Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

ED ALLA FINE E’ ARRIVATA LA PROVA : E’ REGIME ! ! !


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 9 risposte

#1 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 04 March 2010 - 14:52:47


ED ALLA FINE E’ ARRIVATA LA PROVA : E’ REGIME ! ! !

Gravissima ingerenza del governo Filat nella magistratura !





Quando si può dire che un paese è retto da un regime ?



Quando con assoluta certezza si può validamente sostenere che un paese ha perso la bussola della democrazia ed ha imboccato quella dell’autoritarismo ?



Tra i molti indizzi che costellano la vita politica moldava di questi ultimi mesi

Mancava sin ora un argomento decisivo , che inconfutabilmente avvalorasse i timori di molti



E questa prova provata è regolarmente arrivata , attesa e preannunciata .



Il governo Filat

con una grave prevaricazione dei poteri riconosciuti al sistema esecutivo



ha invaso la sfera di competenza del potere giudiziario



decretando con una assurda votazione parlamentare la dismissione dal proprio ufficio

del “presidente della corte suprema di giustizia”
(Ion Muruianu)

facoltà

che la costituzione riconosce al solo

“consiglio superiore della magistratura” !


Immagine inviata


Da quando il barone Charles-Louis de Montesquieu teorizzò

che lo stato democratico si caratterizza per la precisa

puntuale e chiara distinzione

dei poteri all’interno dello stato



attribuendo le 3 fondamentali funzioni pubbliche ad altrettante entità indipendenti ed autonome , precisamente :



il potere legislativo (parlamento)



il potere esecutivo (governo)



il potere giurisdizionale (magistratura)





SAPPIAMO CON CERTEZZA CHE ATTI DEL GENERE



COME QUELLO CONSUMATO OGGI NEL PARLAMENTO MOLDAVO



AD OPERA DELLA MAGGIORANZA DELL’AIE



CARATTERIZZANO I REGIMI !





OGGI



IL PARLAMENTO MOLDAVO GUIDATO DALLA MAGGIORNAZA DI GOVERNO



SU RICHIESTA DEL MEDESIMO GOVERNO FILAT



HA IGNOBILMENTE CHIESTO ED OTTENUTO DI ESAUTORARE ION MURUIANU



DALL’ INCARICO DI PRESIDENTE DELLA MASSIMO CORTE DI GIUSTIZIA DEL PAESE



TRAVALICANDO I SUOI POTERI ISITTUZIONALI



ED UMILIANDO IL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA !





LA MOTIVAZIONE DEL “LICENZIAMENTO “ ……………………SAREBBE QUELLA DI AVER ……. DI AVER ……



OFFESO I GIORNALISTI CON LE SUE DICHIARAZIONI ! ! !





Io non so se vi rendete conto non solo della gravità dell’ ingerenza del potere politico nella sfera giudiziaria



Ma anche del fatto che la motivazione sia talmente discutibile

da lasciar basiti sulla incuranza con cui l‘attuale regime Filat/Ghimpu

persegue il consenso

prono com’è ad ogni minima richiesta della piazza

o delle lobbies che fanno opinione .



Un populismo talmente becero da far pensare che sia + che altro una sorta di ……. voto di scambio .



Occhi ben aperti , perché …..



LA MOLDOVA E’ PROPRIO SU UNA BRUTTA STRADA ! ! !



Immagine inviata


#2 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 04 March 2010 - 14:56:45


lettera del'ex presidente Voronin alle autorità europee di denuncia della gravità della situazione :
Immagine inviata


Immagine inviata


Immagine inviata


Deputat PCRM: Asistăm la subordonarea puterii judecătoreşti de către cea legislativă

26 februarie 2010 21:14 Destituirea preşedintelui Curţii Supreme de Justiţie, Ion Muruianu, de către Parlament în mod arbitrar înseamnă supunerea puterii judecătoreşti de către puterea legislativă, a declarat deputatul fracţiunii PCRM, Anatolie Zagorodnâi, comentând declaraţia preşedintelui Parlamentului, Mihai Ghimpu, care a cerut demisia lui Muruianu în şedinţa în plen a Legislativului, vineri 26 februarie.

Deputatul a subliniat că legislaţia din Moldova prevede expres separaţia puterilor în stat, iar Parlamentul nu este în drept să ceară audierea şi demisia preşedintelui Curţii Supreme de Justiţie. “Audierea lui Muruianu a avut un singur scop: de a elibera din funcţie o persoană incomodă actualei guvernări“, a declarat Zagorodnâi, specificând că acţiunile admise de reprezentanţii Alianţei pentru Integrare Europeană reprezintă o sfidare gravă a legislaţiei şi o încălcare a Constituţiei Republicii Moldova.

Zagorodnâi a specificat că fracţiunea PCRM în Parlament susţine întru totul şi pledează pentru înlăturarea carenţelor din sistemul judecătoresc care pot duce la condamnarea Moldovei la CEDO, însă, în opinia deputatului, audierile trebuie făcute în corespundere cu legislaţia moldavă.

În semn de protest faţă de “comedii ieftine, jucate în plenul Parlamentului“, fracţiunea Partidului Comuniştilor din Republica Moldova, a părăsit sala de şedinţe.

Potrivit legislaţiei, doar Consiliul Suprem al Magistraturii poate lua o decizie în sensul demisiei preşedintelui Curţii Supreme de Justiţie.



Immagine inviata


#3 ERCOLIANI

ERCOLIANI

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 417

Inviato 04 March 2010 - 15:41:50


IN LINEA TEORICA, HAI PERFETTAMENTE RAGIONE, TUTTAVIA, NELLA REALTA' FATTUALE, I TRE POTERI, COME DIRE, SI RITROVANO PER SFERE DI COMUNE COMPETENZA CHE, IMPLACABILMENTE, GENERANO CONFLITTI : PERFINO UNA COSTITUZIONE COME QUELLA ITALIANA, VARATA NEL TIMORE DI UN POSSIBILE RITORNO DEL FASCISMO, PRESENTA COABITAZIONI PROPRIO NEL SUO MAX ORGANISMO, LA CORTE COSTITUZIONALE, FORMATA DA MEMBRI PER LA MAGGIOR PARTE DI NOMINA "TOGATA", CON UN PRESIDENTE (QUELLO DELLA REPUBBLICA) CHE HA L'OBBLIGO DI NOMINARE UN VICE PRESIDENTE CHE NE DIVIENE IL PRESIDENTE A TUTTI GLI EFFETTI ..... POTERE DELLA MAGISTRATURA CONTROBILANCIATO FINO AL 1993 DALL'IMMUNITA' (TERMINE ERRATO : IN PRATICA, I PARLAMENTARI SI SOTTRAEVANO ALLE INQUISIZIONI GRAZIE AL VETO DEL PARLAMENTO... ). TANTO NOZIONISMO - DI CUI TI CHIEDO SCUSA - SOLO PER OTTENERE UNA NOTA BREVE CIRCA I VERI MOTIVI DELLO SCONTRO IN ATTO ED IL LORO ITER IN EVIDENTE, PROGRESSIVA, LIEVITAZIONE. GRAZIE.


#4 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 04 March 2010 - 16:08:29


Verissimo !

E' notorio che il CSm ha una componente politica


MA il fatto che alcuni dei suoi membri siano di nomina politica

non significa che la poltica abbia poi l'autorità per revocarne il mandato !


E' tutto qui il nocciolo della questione !


Una volta nominato te lo tieni , e se lo tiene anche il governo successivo !


Se ti inventi una seduta del parlamento
in cui sfiduci
il giudice nominato dalla politica

sei completamente al di fuori della legittimità !



Immagine inviata


#5 ERCOLIANI

ERCOLIANI

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 417

Inviato 04 March 2010 - 16:33:37


Visualizza messaggioRick, su 4-Mar-2010 16:08, dice:

Verissimo !

E' notorio che il CSm ha una componente politica
MA il fatto che alcuni dei suoi membri siano di nomina politica

non significa che la poltica abbia poi l'autorità per revocarne il mandato !


E' tutto qui il nocciolo della questione !
Una volta nominato te lo tieni , e se lo tiene anche il governo successivo !
Se ti inventi una seduta del parlamento
in cui sfiduci
il giudice nominato dalla politica

sei completamente al di fuori della legittimità !

PER IL VERO ESISTE UN POTERE (PARLO IN ITALIA EVIDENTEMENTE) DI EMPICEMENT DA PARTE DEL PARLAMENTO (SEZ. RIUNITE, NEI CONFRONTI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA (CAPO DELLA CORTE DI COSTITUZIONALE E DESIGNATORE DI 1/4 DEI MEMBRI) CHE SE ED IN QUANTO POSTO IN ESSERE (MAI ACCADUTO !!! LEONE E COSSIGA PREFERIRONO PRESENTARE LE LORO DIMISSIONI ...) AVREBBE CONSEGUENZE A RIGOR DI LOGICA SULL'INTERA CORTE ..... : LA RATIO INSISTE NELLA SOVRANITA' DEL POPOLO, E QUESTO SPIEGA IL DIVERSO POTERE "POTENZIALE" DEI GIUDICI (ELETTI) AMERICANI NEL CONFRONTO DI QUELLI ITALIANI (ASSUNTI) ..... PURTROPPO SE LA POLITICA HA NOMINATO IL GIUDICE OVVIAMENTE LO PUò SFIDUCIARE, SALVO LA COSTITUZIONE MOLDAVA NON PREVEDA DIVERSAMENTE ...... LA RATIO ESSENDO CHE CHI DELEGA PUò TOGLIERE LA FIDUCIA INSITA NEL MANDATO ... E' IL MOTIVO PER CUI ERO CURIOSO DI CONOSCERE LE "VERE" RAGIONI DEL CONFLITTO IN ATTO .....


#6 Rosa

Rosa

    Amministratrice

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 4,829

    Medaglie




Inviato 04 March 2010 - 16:52:33


Visualizza messaggioERCOLIANI, su 4-Mar-2010 17:33, dice:


PER IL VERO ESISTE UN POTERE (PARLO IN ITALIA EVIDENTEMENTE) DI EMPICEMENT DA PARTE DEL PARLAMENTO (SEZ. RIUNITE, NEI CONFRONTI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA (CAPO DELLA CORTE DI COSTITUZIONALE E DESIGNATORE DI 1/4 DEI MEMBRI) CHE SE ED IN QUANTO POSTO IN ESSERE (MAI ACCADUTO !!! LEONE E COSSIGA PREFERIRONO PRESENTARE LE LORO DIMISSIONI ...) AVREBBE CONSEGUENZE A RIGOR DI LOGICA SULL'INTERA CORTE ..... : LA RATIO INSISTE NELLA SOVRANITA' DEL POPOLO, E QUESTO SPIEGA IL DIVERSO POTERE "POTENZIALE" DEI GIUDICI (ELETTI) AMERICANI NEL CONFRONTO DI QUELLI ITALIANI (ASSUNTI) ..... PURTROPPO SE LA POLITICA HA NOMINATO IL GIUDICE OVVIAMENTE LO PUò SFIDUCIARE, SALVO LA COSTITUZIONE MOLDAVA NON PREVEDA DIVERSAMENTE ...... LA RATIO ESSENDO CHE CHI DELEGA PUò TOGLIERE LA FIDUCIA INSITA NEL MANDATO ... E' IL MOTIVO PER CUI ERO CURIOSO DI CONOSCERE LE "VERE" RAGIONI DEL CONFLITTO IN ATTO .....
Se scriverai in minuscolo sara' piu' facile leggerti... ;)



Connettere internet cuore e cervello prima di scrivere!! (Franangy)

#7 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,223

    Medaglie



Inviato 04 March 2010 - 19:12:52


Visualizza messaggioERCOLIANI, su 4-Mar-2010 17:33, dice:

AVREBBE CONSEGUENZE A RIGOR DI LOGICA SULL'INTERA CORTE .....

Ercole , andiamo con i piedi per terra !

Se anche si potesse immaginare
una situazione del genere ,
saremmo cmq nell'assoluta arbitrarietà dell'interpretazione della norma !

E cmq ci sarebbe una differenza ,
che è quella che passa tra l'azione , mirata e premiditata
volta a colpire un solo e specifico giudice

e le conseguenze di un fattore esterno che solo incidentalmente coinvolge il CSM

Visualizza messaggioERCOLIANI, su 4-Mar-2010 17:33, dice:

PURTROPPO SE LA POLITICA HA NOMINATO IL GIUDICE OVVIAMENTE LO PUò SFIDUCIARE,
...... LA RATIO ESSENDO CHE CHI DELEGA PUò TOGLIERE LA FIDUCIA INSITA NEL MANDATO


MA quando mai !

il CSM è un organo di autogoverno , indipendente per antonomasia !

L'unica cosa che la politica può fare

è quella di avviare per tramite del ministro di grazia e giustizia un azione disciplinare

azione disciplinare che cmq viene valutata dal CSM in piena autonomia !


Cmq , qui continuiamo a parlare di CSM ,

ma il giudice in oggetto non è del CSM ,

è della corte suprema , la nostra Cassazione per intenderci !



Immagine inviata


#8 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 17,204

Inviato 04 March 2010 - 22:08:05


ma va!!

W Filat :)

Moldova/ Dà ai giornalisti dei "cani rabbiosi", cacciato giudice
Era il presidente della Corte suprema


Chisinau, 4 mar. (Ap-Nuova Europa) - Il Parlamento della Moldova ha cacciato il presidente della Corta suprema Ion Muruianu che tre settimane fa s'era riferito ai giornalisti con l'epiteto di "cani rabbiosi".

I parlamentari della coalizione pro-europea che esprime la maggioranza del Parlamento di Chisinau hanno votato per mandare via il giudice, mentre i comunisti si sono astenuti.

Negli otto anni di governo dei comunisti, la libertà di stampa in Moldova ha subito diversi colpi. Con l'arrivo di un nuovo governo, i giornalisti hanno potuto sperimentare una rinnovata possibilità di criticare anche il governo.

Mihai Ghimpu, presidente del Parlamento, ha criticato duramente Muruianu, sostenendo che, dopo il suo arrivo al vertice della Corte suprema nel 2007, la Moldova ha visto susseguirsi una serie di sentenze negative nella Corte europea dei diritti dell'uomo.


#9 ERCOLIANI

ERCOLIANI

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 417

Inviato 05 March 2010 - 09:06:33


Visualizza messaggioRick, su 4-Mar-2010 19:12, dice:

Ercole , andiamo con i piedi per terra !

Se anche si potesse immaginare
una situazione del genere ,
saremmo cmq nell'assoluta arbitrarietà dell'interpretazione della norma !

E cmq ci sarebbe una differenza ,
che è quella che passa tra l'azione , mirata e premiditata
volta a colpire un solo e specifico giudice

e le conseguenze di un fattore esterno che solo incidentalmente coinvolge il CSM
MA quando mai !

il CSM è un organo di autogoverno , indipendente per antonomasia !

L'unica cosa che la politica può fare

è quella di avviare per tramite del ministro di grazia e giustizia un azione disciplinare



azione disciplinare che cmq viene valutata dal CSM in piena autonomia !
Cmq , qui continuiamo a parlare di CSM ,

ma il giudice in oggetto non è del CSM ,

è della corte suprema , la nostra Cassazione per intenderci !

Ed hai perfettamente ragione sul CSM : evidentemente, mi spiego male. Scrivevo sulla ratio insita nella delega, se poi la Corte di cui trattasi è, in qualche modo, assimilabile alla Ns Corte di Cassazione, il problema nemmeno si pone.
Consentimi, infine, una brevissima riflessione : l'Europa è "matrigna" di se stessa, li suoi pronunciamenti risultano, in linea di principio, assolutamente condivisibili, ma non si traducono, quasi mai, in fatti "concreti",  i fili dell'operatività "sembrano" saldamente nelle mani degli interessi contrapposti dei vari stati


#10 Rudy

Rudy

    MI

  • Ambasadiani MI1e
  • StellaStella
  • Messaggi: 367

Inviato 05 March 2010 - 10:03:08


Visualizza messaggioRick, su 4-Mar-2010 15:52, dice:

ED ALLA FINE E’ ARRIVATA LA PROVA : E’ REGIME ! ! !

Gravissima ingerenza del governo Filat nella magistratura !
...
Occhi ben aperti , perché …..
LA MOLDOVA E’ PROPRIO SU UNA BRUTTA STRADA ! ! !


Ma va là.
Non sono quelli i pericoli per la Moldova!
Nella maggior parte dei paesi democratici i giudici delle corti supreme, o i loro presidenti o parte di essi, sono nominati e revocati dai governi.
E sono paesi molto più democratici della Moldova e dell' Italia.

Il motivo è molto semplice.
Perché i governi non sono costituiti da fetidi avanzi di galera; ma sono nominati dai parlamenti, che a loro volta sono eletti dal popolo.
In questo modo anche la magistratura viene ad avere una qualche sorta di investitura popolare.
Solo in Italia i magistrati appartengono ad una casta di intoccabili, che non hanno alcun contatto col popolo; ma, in nome di una formale, assoluta indipendenza, che li rende un circolo di privilegiati, si autonominano, si rigenerano e si cooptano, senza alcun contatto col mondo esterno.

E poi ci sono quelli che si stracciano le vesti, come te, se qualche volta si introduce almeno un soffio di democrazia anche ai vertici della magistratura.
Magari venisse anche qui da noi qualche ventata di democrazia anche nella giustizia. Ce ne sarebbe davvero bisogno ormai.




e se non piangi, di che pianger suoli?




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum