho chiesto di nuovo l'appuntamento con la Questura (è per 15 dicembre 2009)....  questa volta mi da un altro elenco di documenti

http://www.cinformi....orno_permanente

esin basso all foglio mi scrive a mano che servono anche i documenti del Tribunale.... :conf (13): ... ho pensato, ma se servono sti documenti del tribunale, perche nn sono già scritti nella lista dei documenti, ma lo agginge lei a mano?.... comunque nn mi ha convinto....

così ieri ho fatto la ricerca in net e ho trovata che io dovrei presentare questi documenti...

http://www.cinformi....ino_dell_unione


#62 minupepita

minupepita

    AdvMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStella
  • Messaggi: 890
    Località:Trento

    Medaglie



Inviato 20 November 2009 - 11:19:35


adesso penso di rittornare a Cinformi e parlare con il capo... domandarli che personale tiene li?... l'altra volta era una del est (serba, croata, nn so cos'era) ieri era una marocchina... tengono li tutti gli incompetenti? che portano la gente in errore


#63 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,209

Inviato 20 November 2009 - 18:52:06


ridicoli...  questa gente andrebbe denunciata...


#64 Amedeo

Amedeo

    MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStella
  • Messaggi: 425

    Medaglie





Inviato 20 November 2009 - 21:39:30


Visualizza messaggioXCXC, su 20-Nov-2009 18:52, dice:

ridicoli... questa gente andrebbe denunciata...




... se mi stuzzicate!!!



(da adattare al caso specifico)

-------------------------------------

PROCURA DELLA REPUBBLICA
PRESSO IL TRIBUNALE PENALE DI ____

ATTO DI QUERELA


Il sottoscritto ___________, cittadino italiano, nato in ___ il __.__.____, residente in via ________ n. __ - ______ _______,

con il presente atto di querela, espone i fatti qui di seguito illustrati:

1. in data _-._-.200_ ha fatto ingresso in Italia il proprio ______ (parente __________________) sig. __________, cittadino ______;
2. per detto parente era stato chiesto ed ottenuto dal sottoscritto presso il Consolato italiano a ___________ apposito visto ___________________ ai sensi del D.L. 30/2007;
3. per detto D.L., la domanda la effettua il cittadino italiano, sono ammesse molte autocertificazioni e non è prevista la produzione dei certificati penali e dei carichi pendenti, prevista invece per le domande effettuate in base alla legge 286/1998 (T.U. sull’immigrazione, comunemente chiamata Turco-Napolitano prima e Bossi-Fini poi);
4. atteso che il T.U., all’art. 1 recita: “Il presente testo unico non si applica ai cittadini degli Stati membri dell'Unione europea, se non in quanto si tratti di norme più favorevoli, e salvo il disposto dell'articolo 45 della legge 6 marzo 1998, n. 40.” (trattandosi di ricongiungimento con italiano, ovvio cittadino comunitario) e che il D.L. 30/2007 appare essere norma più favorevole, producendo almeno il risparmio della spesa per i certificati penali e dei carichi pendenti, il sottoscritto decide di non produrre dunque detti certificati;
5. in data __.__.____, alle ore __.__ circa, il sottoscritto si recava, assieme al proprio congiunto, presso l’Ufficio Stranieri del proprio commissariato di zona, sito in ___________________;
6. l’accesso agli uffici avveniva alle ore __.__ circa;
7. il sottoscritto, presentatosi allo sportello n. _, comunicava all’agente che richiedeva per i propri suoceri Carta di Soggiorno ai sensi del D.L. 30/2007;
8. dato uno sguardo alla documentazione prodotta, l’agente comunicava di non poter accettare la domanda in quanto, per lui, sprovvista dei certificati penali e dei carichi pendenti degli stranieri;
9. il sottoscritto faceva allora presente che le Carte di Soggiorno in questione non vengivano richieste in base al T.U. sull’immigrazione (legge 286 del 1998 con successive modificazioni), che nel decreto di attuazione prevede appunto la produzione in sede di domanda dei certificati penali e dei carichi pendenti, ma in base al D.L. 30/2007, che non prevede invece questi documenti, come peraltro chiaramente indicato dal medesimo sulle allegate “Dichiarazione sostitutiva di atto notorio, comunicazione e domanda” (v. all. 1 e 2, anche per altri dati di carattere più generale);
10. l’agente comunicava che avrebbe avuto precise istruzioni per non accettare domande di Carta di Soggiorno sprovviste di detta documentazione e che tutt’al più avrebbe potuto accompagnare il sottoscritto dal Dirigente di turno;
11. accettata la proposta, il sottoscritto riproponeva la questione al Dirigente di turno, ma questi ribadiva di non poter accettare le domande di Carta di Soggiorno sprovviste dei certificati penali e dei carichi pendenti, secondo istruzioni superiori;
12. il sottoscritto faceva nuovamente presente che c’è una notevole differenza fra le domande di Carta di Soggiorno presentate in base al T.U. e quelle presentate in base al D.L. 30/2007 e che comunque l’art. 10 della legge n. 15 del 1968 impone, semmai ve ne fosse bisogno, l’accertamento d’ufficio in luogo della produzione dei certificati penali e dei carichi pendenti;
13. al nuovo diniego del Dirigente alla accettazione delle domande, il sottoscritto faceva presente che il caso in esame era un procedimento amministrativo e, come tale, le domande non possono venir rifiutate, potendo l’amministrazione sospendere successivamente il procedimento o rigettare le richieste con adeguata motivazione (p.e. documentazione non completa), contro cui eventualmente è possibile effettuare un motivato ricorso (varie leggi: 241/90, 396/2000, 445/2000, ecc.);
14. al reiterato diniego alla accettazione delle domande, il sottoscritto chiedeva allora che gli venissero almeno messi per iscritto i motivi, ai sensi della legge 241 del 1990;
15. il Dirigente emetteva sempre verbalmente un ulteriore diniego e, forse a titolo intimidatorio, chiedeva ed ovviamente otteneva la consegna dei documenti del sottoscritto e del proprio congiunto, dei quali effettuava fotocopia;
16. a titolo informativo si segnala che un proprio conoscente, il sig. ________________, ha effettuato una richiesta identica a quella del sottoscritto presso l’Ufficio Immigrazione del commissariato _________ di _____, producendo i certificati penali e dei carichi pendenti del proprio suocero straniero, che invece gli sono stati restituiti in quanto non dovuti (c.d.d.);
17. in conclusione, a seguito di quanto sopra esposto, il sottoscritto:
a) pensa di poter ragionevolmente ritenere che la richiesta dei certificati penali e dei carichi pendenti fosse illegittima per le domande di Carta di Soggiorno ai sensi del D.L. 30/2007;
b) pensa di poter ragionevolmente ritenere che le domande di Carta di Soggiorno per il proprio congiunto non potesse essere non ricevuta, sia pur mancanti dei richiesti detti certificati, ma semmai sospesa o rigettata con adeguata motivazione a cui avrebbe potuto adeguatamente ricorrere;
c) pensa di poter ragionevolmente ritenere che in proposito avrebbe avuto comunque diritto all’emissione di un provvedimento scritto di rifiuto ai sensi della legge 241 del 1990;
d) si trova costretto a dover comunque chiedere i citati certificati per dar luogo all’inizio della procedura di rilascio delle Carte di Soggiorno per il proprio congiunto, affrontando una consistente perdita di tempo e di denaro;
e) si trova costretto a dover comporre la presente querela per poter segnalare il fatto alla Procura della Repubblica ed a doversi recare presso di essa, con notevole perdita di tempo e denaro;
f) si trova costretto a dover ripetere la lunga attesa in fila presso l’Ufficio Stranieri del proprio commissariato al fine di riproporre le dette domande di Carta di Soggiorno, con ulteriore notevole perdita di tempo e denaro;
g) si trova costretto a dover posticipare di diversi giorni la richiesta di Codice Fiscale, per la quale per uno straniero è richiesta (anche se anch’essa non dovuta ai sensi del D.M. 23.12.1976, art. 2 e della C.M: 28.3.1996) dall’ufficio la produzione della ricevuta della domanda di titolo di soggiorno, necessario al fine della iscrizione dei propri parenti al Servizio Sanitario Nazionale, fatto ora urgente data la precaria situazione di salute del proprio congiunto, peraltro aggravatasi a causa della lunga permanenza davanti agli uffici del commissariato.

Pertanto, con il presente atto di querela,

CHIEDE


anche con l’ausilio della propria persona, con le audizioni a chiarimento dei fatti illustrati nel presente atto e di quelli allo stesso allegati, di manifestare la volontà

che si proceda penalmente ai sensi dell’art. 336 C.P.P. nei confronti di:

a) Dirigente di turno il giorno __.__.____, alle ore __,__/__,__ dell’Ufficio Immigrazione del commissariato di via _____________ n. __ - _____ ______ (generalità non richieste, data la situazione, per la quale il funzionario di Polizia avrebbe potuto non declinarle istituzionalmente);
b) ogni altra persona dovesse essere ritenuta responsabile di accadimenti penalmente rilevanti in relazione alla presente querela;

in ordine a tutti i fatti previsti dalla legge come reato che la S.V. vorrà ravisare, chiedendo la giusta punizione del o dei colpevoli e di essere informato in caso di archiviazione ex art. 408, comma 2, C.P.P. ed in caso di proroga delle indagini preliminari.



NOMINA


in relazione al presente relativo atto di querela, proprio legale di fiducia ex art. 96 C.P.P. l’avvocato ____________ del foro di ____, con studio in __________________________.

______, __.__.____ -




firma
___________________

-------------------------------------



Un saluto,



Amedeo - amedeo_si@yahoo.it

Autore di:
Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
Ricongiungimento ... step by step
editi da: http://www.edizionidellimpossibile.com

Indice generale di Amedeo
http://ambasada.it/index.php?showtopic=4923

#65 minupepita

minupepita

    AdvMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStella
  • Messaggi: 890
    Località:Trento

    Medaglie



Inviato 21 November 2009 - 00:58:17


Grazie Amedeo


#66 minupepita

minupepita

    AdvMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStella
  • Messaggi: 890
    Località:Trento

    Medaglie



Inviato 15 December 2009 - 15:35:42


:biggrin: oggi sono stata in Questura a Trento e ho fatto


Procedura per la richiesta di: Carta di soggiorno di familiare non comunitario di un cittadino dell'Unione (coesione familiare anche con il cittadino italiano)


Gli ascendenti diretti, i discendenti diretti e i coniugi stranieri (non comunitari) familiari di cittadini dell'Unione europea (anche degli italiani) devono chiedere la "carta di soggiorno per familiare di cittadino dell'Unione" entro il terzo mese dall'ingresso in Italia, fissando un appuntamento con la Questura di Trento presso gli uffici della Provincia autonoma di Trento (Cinformi). Se questi cittadini stranieri risiedono nel comprensorio della Vallagarina o in quello dell'Alto Garda e Ledro, devono andare direttamente senza appuntamento ai rispettivi commissariati di Polizia di Rovereto e Riva del Garda. Questo titolo di soggiorno ha una validità di cinque anni.


Documenti necessari:
  • 1 marca da bollo da euro 14,62
  • 4 fotografie formato tessera
  • Fotocopia del passaporto del familiare non dell'Unione tutte le pagine escluse le bianche (validità passaporto almeno 3 mesi) nonché del visto di ingresso qualora richiesto o del titolo di soggiorno se previsto
  • Fotocopia documenti comprovanti il legame di parentela (se prodotti all'estero devono essere tradotti in italiano (oppure certificati internazionali in lingua italiana o postilla se previsto), AUTENTICATI dall'autorità consolare italiana
Documenti del cittadino dell'Unione con cui si chiede la coesione:
  • Dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio fatta dal cittadino dell'Unione di ospitalità, mantenimento e convivenza con il familiare straniero
  • Fotocopia documento di identità del dichiarante

è andato tutto liscio... in 10 minuti ero fuori dalla Questura.... non mi ha fatto storie come quella di l'altra volta.... si è capito che la signora di oggi era più informata su quello che volevo io....

io ero già preparata con "i sassi in tasca" :laugh: ... dico se riccomincia a chiedere din nuovo quello che ha chiesto quella l'altra volta....

tra un mese devo passare a rittirarla....


#67 minupepita

minupepita

    AdvMI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStellaStella
  • Messaggi: 890
    Località:Trento

    Medaglie



Inviato 18 January 2010 - 13:48:20


Ho preso oggi sta specie di Carta di Soggiorno, che a la fine è Permesso di Soggiorno per stranieri....
mi chiedo perche quando si fa la richiesta, è per Carta di soggiorno di familiare non comunitario di un cittadino dell'Unione e alla fine ti dano un Permesso di Soggiorno per stranieri???? :girl (18):


#68 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 18 January 2010 - 15:03:12


Te l'ho detto xchè :

Visualizza messaggioRick, su 16 dicembre 2009 - 10:23, dice:

per la "Carta di soggiorno di familiare non comunitario di un cittadino dell'Unione"

ancora non c'è il Decreto del Ministero degli interni che la istitutisce

Significa che ancora non esiste !



Immagine inviata


#69 Amedeo

Amedeo

    MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStella
  • Messaggi: 425

    Medaglie





Inviato 20 January 2010 - 19:20:23


Visualizza messaggioRick, su 18-Jan-2010 15:03, dice:

Te l'ho detto xchè :
Significa che ancora non esiste !




Non è vero che la CdS non esiste!!!   Non esiste il modello su cui stamparla, che è cosa diversa.   Taluni Uffici Immigrazione giocano su questo equivoco e provano a rilasciare un PdS.   Gli Uffici immigrazione seri aggiungono in coda "vale come CdS ai sensi del DL 30/2007" (anche in forma abbreviata).



Un saluto,



Amedeo - amedeo_si@yahoo.it

Autore di:
Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
Ricongiungimento ... step by step
editi da: http://www.edizionidellimpossibile.com

Indice generale di Amedeo
http://ambasada.it/index.php?showtopic=4923

#70 begliocchi_78

begliocchi_78

    Nb

  • Ambasadiani MI1e
  • Stella
  • Messaggi: 23

Inviato 14 April 2010 - 13:53:00


Come non esiste? A mia madre, invece, hanno rilasciato proprio una carta di soggiorno per stranieri. Siamo riusciti a farla venire qui con un visto per ricongiungimento familiare con mio marito italiano, seguendo per filo e per segno le indicazioni ricevute qui nel forum. Non finirò mai di ringraziare per questo...





Leggono questa discussione 1 utenti

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum