Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com



verona - chisinau
Verona Chisinau Verona

* * * * * 1 voti

...ARRIDATECE BUSH !!!! E BRAVO PUTIN....


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 81 risposte

#61 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,906

Inviato 13 June 2016 - 23:31:28


prima di Trump avevo pensato la stessa cosa: Se all'interno della discoteca altri fossero stati armati, il pirla afgano l'avrebbero fatto fuori subito!

Pero' poi mi chiedo... Gli USA intercettano tutti e tutto... ma nn riescono a tirare fuori dalle grande mole dei dati una previsione logica! A questo punto meglio un poliziotto o carabinieri italiano che ha un certo "fiuto" !

E concludo...

fuori dai koglioni tutti i familiari del pirla... tutti tornare a casa al loro paesello !!!


#62 Mercato Libero

Mercato Libero

    ilpunto-borsainvestimenti .blogspot.com

  • Ambasadiani MI1-e
  • StellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,363

Inviato 18 September 2016 - 19:23:00


          

Exit poll, partito Putin al 44,5%

Al secondo posto i Liberaldemocratici con il 15,3%




#63 giemme74

giemme74

    Tpx4MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 4,618

    Medaglie



Inviato 19 September 2016 - 11:47:26


risultato definitivo: Il partito di Vladimir Putin,Russia Unita, ha ottenuto il 54,21% dei gradimenti.



Immagine inviata


#64 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,906

Inviato 19 September 2016 - 23:28:08


Visualizza messaggiogiemme74 il 19 September 2016 - 11:47:26 ha detto:

risultato definitivo: Il partito di Vladimir Putin,Russia Unita, ha ottenuto il 54,21% dei gradimenti.

mentre la culona ha perso.... :lol: :lol: :lol: :lol:


#65 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,906

Inviato 27 September 2016 - 21:59:22


ieri ho visto il primo dibattito...

Trump e Illary niente di che'! Direi scarsini entrambi...

Trump menso falso e piu' concreto a volte banale e ripetitivo ma condivisibili tutti e dico tutti i suoi punti di vista... sottoscrivo il 99% direi il classico Presidente repubblicano! Niente di piu' niente di meno!
Un punto a favore di Trump? E' di braccino corto e' l'ha fatto capire! Ottimo!

La Clinton... intanto antipatica e maestrina che perde tempo a spiegare al pubblico banalita' come si rivolgesse a scolaretti!

Falsa! Molto evasiva negli argomenti per piacere a tutti! Andrebbe bene in Italia! Pettegola con c***te riportate sui comportamenti di Trump anche ventenne! Ridicola!

Poi... vorrei capire perche' il moderatore ha fatto domande scomode solo a Trump... per pungolarlo! Niente alla Clinton! Un po' come fanno i giornalisti quando intervistano Berlusconi! Spero che lo staff di Trump lo riprenda...

E concludendo...

TG e giornali italiani descrivono come successo della Clinton il confronto!!

allora come mai questi risultati? http://www.zerohedge...nald-so-who-won


#66 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,906

Inviato 28 September 2016 - 21:57:09


Visualizza messaggioXCXC il 27 September 2016 - 21:59:22 ha detto:

ieri ho visto il primo dibattito...

Trump e Illary niente di che'! Direi scarsini entrambi...

Trump menso falso e piu' concreto a volte banale e ripetitivo ma condivisibili tutti e dico tutti i suoi punti di vista... sottoscrivo il 99% direi il classico Presidente repubblicano! Niente di piu' niente di meno!
Un punto a favore di Trump? E' di braccino corto e' l'ha fatto capire! Ottimo!

La Clinton... intanto antipatica e maestrina che perde tempo a spiegare al pubblico banalita' come si rivolgesse a scolaretti!

Falsa! Molto evasiva negli argomenti per piacere a tutti! Andrebbe bene in Italia! Pettegola con c***te riportate sui comportamenti di Trump anche ventenne! Ridicola!

Poi... vorrei capire perche' il moderatore ha fatto domande scomode solo a Trump... per pungolarlo! Niente alla Clinton! Un po' come fanno i giornalisti quando intervistano Berlusconi! Spero che lo staff di Trump lo riprenda...

E concludendo...

TG e giornali italiani descrivono come successo della Clinton il confronto!!

allora come mai questi risultati? http://www.zerohedge...nald-so-who-won

ah ecco... allora nn mi ero accorto solo io che il moderatore Lester Holt era pro_Illary !!! Negro razzista del c***o!

Immagine inviata 27 set 2016 18:11
PRESIDENZIALI FATTE A MAGLIE

- CHI HA VINTO IL DIBATTITO? SU MOLTI SITI (CHE MISURANO I CLIC, NON SONDAGGI) VINCE TRUMP, MA I GIORNALI ITALIANI RIPRENDONO SOLO LA CNN PRO-HILLARY

- LUI HA PRESO MOLTI COLPI, MA ALLA FINE È UN PAREGGIO. NON HA INFIERITO SU CORNA, SALUTE O EMAIL. COSA HA IN MENTE?

- IL MODERATORE REPUBBLICANO SI È RIVELATO ANTI-TRUMP

Maria Giovanna Maglie per Dagospia

Chi ha vinto il dibattito di ieri sera? Per la Cnn non ci sono dubbi: ha vinto Hillary Clinton con il 62 per cento contro il 27 di Donald Trump. Ma forse al risultato ha contribuito il tifo da stadio messo in piedi da conduttore e opinionisti nell'ora abbondante che è seguita al dibattito e ha preceduto i risultati del sondaggio. Chi ha vinto per Drudge report? Nessun dubbio che abbia stravinto Donald Trump con l'80 per cento contro il 20 della Clinton. Ma se c'è uno zoccolo duro di fan del candidato repubblicano è quello che consulta come una Bibbia il sito di maggior successo del mondo.

Immagine inviata
CLINTON TRUMP

Per il milione e mezzo abbondante di consultati da Time, Donald Trump ha vinto al 54 per cento, Hillary Clinton si accontenta del 46. La CNBC piazza Hillary al 33 e Donald Trump a 67. Per la CBS ha vinto Trump, per Fox Trump, per la WCPP di Cincinnati ha vinto Trump, per San Diego Union Tribune ha vinto Trump, per ABC Trump, per Slate ha vinto Trump, per il Las Vegas Sun ha stravinto Trump, per Variety ancora Trump, per il Wall Street Journal ha vinto la Clinton.

Mi fermo, l’elenco continuerebbe in questo modo e con queste proporzioni. Così si può considerare chiusa la teoria dei sondaggi, a condizione di sottolineare che col cavolo che trovate sui giornali e tv italiane altro che il sondaggio della Cnn. Tanto per chiarire che Disinformazia è stata per tutta la campagna elettorale, e tale resterà fino alla fine.

Io credo che il primo dei tre dibattiti fra i due candidati presidente alla Hofstra University di New York sia finito in sostanziale parità. Hanno contribuito alla parità alcuni elementi importanti, ma per molti altri elementi le conseguenze e i risultati si vedranno nei prossimi giorni Stato per Stato, perché hai voglia a fare belle chiacchiere, magari quel numero di disoccupati a proposito di una certa fabbrica in un certo Stato ha fatto effetto su un determinato gruppo di spettatori elettori, e noi con tutta la nostra prosopopea non ce ne siamo neanche accorti.

Immagine inviata
trump e clinton

L'elemento chiave del dibattito di ieri è però la faziosità tetragona e noiosa dell'anchor Lester Holt, banale dirlo, ma pur di mettere a segno lo scopo neanche tanto recondito di favorire Hillary Clinton, ha letteralmente ammazzato il dibattito, imponendo argomenti e domande periferici e trascurando argomenti e domande fondamentali.

Bollato già prima del dibattito come un fanatico democratico da Donald Trump, dichiarazione che non ha contribuito a empatia ma che si è rivelata corretta, ha mandato in giro le sue credenziali di repubblicano iscritto, e sarà certamente vero, ma è altrettanto vero che è il tipo di repubblicano alla Bill Kristol che detesta il candidato uscito dalle primarie del 2016.

Holt ha interrotto Trump 41 volte ma solo sette volte è intervenuto su cose che stava dicendo Hillary Clinton; ha reiterato la stessa domanda per 6 volte a Trump; non ha ritenuto di chiedere niente a Hillary Clinton sulle email, sulla strage di Bengasi, sul denaro e gli affari della Clinton Foundation, e, colmo dell’antigiornalismo, nemmeno sulla sua affermazione recente che tutti gli elettori di Trump siano deplorables, dei miserabili, né sul dubbio record della sua salute.

Immagine inviata
clinton trump secondo nate silver 23 settembre

Si è invece accanito letteralmente sul candidato repubblicano a proposito di: Stop and Frisk, il metodo di perquisizioni di individui sospetti scelto da Rudy Giuliani quando era sindaco, e al centro di polemiche, sulla storia della nascita su suolo americano di Barack Obama, sulle tasse che Trump non rende note, su commenti sessisti a proposito di donne, a tratti sembrando fare addirittura la grancassa di argomenti suggeriti a Hillary Clinton.

Naturalmente va più che bene decidere che ci sono argomenti su quali si misuri la credibilità di un candidato, ma c'è qualcuno che pensa che un commento su una donna sia più grave o più importante di aver rubato 33.000 mail riservate del Dipartimento di Stato facendole dirottare su un server privato, poi distruggendole, infine mentendo ripetutamente su quel che a queste benedette mail era accaduto?

Holt la pensa così evidentemente se la mania per il fact check, la verifica dei fatti e della verità dei fatti, l'ha utilizzata solo per Donald Trump, arrivando al grottesco con la storia dell'opposizione o no alla guerra in Iraq. Anche qui, Donald Trump è possibile che abbia ciurlato nel manico e che nel 2003, quando era un privato cittadino non ancora in politica, la guerra in Iraq gli sia piaciuta, poi abbia cambiato idea, magari strumentalmente. Ma è questo più importante delle condizioni sospette in cui è stato ucciso un ambasciatore americano?

Immagine inviata
LESTER HOLT

Lester Holt arrivava al primo dibattito con l'onere di far dimenticare i dibattiti partigiani delle precedenti elezioni, un nome per tutti, Candy Crowley di Cnn, con l'onere di far dimenticare lo schieramento compatto dei media nel 2016 a favore della Clinton e contro Trump. Se ne è altamente infischiato, politically correct uber alles. E così facendo ha snaturato il dibattito, lo ha reso noioso e superfluo, davvero non riesco a capire come facciano colleghi pur preparati e autorevoli a definirlo interessante come pochi in precedenza.

Di fatto non si è parlato di nulla, ma anche in questo caso qualche numero lo ha tirato fuori lui e non lei. Certo, sulle tasse ha perso colpi, certo si è fatto incastrare in una polemica infinita e insopportabile sulla guerra in Iraq, ma a proposito dei disordini di questi giorni e della messa sotto accusa della polizia il risultato lo porta a casa lui. Può darsi che Trump faticherà a prendere voti di neri, ma la Clinton sono pronta a scommettere che un voto che sia uno di elettori in divisa e famiglia non lo raccatta. Ridicola anche l’accusa che sia Trump a muovere gli hacker e che sia in accordo con Putin, andiamo.

Immagine inviata
DISCORSO HILLARY ALLA CONVENTION - BILL E CHELSEA

Sono scelte, si vedrà nei prossimi dibattiti. Come è stata una scelta non infierire da parte del repubblicano su questioni private, scandali di Bill e gossip vari, ma di restare lieve anche sulle mail e di soprassedere sulle condizioni di salute della Clinton. Perché lo ha fatto? Commento diffuso e banale: non ha saputo cogliere l’occasione, non era preparato. Preparato a che? Mica si tratta di alta strategia, sono argomenti quotidiani e spiccioli della campagna.

Nell’incontro con i giornalisti seguito al dibattito, Trump si è fermato a lungo a parlare nella spin room, Hillary Clinton è uscita scortata di corsa dopo le foto con la famiglia, ha detto: c’era Chelsea in sala, è una brava ragazza, non ho voluto toccare certi argomenti davanti a lei. Una furbata? Un tocco suggerito di presidenzialismo?

Infine, la Clinton era in gran forma, smaltata come una vasca da bagno, brillante e fiammante, a questi candidati devono dare delle cose meravigliose, perché un comune mortale a dieci giorni da una polmonite è uno straccetto; lui era come sempre un po’ goffo e con una brutta cravatta azzurra, ma pare che sia una scelta studiata per accorciare le distanze tra il popolo e il miliardario, circostanza che Hillary Clinton ha ricordato in continuazione, in modo petulante, manco fossimo a Mosca nel 1980, non nel cuore del capitalismo, manco lei non fosse miliardaria a sua volta, e grazie alla politica, non all’impresa.

L’effetto dibattito matura nel giro di tre quattro giorni e poi si stempera, quel che va osservato è quanti elettori in più siano stati motivati ad andare a votare ieri per l’uno o per l’altro dei contendenti.


#67 Ambasada.it

Ambasada.it

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 15,653

Inviato 29 September 2016 - 03:32:26


FLASH! - ALLA FARNESINA SONO INCAZZATI NERI CON RENZI: È L'UNICO LEADER EUROPEO CHE HA FATTO PIÙ VOLTE IL SUO ENDORSEMENT A HILLARY (PURE STAMATTINA A RTL 102.5), BOLLANDO TRUMP COME UN ''POLITICO DELLA PAURA'' - NÉ HOLLANDE NÉ MERKEL SI SONO ESPRESSI: È DA FOLLI INIMICARSI UN POSSIBILE PRESIDENTE AMERICANO PRIMA DELLE ELEZIONI
28 SETTEMBRE 2016 19:28





.


#68 giemme74

giemme74

    Tpx4MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 4,618

    Medaglie



Inviato 29 September 2016 - 10:19:30


renzi è un idiota circondato da idioti, è ormai chiaro, scelto da Napolitano solo perchè esegue come un burattino qualsiasi ordine in cambio di privilegi e benefits da sultano, cosa che Letta, antipatico ma non stupido, non faceva fino in fondo, si poneva dei limiti, cosa che renzi non fa...



Immagine inviata


#69 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,906

Inviato 30 September 2016 - 01:54:24


Immagine inviata 28 set 2016 16:24
“TRUMP? VINCERA’ LUI. LO DICE LA STATISTICA”

- HELMUTH NORPOTH, DOCENTE DI SCIENZE DEL COMPORTAMENTO POLITICO: “SONO ELEZIONI SPECIALI. IL TYCOON SUSCITA SENTIMENTI ESTREMI’

- LA SCRITTRICE ERICA JONG: “LE BUGIE DI TRUMP RESTANO ATTACCATE. E A MOLTI PIACE LA SUA IGNORANZA” - -

Immagine inviata
trump

1. ERICA JONG: "DONALD, SESSISTA CHE PARLA DEL PASSATO PERCHÉ NON CONOSCE IL PRESENTE"
Testo raccolto da Paolo Mastrolilli pubblicato da “la Stampa”

Nel dibattito abbiamo visto un uomo, Trump, agitato, non preparato, e incapace di controllarsi. Interrompeva sempre, e il linguaggio del suo corpo non era presidenziale: sembrava un bambino malato di deficit dell' attenzione.

Immagine inviata
ERICA JONG

Clinton invece era calma e sapeva di cosa stava parlando. Se uno avesse guardato senza l' audio, avrebbe ricevuto questa impressione: un uomo nervoso, e una donna stabile e preparata.

Trump non conosce i fatti. Ha citato il generale McArthur, perché non sa neppure che Petraeus comandava le truppe in Iraq. Tutto ciò che dice viene dal passato, inclusa la denuncia dell' immigrazione messicana, un fenomeno avvenuto venti anni fa e ormai finito.
Anche il suo sessismo è apparso evidente. Quando un uomo interrompe una donna ogni volta che parla e non le lascia finire le frasi, è sessismo. Ha detto cose orribili sulle donne, il suo atteggiamento è come quello di Berlusconi. E' stato anche accusato di stupro.

Immagine inviata
TRUMP

Trump poi ha fallito sui temi.

Sull' economia, i commerci, il lavoro, non sa neppure che la disoccupazione è scesa e i salari sono aumentati. Non legge nulla e quindi non sa nulla.

Sulla sicurezza nazionale non ha idea di cosa stia accadendo in Medio Oriente. L' accordo con l' Iran non è perfetto, ma ferma il programma nucleare per dieci anni e consente di risolvere altre questioni. Quanto all' Isis, è nata da al Qaeda, nell' Iraq prima sostenuto e finanziato da Bush padre, e poi invaso dal figlio.

Le ragioni per cui Trump non pubblica la dichiarazione dei redditi sono tre: non paga le tasse da anni, non è ricco, e usa la sua fondazione in maniera illegale. Dice che Putin è meglio di Obama perché vuole costuire in Russia e deve soldi alle banche russe. Non è un miliardario, ma il re dei debiti.

Quanto alla razza, mio suocero era amico di suo padre Fred, che era famoso per non volere i neri nei suoi edifici. Donald ha proseguito questa politica, discriminando gli afro americani. Per sanare le tensioni razziali invoca «legge e ordine», che sono parole in codice per perseguitare i neri.

Immagine inviata
NORPOTH 1

I sondaggi dicono che i due candidati sono vicini, però Hillary è avanti nel collegio elettorale. La maggioranza degli spettatori dice che Clinton ha vinto il dibattito, ma è presto per giudicare l' effetto. Non penso sia un punto di svolta, perché le bugie di Trump ripetute all' infinito restano attaccate, e a molti piace la sua ignoranza. La gente però ha visto un uomo non presidenziale, che si comporta come un bambino, e non è adatto alla Casa Bianca.



2. HELMUTH NORPOTH: VINCERA’ TRUMP. E’ QUESTIONE DI STATISTICA
An.Lo per “la Repubblica”

«Lo dicono i numeri: vincerà Trump. È una questione di statistica. Che, lo dico senza alcun coinvolgimento ideologico, nel 2016 va dalla parte del candidato repubblicano ». Helmut Norpoth insegna Scienze del comportamento politico all’Università di Stony Brook (New York).

Il suo “Primary Model”, il modello statistico che ha elaborato con i suoi studenti, non è l’unico che quest’anno assegna la vittoria a Trump: ma è quello che gli attribuisce il margine più ampio. «Confermo. Secondo i miei calcoli “The Donald” ha l’87 per cento di possibilità di diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti».

Ne è convinto anche all’indomani del dibattito?
«Ho fede nel mio modello. Si basa sullo studio di 100 anni di elezioni a partire dal 1912, lo applico dal 1996 e per le scorse cinque elezioni ha funzionato. È vero, Hillary è andata meglio. Ma una cattiva performance al primo dibattito non vuol dire essere già sconfitti. Ricordate Obama nel 2012 contro Romney? Il primo andò male: vinse lo stesso le elezioni. In favore della mia previsione, invece, ci sono diversi fattori statistici concreti».

Immagine inviata
trump

Ce li può spiegare?
«Si basa su due fattori: i numeri di voti ottenuti alle primarie iniziali, da sempre importanti per capire come vanno le cose alle presidenziali di novembre: Trump, che aveva più rivali di Hillary, è andato meglio.
E poi c’è l’electoral pendulum, quel pendolo elettorale che questa volta propende deciso per i repubblicani».

Questione d’alternanza? Ci sono casi in cui il pendolo è stato smentito...
«In genere non è difficile che il partito già alla Casa Bianca vinca un secondo termine. Ma ottenere il terzo è sempre stato più complesso, e finora molto ha sempre dipeso da come veniva vinto il secondo mandato.

Per fare un esempio concreto, Reagan sconfisse Carter nel 1980 superandolo di circa 10 punti e trionfò alle elezioni del 1984. Questo giocò a favore di George H.W. Bush nel 1988. Ma Obama nel 2012, pur rieletto, vinse con un margine dimezzato rispetto alla vittoria del 2008. E questa, per Hillary, è una pessima notizia».

E se il modello, questa volta, fallisse?

Immagine inviata
trump e clinton


#70 Mercato Libero

Mercato Libero

    ilpunto-borsainvestimenti .blogspot.com

  • Ambasadiani MI1-e
  • StellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 1,363

Inviato 09 October 2016 - 08:50:00


HILLARY CLINTON PER UNA VITA HA ACCETTATO LE CORNA DEL MARITO CHE USAVA IL SUO POTERE PER FARSI SPOMPINARE A DESTRA E A SINISTRA....
E PER GIUNTA ERA PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI E SPERGIURO' PURE DAVANTI ALLE TELECAMERE....
E ADESSO TRUMP PER UNA FRASE CHE IN UNA VITA QUALSIASI PERSONA POTREBBE AVER DETTO SCHERZANDO CON GLI AMICI VIENE ATTACCATO DA TUTTI E DA TUTTO???

IO SONO PER TRUMP....CAZZO...SEMPRE MEGLIO DELLA CLINTON FALSA E BIGOTTA .....
E CHI NON LO E' CHE VADA PURE A FARE IN CULO
sia chiaro che in Queste elezioni USA i candidati fanno schifo....ma mi sta sul cazzo chi ineggia alla clinton ....demagogia di merda. 
a partire da robert de niro che accusa trump ma non dice nulla sul passato della moglie di clinton...un clinton che dieci anni fa scopava a destra e sinistra sfruttando appunto i suoi soldi e la sua posizione....è disgustoso vedere l'america bigotte reagire in questo modo...e se avete un solo amico in italia che reagisce allo stesso modo....TOGLIETEGLI L'AMICIZIA E' UN COGLIONAZZO 

NELLA FOTO TRUMP' S CAKE






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum