Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com




- - - - -

Comment on OXSANA,TATI E CRISTINA a SEBORGA. Balerine moldave,a festa di SEBORGA. E non solo,abbiammo pure cucinato … by: Bianchieri


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Nessuna risposta in questa discussione

#1 Ambasada.it

Ambasada.it

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 15,689

Inviato 04 December 2009 - 16:17:43


La Sovrana legittima di Seborga, SAIR Principessa Yasmin, ramo di primogenitura di re Desderio, nomina Reggente  il   cugino conte di Ventimiglia il  Principe Alduino Ventimiglia, discendente di Arduino d’Ivrea, ramo cadetto di Re Desiderio,in attesa reintegro effettivo  proprieta’ di Seborga da parte legittima
erede Sovrana Principessa Yasmin  al Tribunale di Strasburgo , alla Corte di Lussemburgo e alle Ambasciate d’Europa.
Secondo le norme di successioni imperiali araldiche  imperiali, riconosciute anche dai re Di Spagna, la linea di successione era sempre per via di maiorascato, quindi di Re Adelchi, la cui discendenza e’ quella di re Poto il figlio, da cui i Puoti.in realtà il titolo di Conte di ventimiglia  è stato tralasciato ai rami cadetti , ossia Ottone-Sassonia, Berengario,Arduino, Guido , poiche’ Il capostipite Poto era fuggito a Costantinopoli, ma la sorella Imperatrice Ageltrude Di Spoleto lo aveva assicurato al figlio Re Lamberto , premorto , la cui eredità passo’ al fratello di Ageltrude,Re Poto, in quanto proprietà del padre Adelchi.L’ultima discendente di Guido di Ventimiglia Iolanda Ventimiglia Lascaris , recoco’ la donazione  sposando William discendente di federico II ed Isabella d’Inghilterra, trasferendosi in Polonia e Curlandia.Si spiega così l’anarchia  concessa ai monaci che fidecommissi si trasformarono in Principi nonostante la revoca di Jolanda.Anche secondo le norme di successioni Spagnole , in caso di estinzione del ramo principale dei Ventimiglia, la successione si trasmetteva per maiorascato, quindi il titolo di Conte di Ventimiglia era agalmonicamente patrimonio  del maiorascato di Re Poto, ovvero Puoti,assente,  con il rango di despoti a Costantinopoli.
———————————–
E’ SAIR la Principessa Yasmin la Vera proprietaria di Seborga e l’ultima   Contessa di Ventimiglia, per maiorascato, e per
ascendenza e discendenza .Ventimiglia era proprietà di Re Adelchi,capostipite
dei Puoti,  delfino di Re Desiderio , dinastia merolitinga longobarda bizantina ,discendente degli Imperatori
Valentiniani  di Oriente ed Occidente, e Costantino il Grande, il quale
costretto a fuggire a Costantinopoli,  Sacro Impero  Romano d’Oriente , ove ebbe il
rango di Patricius, massimo grado che significa dei Padri dell’Imperatore,
secondo Costantino il Grande, come spiega il volume Dei Regni d’Italia epitome
di Tesauro,e non patrizio come intende l’araldica savoiarda,o borbonica,  che ,
per timore del potere dei Padri della nobiltà europea, rovesciarono la Piramide
della graduatoria imperiale, dei Regni, annebbiando  per secoli il campo visivo
della verità, arrecando immane nocumento ai legittimi eredi.Bernardo, fratello
minore di Adelchi , come riporta l’albero genealogico dei Regni d’Italia sotto
i Barbari, Epitome di Tesauro, 1600,era titolare per concessione della dinastia
di Poto, delfino di Adelchi che rientro’ solo nel 1500 in Italia, dopo la
caduta dei Comneno Paleologo, generati da Poto di Castrum Komne o Poti detti
Comneno con il rango di Flavius  che ebbe Re Desiderio ed Adelchi ovvero
Teodorus Flavius Pothos,ovvero, Fortis o  Strenuus,Valens(Dei Regni d’Italia
pag.179)di Tesauro 1600.La Contea di Ventimiglia era titolo del figlio di
Adelchi , Puoti, capostipite dei Puoti.Sia il   titolo conte di Ventimiglia che
proprieta’ vacante , fu una concessione di re Poto , per forza maggiore
contingente, in quanto costretto a fuggire a Costantinopoli.I Ventimiglia  non
potevano nel 980 revocare ai monaci la donazione , in quanto Le Alpi marittime ,Ventimiglia e la
Costa azzurra erano ritornate all’Imperatrice Ageltrude Regina d’Italia, la
quale morto il figlio Re Lamberto , lascio’ l’eredità al fratello Re Poto,
capostipite dei Puoti, riconosciuta , dopo molte lotte, dallo stesso cugino Re
Berengario, nonostante  ormai in tarda età L’imperatrice ageltrude di Spoleto scegliesse la clausura.Molti
territori francesi infatti erano di re Desiderio, al punto che la stessa Regina imperatrice
Ageltrude duchessa di Spoleto ,si  era messa a capo delle truppe per conquistare Parigi e le Alpi
marittime.Il Titolo di Conte di Albi Intimelium o Ventimiglia  sia pure per tolleranza concesso e
ratificato al ramo cadetto di Re Desiderio  e’ in realtà patrimonio agalmonico
del ramo del maiorascato  di Re Adelchi, di fatto appartenente al patrimonio
agalmonico della Principessa Yasmin, per ascendenza e discendenza.Il vero
cognome di Arduino d’Ivrea  e’ infatti Pothos, ovvero Forte, Arduo Strenuus,
ovvero Desiderio.dire Arduino equivale a dire ramo cadetto di Arduo , ovvero di
Poto.

: Notifica  del reintegro proprietà di Seborga da parte legittima
erede Principessa Yasmin e controricorso e diffida contro corpo
diplomatico
fasullo del Principato di Seborga

In relazione reintegro possesso  di Seborga , si formula opposizione ed
impugnazione in perpetuum  di tutti i  ricorsi del sedicente Corpo diplomatico
del Principato di Seborga, dopo la morte di Giorgio Carbone ,   che
reclama
autonomia del Principato che è invece  Bene dinastico monastico
mprescrittibile , irriununciabile , su cui non vige uso capione dei
legittimi
eredi, la Dinastia Imperiale Aprile von Hohenstaufen Puoti Ventimiglia
Lascaris
Macedonio Veruli von Saxen Coburgo Gotha.Legitima Sovrana del Regno Di
Seborga
è infatti  Sair la Serenissima  Sovrana di Seborga, Principessa Yasmin
Aprile
von Hohenstaufen Puoti, la quale ha già designato 5 successori ,in
alternativa
, del suo casato.
S’impugna pertanto la relazione storica  del corpo diplomatico di
Seborga,

frutto di manipolazione storica ed usurpazione, mistificazione
allucinante
di
deliranti  autonomisti. Seborga è gia’ bene dinastico  extraterritoriale
in
perpetuttum della legittima erede  ed appartine alla Legittima Sovrana
SAIR
Principessa Yasmin I.Si diffidono pertanto  le ambasciate  di tutto il
mondo  dall’intrattenere rapporti con un Corpo Diplomatico fasullo.
,
Il Tribunale di Strasburgo e la CorteeTribunale di Lussemburgo sono intimate  a non
riconoscere
le pretese di folli  manipolazioni storiche di un fasullo corpo
diplomatico
del Principato di Seborga .Qui ribadendo e richiamando integralmente  il
telegramma al Presidente Napolitano pubblicato ,unitamente al la ricognizione
storica sul sito:

http://universityver...rincess-yasmin-
legittima-
sovrana.html

http://www.moldova-m...24#comment-4009



.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum