Vai al contenuto

  • Log In with Google      Accedi   
  • Registrati ora!


Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
TorinoChisinau MilanoChisinau VeronaChisinau VeneziaChisinau BolognaChisinau RomaChisinau CagliariChisinau


  Moldova-mms.com News dal Regina Pacis Seborganelmondo  



SMMS   a
moldova-mms.com

     VEDI MEGLIO
    
e commenta >>

     SMS     a:   +39 (coming soon)
     MMS   a:   live @ moldova-mms . com



verona - chisinau
Verona Chisinau Verona

* * * * * 1 voti

W L'ITALIA, TOPIC PATRIOTTICO TRICOLORE DEDICATO AL SUO 150° COMPLEANNO :)


  • Non puoi aprire una nuova discussione
  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 216 risposte

#211 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,891

Inviato 09 June 2016 - 21:27:04


Alfa Romeo Giulia






#212 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,219

    Medaglie



Inviato 10 June 2016 - 01:07:11


BElla
proprio oggi ne ho vista una per la prima volta

mi ha superato in autostrada e devo dire che si riconosce al volo

cosa che oggi come oggi accade sempre più raramente



Immagine inviata


#213 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,891

Inviato 12 September 2016 - 21:26:46


handmadecinema,

 

artigiani e artisti italiani unici nel mondo del cinema.

 




#214 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,891

Inviato 17 September 2016 - 20:55:44


“Venduti su Alibaba 100 Suv Levante in 18 secondi”

L’ambasciatore della Repubblica popolare cinese in Italia Li Ruiyu al convegno “Governo di Internet e sviluppo economico”

Immagine inviata







«La potenza del cyberspazio cinese è molto rilevante. Pensate che Alibaba è riuscita a vendere 100 Suv Levante della Maserati in 18 secondi»: con quest’informazione l’ambasciatore della Repubblica popolare cinese in Italia Li Ruiyu, questa mattina a Roma, ha colpito l’uditorio di un convegno sul tema “Governo di Internet e sviluppo economico, opportunità e Prospettive comuni in Italia e nella Repubblica Popolare Cinese” organizzato da H3G e Huawei alla Camera dei deputati.



Maserati Levante, vento nuovo: è arrivato il primo Suv del Tridente
Immagine inviata

«Oggi in Cina oltre 700 milioni di persone utilizzano Internet e 448 milioni di cittadini fanno acquisti tramite e-commerce», ha precisato Li Ruiyu, ricordando la straordinaria rapidità di questo sviluppo, che data da quando nel 1987 per la prima volta un messaggio di posta elettronica raggiunse l’Italia dalla Cina attraverso la rete Itapack. «È la via della seta dell’informatica», ha concluso.


Cos’è Alibaba
Alibaba Group è un insieme di compagnie private, la cui sede si trova ad Hangzhou. Si tratta di aziende attive nel campo del commercio elettronico, si contano 35 mila dipendenti in tutto. Il suo fondatore è Jack Ma, che nel 1999 ha registrato il dominio Alibaba.com, servizio che mette in contatto produttori cinesi e acquirenti stranieri (grazie anche a una versione inglese del sito, il mercato cinese è invece gestito da 1688.com). La compagnia, inoltre, fornisce una piattaforma di compravendita per piccole imprese, AliExpress, che consente loro di acquistare minime quantità di merci allo stesso prezzo dell’ingrosso, permettendo anche alle più piccole imprese di restare competitive.  

Numeri da leader
Alibaba dichiara che il suo mercato online abbia 79 milioni di utenti registrati. Nel 2011 è stata inserita da Forbes nella lista delle duemila compagnie più importanti del mondo. L’anno successivo ha gestito 170 miliardi di vendite, una somma maggiore a quelle di eBay e Amazon messe insieme. Il 23 marzo 2013 l’Economist ha dedicato una copertina all’ascesa del gigante cinese, intitolato “The Alibaba phenomenon”.


Immagine inviata

Nel 2015 il suo fatturato ha superato gli 11 miliardi di euro. Anche Zhang Jindong, padrone dell’impero Suning nonché presidente dell’Inter, ha deciso di acquistare l’1,1% (2,28 miliardi di dollari) di Alibaba che, a sua volta, ha investito 4,6 miliardi di dollari per il 20% delle quote di Suning.





#215 Rick

Rick

    Tpx5MI

  • Ambasadiani MI1a
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 5,219

    Medaglie



Inviato 17 September 2016 - 23:44:27


Gira e rigira

oggi come secoli addietro

quel che conta è la popolazione che una nazione può vantare


Prima era per infoltire gli eserciti

oggi per infoltire la platea di consumatori



Immagine inviata


#216 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,891

Inviato 01 November 2016 - 02:31:08


Immagine inviata

1. SULLA “NUVOLA” SI CONSUMA UN NUOVO ROUND DELLA FAIDA TRA SGARBI E FUKSAS


2. IL VECCHIO SGARBONE FA IL CONTROPELO ALL'OPERA: “I VASTI SPAZI HANNO UNA FREDDEZZA OSPEDALIERA E UN MONUMENTALISMO FUNERARIO DA SACRARIO PIÙ CHE DA FIERA”



3. TRA I DUE E’ IN CORSO UN VECCHIO SCAZZO. NEL 2010 IL CRITICO DISSE CHE L’ARCHISTAR ERA UN “DISTRUTTORE, FASCISTA, UN LADRONE INVERECONDO CHE DEVE ANDARE IN GALERA”. FUKSAS LO QUERELO’ CHIEDENDO UN RISARCIMENTO DANNI E POI RANDELLO’: “SGARBI E’ UN TRUFFATORE E PREGIUDICATO. HA RUBATO ALLO STATO. SPERO DI TOGLIERGLI TANTI SOLDI”



4. INVITATO IERI A “OTTO E MEZZO” DALLA GRUBER, PER UN CONFRONTO CON SGARBI, L’ARCHITETTO HA POSTO IL VETO: HA VOLUTO EVITARE IL FACCIA A FACCIA CON VITTORIONE



Immagine inviata
NUVOLA FUKSAS

1 - LA NUVOLA DI FUKSAS? UN MONUMENTO FUNEBRE
Vittorio Sgarbi per “il Giornale”

Premesso che Massimiliano Fuksas mi è antipatico e che lo trovo straordinariamente sopravvalutato, oltre che incredibilmente sovra-pagato, e che invece Enrico Pazzali, amministratore delegato di Eur Spa, a cui si deve il completamento e (spero) il funzionamento della cosiddetta «Nuvola» mi è particolarmente simpatico e ne apprezzo le capacità, cercherò di essere oggettivo nel descrivere le mie impressioni, che non sono impressioni, sull'impresa che ha visto Roma dotarsi di uno spazio fieristico in concorrenza con Milano.

Immagine inviata
renzi e fuksas alla nuvola

Aggiungo che l'impegno e la spesa, di cui capisco la potenzialità, impongono di augurarsi il miglior risultato per un'opera che, in astratto, io avrei evitato. E, se fino a ieri l'avevo considerata un inconcepibile spreco, Pazzali mi ha persuaso della sua utilità e della prospettiva che possa produrre profitti per lo Stato e il Comune di Roma (l' investimento è per il 90% del ministero dell' Economia e per il 10% della municipalità).

Immagine inviata
SGARBI

L' Eur è l'ultimo grande quartiere di Roma, una città nella città, ed è stato pensato per un'Esposizione universale mai realizzata, estrema e grandiosa testimonianza del fascismo. La successiva esposizione universale in Italia, realizzata, è stata quella di Milano del 2015, che io e anche Pazzali conosciamo bene per averla vista nascere e crescere. In un certo senso, la «Nuvola», a distanza di 74 anni, corrisponde pienamente a quello spirito e potrebbe, coerentemente, essere stata realizzata come uno dei notevoli padiglioni dell' Expo di Milano.

Immagine inviata
Fuksas nuvola Large

Si può anche aggiungere che è un' architettura di gran lunga più significativa dell'orrendo Palazzo Italia, costato circa un terzo, che è stato concepito per rimanere come documento di quella titanica occasione. Dell' Esposizione universale non realizzata di Roma resta lo straordinario quartiere dell'Eur; niente dell'Esposizione universale realizzata a Milano, tolta questa ignobile architettura, letteralmente corrispondente a una «scorreggia fritta pietrificata».

Immagine inviata
SGARBI

Senza dubbio quando Fuksas viene chiamato, obbedisce all'imperativo di non essere impari alla concezione monumentale dell'Eur; e anzi, ne conferma la limpidezza geometrica dei volumi, con prevalenza strutturale delle forme semplici e di andamento rettilineo, in pianta e in alzato. Ci accoglie quindi una teca rigorosa e con moduli ripetitivi, di vetro e di acciaio, che ha l'apparenza di una serra dentro la quale si apre un fiore, la «Nuvola», che in origine doveva essere en plein air, e ora appare chiusa, e quindi protetta in una teca di vetro.

Immagine inviata
albergo lama di fuksas accanto alla nuvola

Singolarmente l'accesso non è in salita ma in discesa per offrire la sensazione di entrare in un corpo di sviluppo più orizzontale che verticale, come una grande piazza coperta. Astenendosi da ogni vezzo, Fuksas ci introduce così a una grande aula modulare per accogliere fino a 8000 persone, un iperbolico palazzo dei congressi nella sua più essenziale configurazione. Salendo attraverso scale mobili di moderata inclinazione, e di eccezionale lunghezza, si entra nell' auditorium da 1800 persone, sospeso nel vuoto come nel calice di un fiore.

Immagine inviata
SGARBI

Immagino che l'acustica, favorita dall' artigianale curvatura del legno che fodera le pareti e modula la scena, sia il pregio principale della «Nuvola» in un ambiente afflitto dal disegno legnoso e spigoloso delle poltrone progettate dalla moglie di Fuksas, che odia le comodità, come ha dichiarato: «Ai divani preferisco le sedie scomode o uno sgabello, magari di legno africano. Forse ho paura delle comodità».

Qualcuno penserà: «Ma non aveva detto di non sopportare Fuksas? Il suo giudizio appare fin qui benevolo! Nessuna critica?». Ho descritto quello che ho visto, cercando di capirne lo spirito che va esteso anche all'elaborazione dell'enorme parallelepipedo che sarà l' albergo della «Nuvola», il cui cantiere ha occupato metà della strada, ma solo per il tempo della costruzione.

Immagine inviata
NUVOLA FUKSAS

Pazzali mi ha garantito che entro novembre la strada verrà liberata e i volumi di Fuksas & Co. si allineeranno alle architetture fasciste, in coerenza formale. Ecco, forse qui è il limite: i vasti spazi rettilinei hanno una freddezza ospedaliera e un monumentalismo funerario da sacrario più che da fiera, una estensione commemorativa di epoche e stili del passato che li assimilano a Redipuglia e rendono le presenze umane fantasmi come gli omini magrittiani, allineati in militaresche processioni sulle pareti della «Nuvola» dal regista Giampiero Solari, per la giornata di inaugurazione. Speriamo che a questo spazio, pensato per i morti da Fuksas, ridia vita Enrico Pazzali.

Immagine inviata
doriana and massimiliano fuksas

2 - FUKSAS O FUFFAS? L’ARCHISTAR SCATENATO A “LA ZANZARA”: “SGARBI? UN TRUFFATORE E PREGIUDICATO. MI HA DATO DEL LADRO, SPERO DI TOGLIERGLI TANTI SOLDI”

Da “La Zanzara - Radio 24”- 15 settembre 2016

[...] “Fra pochi giorni c’è un’udienza, mi dovrebbe dare tantissimi soldi per quello che mi ha detto. Darò tutto in beneficenza a un grandissimo scienziato. Spero di toglierli più soldi possibile”. L’architetto Massimiliano Fuksas, a La Zanzara su Radio 24, va all’attacco di Vittorio Sgarbi. Tra i due non corre buon sangue e c’è una causa in corso per diffamazione. La sentenza ci sarà il 4 novembre prossimo. Sgarbi disse in tv, parlando del palazzo della Regione Piemonte realizzato da Fuksas: “Sono dei ladri, incapaci, ignoranti…Fuksas è un distruttore, un fascista, deve andare in galera, in galera. E’ un ladrone inverecondo che prende 22 milioni di parcella...”.

Immagine inviata
SGARBI

Dice Fuksas a La Zanzara: “Mi ha dato del ladro, ma lui è un truffatore, ha truffato lo Stato ed è un pregiudicato. E’ uno che ha rubato i soldi allo Stato, è stato condannato e dunque il primo che deve stare zitto è lui”. “Sgarbi – insiste Fuksas - è stato condannato per truffa contro lo Stato, Invece di andare a lavorare perché era un impiegato del Ministero, trovava le scuse dicendo che stava male per anni. E ha preso stipendi per anni. E’ così, lo dice la sentenza.

Ma questi sono affari suoi, non guardo mai il mio tronco figuriamoci se guardo la sua pagliuzza”.  “Lui parlando di me – dice ancora Fuksas - qualcosa ci ha guadagnato, fa audience, va in televisione, parla. Se diceva che Peppino Sparagna era un delinquente nessuno gli dava retta. Invece ha detto che Fuksas è un ladro”.  “E dire – aggiunge Fuksas - che per un periodo veniva a casa mia, si faceva offrire da bere e da mangiare. E si portava degli amici. E’ solo uno che tenta di andare in tutti i modi in tv per farsi pagare un cachet. Storico dell’Arte? Non lo so, non lo conosco. So solo che è uno che gira tanto, gira, gira…”.

Immagine inviata
massimiliano e doriana fuksas

3 - BOTTE DA ORBI TRA FUKSAS E SGARBI - L’ARCHISTAR: “SGARBI MI IMPLORA DI RITIRARE QUERELA, MA L’UNICA COSA CHE GLI FA MALE SONO I SOLDI. DUNQUE NON LO FACCIO” - SGARBONE: “DEVE STRISCIARE E CHIEDERE SCUSA ALL’ITALIA PER LE SCHIFEZZE CHE HA FATTO”

Da “la Zanzara - Radio 24” - 11 luglio 2014

Lite furibonda in radio, a La Zanzara su Radio 24, tra l’architetto Massimiliano Fuksas e Vittorio Sgarbi. All’origine alcuni frasi pronunciate dal critico d’arte nel 2010 durante una trasmissione tv (“Fuksas è un distruttore, un fascista…deve andare in galera”, ndr) che l’architetto romano ha ritenuto diffamatorie  chiedendo in tribunale il risarcimento danni.

Immagine inviata
vittorio sgarbi in ospedale a modena 5

Fuksas, intervistato da Giuseppe Cruciani e David Parenzo della Zanzara su Radio 24 dice oggi che “Sgarbi è stato rinviato a giudizio e ha detto che si inchinerebbe, basta che non cacci i soldi e sarebbe pronto a inchinarsi anche davanti a me e a chiedermi scusa per gli insulti che mi ha fatto”.

“Ma – aggiunge Fuksas alla Zanzara – io gli ho detto che deve pagare, deve cacciare i soldi perché la cosa che fa male a Sgarbi sono i soldi, del resto non gli frega nulla. Lui dovrebbe mandare una lettera implorante e poi forse neanche in questo caso…”. Ma Sgarbi, sempre a La Zanzara, è tornato ad attaccare pesantemente l’ideatore della Nuvola: “ Deve strisciare lui per quello che ha fatto all’Italia, non pagherò nulla a uno così. Ha fatto qualunque schifezza, in giro per l’Italia. Non pagherò una lira e non verrò condannato per aver detto la verità. Fuksas me lo posso comprare e fare oro”.

E ancora: “Fuksas non tocca il mio pensiero, è un uomo la cui inesistenza è palese. Ti pare che per il consiglio regionale delle mutande verdi  invece di sistemare un po’ di palazzi a Torino bisogna fare un palazzo della regione da 220 milioni di euro per mettere insieme 4 idioti di cui 22 milioni vanno a lui? Deve strisciare lui per come ha umiliato l’Italia, deve chiedere scusa all’Italia”. “Ho presentato – conclude a Radio 24  – una querela contro di lui perché mi ha diffamato. Non mi sono mai inchinato e non è vero che mi frega solo dei soldi, altrimenti nella mia vita non avrei debiti e mi sarei concentrato solo sui danari”.


#217 XCXC

XCXC

    TpX2MI

  • Ambasadiani MIra
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • Messaggi: 16,891

Inviato 01 November 2016 - 02:45:33










Leggono questa discussione 6 utenti

0 utenti, 6 ospiti, 0 utenti anonimi










                                                                                    Effettua i tuoi pagamenti con PayPal.  un sistema rapido, gratuito e sicuro.  



 info@ambasada.it    info@pec.ambasada.it    Telegram.me/Ambasada    iMessage: info@ambasada.it   fax +39 02 45503457  tel +39 02 45071457


ATTENZIONE! per i recapiti dell'Ambasciata della Moldavia a Roma click qui , per il Consolato di Milano click qui , per il Consolato di Padova click qui ATTENZIONE!


Privacy e Cookie Policy / Termini e Regole del Forum